Trucchi Pokémon Go

Online da oggi il nuovo sito internet di Naxa

L’agenzia di Digital Marketing al servizio delle PMI è da oggi online con il nuovo sito

Bernareggio, 16 febbraio 2016Naxa Advertising, digital marketing agency, dal 2007 è al servizio delle piccole e medie imprese del nord Italia con lo scopo di guidarle nel loro percorso di digitalizzazione. Per perseguire in modo sempre più performante la sua mission in favore delle PMI italiane, Naxa ha deciso di rinnovare completamente il proprio sito web sia nella veste grafica che in termini di usability.

 

Il nuovo layout di naxa.ws si ispira alle più moderne logiche di material design attraverso le quali vuole offrire un’esperienza unificata tra diverse piattaforme agevolando così la customer experience del proprio target di riferimento. Grazie al material design le interfacce grafiche si comportano come oggetti reali adattandosi alle varie situazioni e lo spazio, il colore, il font, i grassetti creano una gerarchia in grado di guidare l’utente nella navigazione.

 

“L’obiettivo è garantire un facile accesso alle aziende” ha dichiarato Paolo Sirtori, Amministratore delegato di Naxa “che sul nostro sito hanno la possibilità di utilizzare tool all’avanguardia per calcolare il proprio posizionamento o il proprio rank sul web. In altre parole il nuovo sito web di Naxa non è solo il canale con cui la nostra Digital Marketing Agency vuole farsi conoscere, ma vuole essere anche una fonte di informazioni e risorse per i meno esperti. Questo tipo di orientamento riflette il forte impegno della nostra società verso le piccole medie imprese”.

 

“Più della metà delle 400 aziende italiane nostre clienti” continua Sirtori “oggi trae oltre l’80% del proprio fatturato dal web. Un risultato che è stato raggiunto anche grazie al servizio taylor made che Naxa è stata in grado di cucire loro addosso. Con il nuovo sito vogliamo far crescere queste percentuali e aiutare sempre più realtà a ottimizzare il proprio

business”.

 

Per maggiori informazioni:

 

 

Per ulteriori informazioni:

Ufficio stampa Naxa

Elisa Colombo

Telefono: 039-9253253

Mail: info@naxa.ws

 

NAXA Advertising srl

Fondata nel gennaio del 2007 come agenzia SEO, Naxa è oggi una Digital Marketing Agency completa e capace di rispondere proattivamente alle evoluzioni del mercato web. Offriamo soluzioni intelligenti per piccole e medie imprese e seguiamo progetti evoluti per grandi realtà aziendali. Un team di 20 professionisti lavora al successo delle vostre strategie di marketing digitale.

Commenti

Marketing: Il SEO è una branchia del marketing online.

Il SEO è una branchia del web marketing, il cui scopo è massimizzare le vendite attraverso l’indicizzazione naturale. Prima di iniziare qualsiasi operazione a livello di SEO onsite, cioè sul sito internet o sull’ecommerce, o a livello di SEO offsite, cioè il link building e link reputation, è necessario fare un analisi dello storico del sito, ovviamente se il dominio non è nuovo ma ha un pregresso. Per fare questo un SEO strategist utilizza diversi tools che danno diverse sfaccettature della situazione attuale. Questo consente di verificare se in passato sono stati fatti errori sopratutto a livello di link building, magari non rispettando le percentuali, o uso eccessivo di link a bassa qualità. Ad ogni modo le analisi preliminari consentono al SEO strategist di poter iniziare a costruire la strategia da seguire per portare il sito nelle prime pagine dei motori di ricerca per le parole o frasi in target. La ricerca delle parole chiave, può sembrare banale, ma tutta la strategia, tutti gli investimenti e la riuscita della campagna dipendono proprio dalle keywords.
Spesso la tendenza è quella di fare indicizzazione per posizionarsi nelle prime pagine delle parole con più impression, ma non per tutti i casi è la soluzione più idonea. Infatti il numero di impression giornaliere o mensili sono sono uno dei fattori che determinano la scelta.
La ricerca deve tenere conto, del budget a disposizione, delle long tail che possono portare utenti più in target, quindi con meno impression e traffico, ma più propensi alla conversione.

Lo scopo di una campagna SEO non è tanto quello di migliorare la brand image, ma di far in modo che il ritorno sugli investimenti sia elevato, pertanto è necessario essere coscienti del fatto che possono non essere le parole chiavi più ambite quelle che permettono all’ecommerce di vendere o promuovere i propri servizi tramite il sito web.
La strategia SEO, quindi non è una costante, ma deve essere studiata caso per caso.
Non esistono pacchetti, o soluzioni chiavi in mano, ma analisi di qualità per operazioni di marketing di successo.

Essere ben indicizzati per le parole chiave o frasi congeniali al proprio business può essere una delle migliori forme di pubblicità, dato che l’80% degli utenti inizia la propria navigazione dai motori di ricerca.

Superata la fase preliminare e stabiliti gli obiettivi e la strategia, non rimane che affrontare le operazioni da svolgere. Seo onsite, miglioare la qualità dei contenuti facendo sempre riferimento alle parole chiave e agli argomenti da trattare, per un duplice scopo, rendere efficace la comunicazione e migliorare la posizione nelle serp. I contenuti sono the king, dominano su tutto, ma senza una semantica html correttamente costruita la campagna può non risultare vincente, quindi parliamo di URL SEF, Titoli h1 e sottotitoli h2, costruzione pulita dell’ xhtml. Il responsive design può aiutare perchè il sito viene preso in considerazione sia come sito per desktop che per mobile.

Link building, da effettuare con cura ricercando link di alta qualità inseriti in articoli o contenuti in linea con le parole chiave con una keywords density ottimale. Per non vanificare gli sforzi, tutto dalle web directory oramai sempre meno considerate, agli article marketing o press release devono seguire diverse regole: differenziare, non proporre il solito contenuto su molti siti, o sarà rilevato come spam. Lo stesso discorso per tutte le altre forme di link popularity.
Directory a pagamento, si o no? Google dice chiaramente che sono penalità, però se concentrate in piccolissime percentuali possono migliorare l’andamento della campagna.

Lo stesso discorso per i back link sui blog, vanno messi con cura e distribuiti in contesti in linea con l’argomento trattato, altrimenti finiscono per non dare valore aggiunto.

Quindi alla luce di Panda, Penguin, e Colibrì, fare SEO è diventata una vera sfida, specialmente per le piccole imprese che non hanno siti di proprietà ad alto rank e molto visitati, e non possono postare le proprie news su giornali online a tiratura nazionale.
E’ possibile comunque usando strumenti a medio costo, ma investendo sul copy e sopratutto suo SEO Strategist ottenere buoni risultati anche per quelle aziende che non hanno nmila euro da investire.

E’ sempre il momento per farsi pubblicità, è sempre il momento di incrementare le vendite con marketing di livello.

Commenti

E-commerce, digital agency, web marketing, seo, e possibilità di successo.

e-Commerce, costi e metodologia

Il costo di un e-commerce è una variabile che è difficilmente descrivibile in breve. I fattori per cui un e-commerce può costare poco o molto sono funzione di che tipo di business si è intenzionati a fare, e sopratutto se si vuole fare business o meno. Un fondamento è lo studio che c’è a monte della costruzione dell’ecommerce. L’analisi dei competitors ad esempio è fondamentale per capire il mercato di riferimento, identificare i punti di forza e di debolezza, mettere in luce alcuni aspetti del budget che si deve impiegare per entrare in un mercato. L’analisi della navigazione e della distribuzione dei contenuti è necessaria per avere un e-commerce usabile in riferimento al target potenziale. Permette inoltre di creare una user experience positiva ed appagante. Già in questa fase si dovrebbe studiare la strategia SEO, dato che l’indicizzazione è uno dei fattori che può determinare il successo o meno di un e-commerce, specialmente se il brand è nuovo ed ha bisogno di farsi conoscere. La creatività è fondamentale per restituire una brand image di alto livello, e per migliorare il ROI. Tutti gli elementi creativi devono aiutare la call to action, e guidare l’utente all’acquisto. La home page deve essere studiata approfonditamente per trasmettere i valori del brand e far visualizzare i prodotti più importanti. Inoltre è la pagina delegata a far in modo che l’utente effettui le prime scelte a livello di navigazione per cui deve essere chiara e possibilmente mettere in luce le offerte e le sezioni, nonché la quantità e la qualità dei prodotti disponibili. Le sezioni di prodotto, devono avere una ottima creatività, delle immagini esplicative e dei contenuti in grado di introdurre l’utente, e migliorare l’ indicizzazione. Nella sezione i prodotti devono essere ordinati secondo strategia.

La scheda prodotto

La scheda prodotto deve avere delle foto in grado di trasmettere tutte le caratteristiche del prodotto in vendita, ed avere dei contenuti esaustivi e persuasivi in grado incrementare il ROI. Solitamente nella scheda prodotto, è presente una descrizione breve di introduzione e una descrizione completa che descriva il prodotto nel dettaglio e in tutte le sue parti. Spesso si adottano i tab per segmentare i contenuti al fine di fornire all’utente più informazioni possibile. Questo perchè un utente non deve abbandonare la pagina per cercare informazioni altrove magari tramite i motori di ricerca, ma compia l’azione di conversione. E’ fondamentale che la scheda prodotto sia studiata come una landing page, l’azione che l’utente deve effettuare è quella di mettere il prodotto nel carrello, creatività, contenuti e navigazione devono essere studiate a questo fine.

E-commerce e web marketing: SEO per e-commerce, PPL, DEM, SOCIAL MEDIA

Un ecommerce per vendere deve essere alimentato, cioè deve avere traffico. Il traffico lo si acquista attraverso vari canali. Attraverso il Seo per ecommerce, cioè l’indicizzazione organica, attraverso la pubblicità pay per click, attraverso delle dem, o attraverso delle campagna social. Una digital agency deve essere in grado di fornire tutti questi servizi per permettere all’ecommerce di inziare a vendere ed essere conosciuto. Una digital agency deve suggerire strategie di scontistica o coupon per migliorare il rendimento, e incrementare la clientela o la fidelizzazione.
Il costo di un ecommerce dipende da molti fattori, e per avere successo non ne potete tralasciare neanche uno. Siete soddisfatti del vostro e-commerce? Volete iniziare la vostra nuova attività?
Scegliete la digital agency che meglio può creare, sviluppare e far crescere il vostro e-commerce,.
Non date niente per scontato perchè i risultati nel settore ecommerce si vedono solo se ben supportati e consigliati. Frazionare è la peggiore delle soluzioni, perchè non riuscirete ad avere una strategia completa ed efficace, e faticherete a far incastrare tutte le varie anime che daranno vita alla vostra attività online. Scegliere un partner in grado di far fronte alle sfide future è essenziale, ed è il momento giusto.

E-commerce: è il momento giusto

In questo momento in italia il costo per entrare in un settore è molto basso e salirà vertiginosamente quanto il mercato ecommerce sarà maturo. Scegliete in fretta e scegliete bene. Molte sono le offerte a basso costo, ma per costruire un negozio online ci vogliono molte figure professionali ed esperienza pluriennale.

E-commerce: grandi aziende

Il comparto ecommerce è in crescita, ma la gran parte delle vendite è dovuta alle grandi aziende, le piccole stentano a crescere proprio per la mancanza di professionalità delle agenzie che non hanno mai lavorato ad alto livello.

Commenti

Fare SEO, sperimentazione e unicità.

Fare SEO dopo Penguin 2.0, non è più difficoltoso, è diverso. In precedenza le tecniche usate dai Seo Stretegist, erano quasi tutte uguali, con qualche eccellenza, cioè chi aveva un reparto di linkbuilding per popolare di link blog, webzine e forum, intrattenendo discussioni e posizionando gli anchor text in maniera strategicamente studiata.

Oggi è cambiato un pò tutto, il numero di backlink conta di meno, conta di più la qualità del link e la qualità del contenuto nella quale è presente il link. Si è spostato quindi il lavoro dal data entry alla stesura di contenuti multipli e di qualità. In realtà nessuno conosce con precisione quale sia procedura da seguire per salire nelle serp e posizionarsi in prima pagina per le parole competitive, tutti si basano su intuizioni, sperimentazione, informazioni rilasciate da google, condivisione delle esperienze con altri seo strategist. Le basi per fare SEO onsite sono oramai conosciute dal grande publico, anche se molti aspetti sfuggono ai più proprio perchè si va dall’ html, alla semantica costruttiva, ai title h1, h2, h3, alle Url (quindi occorre un buon strumento sef se si usano cms o ecommerce), per poi passare al copy vero e proprio, quindi con le problematiche della keyword density, l’ importanza del titolo, e i meta. E’ tutto chiaro e cristallino, chi lavora meglio e con scrupolo a tutti questi dettagli ha una buona probabilità di essere bene indicizzato, e di salire nelle serp nella ricerca organica.

Il problema è la reputation, il vecchio link building. Ecco, ne avrete letti di articoli su come fare link building post Pengiun 2.0, alcuni hanno scartato gli articol marketing, altri le web direcory, insomma, non c’è una procedura precisa da seguire, ma sono molte le possibilità. Ultimamente sembrano state declassate le directory a pagamento, google ne aveva molto parlato in passato senza fare niente, mentre con l’ ultimo rilascio sembra che abbiano messo in atto questa nuova regola, no directory a pagamento, o comunque pochissime rispetto a quelle naturali che sono sempre meno efficaci, più per la modalità con cui vengono popolate che per lo strumento in se per se.

Ad ogni modo è un argomento dove quello che contano a parte le teorie sono i risultati, e quindi la sperimentazione. Sperimentare vuol dire avere tempo, budget, e siti su cui poter testare le diverse tecniche. La parola d’ordine di Penguin 2.0 è qualitàripetitivitàunicità del contenuto. Per fare questo occorre scrivere molto e bene, per accaparrarsi l’utente e gli spider, scrivere il solito argomento attraverso diverse interpretazioni rendendo il contenuto unico o quasi. Ovviamente se si devono popolare 3000 directory è impossibile creare 3000 contenuti e titoli, e sottoporli, anche perchè ci vorrebbe una quantità di link builder e copy, il cui costo sarebbe pribitivo anche per molte grandi aziende. La bravura stà nel trovare la giusta formula affinche i contenuti non vengano considerati spam, e siano profiqui alla campagna SEO.

Fare SEO non è matematica, anche se c’è chi cerca di trovare formule che si prestino a qualsiasi sito, a quasiasi parola chiave e a qualsiasi categoria, la verità è che ogni lavoro è un lavoro custom che parte dall’analisi del dominio e dei sui trascorsi, alla creazione di una strategia che solitamente si consuma nell’ arco di 3-6 mesi. Le migliori ovviamente sono quelle che usano tutti gli strumenti disponibili, con cura e prudenza, anche se è possibile osare senza eccedere.

Fare SEO è un lavoro quotidiano, dove l’esperienza gioca un ruolo fondamentale, e ripeto la sperimentazione. Un SEO che non fa esperimenti, è un SEO che non cresce, e questo settore è in continua evoluzione, cambia un algoritmo e vanno spostate le risorse. Le grandi aziende Seo hanno avuto grandi mutamenti, con cambiamenti radicali, sia strategici che operativi, dovendosi reinventare. Alcune professionalità sono dovute evolvere altre sono state ridimensionate.

Molti seguono corsi per avere risultati, ma sono pressoche inutili, perchè un seo strategist, non svela mai i segreti con cui raggiunge i risultati, un apprendista seo se non si aggiorna per conto proprio non crescerà mai rimanendo sempre uno dei milionesimi SEO search engine optimizer in circolazione.
Sperimentaazione e Unicità sono le uniche armi per migliorare il posizionamento.
http://ecommerceseomarketing.blogspot.it

Commenti

SEO Press Release e Article Marketing

Gli article marketing sono stati per molto tempo ritenuti essenziali dai seo strategist per migliorare l’indicizzazione dei siti o degli ecommerce. Dopo penguin 2.0 le cose sono un pò cambiate, in diversi ambienti gli article marketing e le press release studiate appositamente per fare SEO, sono ritenute poco efficaci, sia per la quantità eccessiva di link in uscita dei siti su cui vengono pubblicati gli articoli, rispetto a quelli in ingresso, sia perchè molti articoli sono ritenuti spam da parte di google. Le opinioni sono divise. In Italia non ci sono molti siti di article marketing o press release, e i più hanno veramente pochi link in ingresso di qualità, penalizzando cosi il processo di indicizzazione.

Se stai leggendo questo articolo sei su uno dei migliori, ma ad ogni modo la questione rimane aperta. Il problema è che in molti scrivono articoli troppo brevi e troppo pieni di parole chiave superando cosi la soglia entro la quale google ritiene spam un articolo.

Alla base quindi del problema c’è, uno, la mancanza di una cultura seo: tutti vogliono risultati in tempi brevi, e questo non è possibile tecnicamente, due, la mancanza di siti di qualità. Questo rende molto difficile effettivamente l’uso di article marketing e press release come fonte di indicizzazione. Molti tentano di stillare liste, ma durano veramente poco tempo, perchè nell’ ultimo hanno in troppi hanno chiuso, ed altri limitato le registrazioni. Non sono sufficienti.

Come si può superare l’ostacolo, dopo che le web directory hanno perso il loro potenziale e blog e webzine sono blindati, non pubblicano link di nessun genere?
E’ un bel problema che molti seo strategist si saranno posti, e sicuramente avranno trovato rimedio. La soluzione più veloce, ma anche la più costosa è scrivere articoli di qualità in modo da sfruttare al massimo il potenziale dei pochi siti che consentono la pubblicazione, e diversificare, cioè scrivere più articoli in modo da non far ritenere spam il contenuto pubblicato. Questo permette ai siti che pubblicano di incrementare il loro valore, e contemporaneamente migliorare la qualità della strategia seo con l’effetto di salire
velocemente nelle serp.

Quindi chi vende campagne seo a basso costo, fa due azioni sbagliate, uno, peggiora la qualità generale dei siti ospitanti gli articoli, due, non migliora il posizionamento nelle serp.
Con penguin 2.0 il contenuto vale molto e quindi dedicarsi a scrivere articoli interessanti, unici, ed efficaci per il pubblico è fondamentale per essere ben visti dagli spider. Al contrario, chi scrive articoli poco efficaci fa male al sistema in generale. Possiamo quindi affermare che gli article marketing e le press release che da alcuni vengono ritenuti una pratica poco efficace in termini di roi, è una mezza verità.
Non tutti gli article marketing e le press release sono poco efficaci, non tutti i siti che le
pubblicano sono considerati spam.

Rimane comunque il problema che molti per pescare link si appoggiano a siti di scarsissima
qualità ottenendo dei risultati altrettanto pessimi.

Commenti

Consulenza social media marketing

I social media rappresentano la principale forma di community online di questo decennio. Il termine social media, media sociali in italiano, rappresente un insieme eterogeneo di elementi: fanno parte dei social media i social network, video sharing network, art sharing, comunità blog/forum 2.0 e molto altro.
A differenza dei media tradizionali, i social media si differenziano per numerose caratteristiche:

  • – La piattaforma generalmente è liberamente accessibile e fruibile da chiunque
  • – I visitatori e i creatori di contenuti sono la stessa persona
  • – Non vengono imposti filtri editoriali o di alcun genere
  • – L’interscambio di informazioni tra conoscenti e amici è massimo

Data l’importanza di queste nuove piattaforme, le aziende che vogliono operare sul web devono necessariamente affidarsi a una consulenza specifica di social media marketing: il social media marketer è quella figura professionale che si occupa della visibilità dei siti all’interno dei canali social media come ad esempio, ma non esclusivamente, i social network.

I social media, se ben sfruttati, possono essere un’ottimo mezzo per veicolare pubblicità e per accrescere la popolarità/capillarità del brand aziendale. Oltre al posizionamento nei motori di ricerca, altra branca del web marketing, anche la visibilità nei social media gioca un ruolo fondamentale per ottenere il risultato finale.

Attraverso delle campagna di viral marketing, ad esempio, è possibile ottenere una visibilità elevatissime in tempi molto brevi, a patto di indovinare la strategia virale vincente.

Esistono numerosi professionisti e agenzie che si definiscono i migliori in questo settore: per questo è necessario consultare più fonti e cercare più professionisti possibili per confrontarli e scegliere il consulente migliore per la propria attività.

Commenti

EspertoSEO.com – Web Agency SEO

L’ottimizzazione di siti per i motori di ricerca è una moderna attività informatica che ha come ultimo fine, quello di aumentare in modo sostenibile e duraturo la visibilità online dei siti web. I motori di ricerca utilizzano degli algoritmi interni per stabilire quali siti debbano “posizionarsi” meglio per determinate parole chiave. E’ proprio per questo che c’è bisogno di un consulente di web marketing, ossia quella figura informatica che ha elevate conoscenza in ambito di Media & Business Marketing, che sono adeguate a modificare i siti web per renderli più appetibili per i motori di ricerca.
La figura del consulente marketing viene spesso associata a quella del cosidetto seo specialist, che è la figura tecnica incaricata dell’ottimizzazione vera e propria del codice, del CMS, dei contenuti, ecc.

Quando più specialisti si riuniscono in un’unica società, si parla di Web Agency. EspertoSEO è un’agenzia SEO leader a livello nazionale, che ha gestito più di 400 clienti in oltre 10 anni di attività. EspertoSEO gestisce numerosi business differenti, dal piccolo agriturismo sino alla grande multinazionale, garantendo ottimi risultati duraturi e rapidi per tutti. Il fondatore di EspertoSEO, Emanuele Tolomei, è docente della Ninja Academy, consulente presso SEOCoach, relatore al SEOTraining e docente del Master SEO. In più Danilo Petrozzi, specialista SEO neo-assunto, ha vinto il torneo SEO Contest 2012 nazionale indetto da SEOTraining, aggiudicandosi uno dei premi più ambiti del settore.
Il posizionamento organico e la visibilità in generale di un’azienda, non possono essere affidate a un professionista qualsiasi. In un periodo di forte recessione economica e di frequenti aggiornamenti all’algoritmo di Google, è necessario affidarsi un’agenzia SEO di rilevanza nazionale: EspertoSEO, negli ultimi anni, non ha mai avuto clienti penalizzati nei motori di ricerca e, oltretutto, tutti i business gestiti direttamente da noi sono in costante crescita e rafforzamento, in termini di posizionamento SEO e revenue.

Commenti

Agenzia SEO e Marketing

EspertoSEO è una nota agenzia SEO e marketing di Terni. Con più di 400 clienti che l’hanno scelta, Esperto SEO è un’agenzia che opera nel settore della Search Engine Optimization da quasi 10 anni. La Search Engine Optimization, abbreviato SEO, è un’attività informatica che sta riscuotendo sempre più successo. Se, fino a qualche anno fa, il termine SEO poteva essere conosciuto da una ristretta cerchia di persone, adesso è ha raggiunto già una buona parte dell’utenza media, che ne conosce largamente il significato.

La SEO è l’attività che consiste nell’ottimizzare un sito web al fine di garantirgli i migliori posizionamenti organici nei motori ricerca, primo su tutti Google. Con l’ausilio di un consulente di SEO, come EspertoSEO, è possibile incrementare drasticamente e in modo duraturo la propria visibilità online, con un conseguente aumento di visite e conversioni (vendite, contatti, ecc). Per ottenere dei risultati rapidi, concreti, ma sopratutto duraturi, c’è bisogno di affidarsi a un partner affidabile.

Il 2012 è stato caratterizzato dalle famose “penalizzazioni” che hanno messo in ginocchio numerosi business online: nessun cliente di Esperto SEO ha subito questo genere di penalizzazione, dato che l’approccio applicato dalla nostra agenzia si basa sopratutto su una visione lungimirante della SEO.

A dire il vero il 2012 è stato caratterizzato da numerosissimi successi sia a livello di clienti, sia successi interni. I titoli e riconoscimenti attribuiti allo staff di EspertoSEO si sono moltiplicati e infatti, solo per citarne alcuni:

  • EspertoSEO si conferma una delle pochissime agenzie SEO che pubblicano direttamente su Google News
  • il fondatore di EspertoSEO, Emanuele Tolomei, è diventato docente della Ninja Marketing
  • relatore del SEOTraining
  • docente del Master SEO,
  • nonché consulente seo di SEOCoach.
  • A fine anno, inoltre, EspertoSEO ha confermato la propria forza a livello nazionale con Danilo Petrozzi che ha vinto il primo premio assoluto del torneo nazionale “SEO Contest 2012” indetto da SEOTraining.

Per contattare Esperto SEO è possibile utilizzare il form presente nel sito o inviare una mail direttamente a webmaster@espertoseo.it.

Commenti

Strumenti seo by EspertoSEO

Esperto SEO è un’agenzia seo molto attiva che, oltre ad occuparsi di decine di clienti, si occupa anche di attività di divulgazione.
A seguito di un restyling della struttura e dell’impatto grafico del portale, abbiamo deciso di conentrarci maggiormente sulle risorse interne e sul potenziamento del materiale seo firmato EspertoSEO.

Oltre a varie sezioni dedicate al glossario seo, lista directory e article marketing, test seo, e molto altro, Esperto SEO è lieto di annunciare una nuova lista di strumenti seo migliori che contiene decine di voci relative ai tools preferiti dal team di Esperto SEO.
Non è la solita lista di 200-300 voci che aggiunge solo confusione al visitatore finale: abbiamo selezionato poche risorse che ci piacciono per varie categorie seo/informatiche: analisi keyword, analisi backlinks, componenti Joomla, plugin per WordPress, codici/programmazione e molto altro!

Accettiamo segnalazioni da chiunque abbia strumenti seo che ritiene validi: all’interno del sito basterà andare su Contatti > Danilo Petrozzi per comunicare direttamente con l’autore dell’articolo. Se le utility inviate dagli utenti ci sembreranno valide, non solo le pubblicheremo ma ovviamente citeremo anche la fonte!

Commenti

Esperto SEO

EspertoSEO, brand storico nel settore dell’ottimizzazione di siti per i motori di ricerca, ha da poco inaugurato un nuovo layout e numerose nuove funzionalità.

Da semplice sito aziendale, EspertoSEO ha implementato numerosi servizi, tools SEO e aree tematiche di notevole interesse. Esperto SEO ha deciso di suddividere il proprio portale in più minisiti specializzati: oltre a una famosa directory per aziende e a un servizio premium di Pagine SEO ottimizzate, Esperto SEO ha inaugurato dei satelliti dedicati al link building, lead generation, corsi SEO, webmarketing ecc.

Il sito www.espertoseo.com rimarrà comunque l’asse portante dell’intera struttura e manterrà e consoliderà la sua area semantica su chiavi storiche come seo, ottimizzazione di siti per i motori di ricerca, search engine optimization, e via dicendo. Il nuovo template di EspertoSEO, basato su una struttura HTML 5 ben integrata con Joomla 2.5, conferisce al portale una nuova veste grafica, in chiave moderna e minimale.

Il nuovo Esperto SEO è un portale più acessibile, navigabile e utile per chiunque.

Perchè non ci vieni a trovare nel blog e lasci un commento? Vuoi approfondire la SEO con il nostro ricco Glossario SEO? Vuoi utilizzare i nostri SEO Tools gratuiti? Visita il nostro sito: Esperto SEO – Ottimizzazione per i motori di ricerca

Commenti