Le choix de la robe de soirée juste pour une grande occasion peut

Le choix de la robe de soirée juste pour une grande occasion peut parfois être une tâche difficile, compte tenu de tous les essayer que est impliqué. Ce est parce que les robes du soir peuvent venir dans différentes nuances et de styles ce qui rend la chasse pour le match parfait pour vous peut sembler écrasante. Les conseils ci-dessous vous fera sourire à votre garde-robe et être en mesure de pêcher sur une grande robe, comme cela devrait être une activité amusante comme on le voit ci-dessous.

Envisager la coloration globale
Une des méthodes les plus efficaces encore plus simples pour se assurer que vous avez la robe de soirée idéale pour toute occasion donne la pensée propre à la fois votre peau couleur de tonalité ainsi que votre couleur de cheveux. Par exemple, arrachant une robe du soir brûlé orange peut être difficile pour beaucoup de dames, mais avec le ton de la peau droite et la couleur des cheveux, on pourrait facilement ace cette couleur délicate. Si vous ne avez jamais pensé que les bonnes couleurs pour votre tonus de la peau et des cheveux robe de bal rose, consacrer un peu de temps pour du lèche-vitrine, qui vous aidera à installer sur les choix de couleurs idéales.

Considérez noir classique
Il existe un “petite robe noire” phrase pour des raisons particulières. Il est synonyme de fraîcheur, d’élégance et de mystère. Que court ou long, vous ne serez jamais se tromper lorsque arrachant une robe noire: car il sera toujours envoyer un message de simplicité et de sex-appeal. En outre, pour un look idéal, envisager correspondant à la robe noire avec une paire de pompes élégantes bon marché.

Essayez ensemble blanc
Une des seules raisons pour lesquelles une robe de mariée est généralement blanc est parce que le blanc est une couleur pure. Alors que très polyvalent, blanc évoque un sentiment de pureté et d’innocence. Choisir une élégante robe blanche, puis polir le look avec des accessoires flashy fera en sorte que vous ne avez pas à transpirer pour se adapter à l’occasion tout en regardant exceptionnelle.

Aller pour les impressions colorées
Bien que les couleurs unies sont souvent communs dans le cas des robes de soirée, cela peut arriver ancienne avec le temps. Ce est pourquoi vous ne devriez pas avoir peur d’essayer imprimés multicolores. Les robes d’impression disponibles peuvent varier en fonction des saisons, et donc ils ont toujours un regard neuf. En outre, vous pouvez ajouter clinquant, de la dentelle, volants et de l’appliqué car ils mélangent bien alors montrez que vous n’êtes pas peur de regarder différent.

Une robe rouge
Rouge est une belle couleur pour exprimer la sauvagerie et l’enthousiasme. Bien que d’une longue robe rouge peut donner l’impression de contrôle et de l’élégance, une courte suinte avec sexy et sauvage. Rouge peut donner le ton, mais le style adopté et accessoires opté va influencer les résultats.

Commenti

Alessandro Monaldi ha collaborato all’apertura dei negozi di Porto Allegro 2.0

Alessandro Monaldi ha attuato il rilancio del centro commerciale Porto Allegro 2.0, collaborando, tramite la sua azienda Sam S.r.l., all’apertura di alcuni punti vendita e di un supermercato Simply.

Simply Market Logo Alessandro Monaldi ha collaborato all’apertura dei negozi di Porto Allegro 2.0

Alessandro Monaldi, apertura del nuovo punto vendita Simply

L’imprenditore Alessandro Monaldi si sta attualmente occupando di nuovi progetti nell’ambito della Gdo. Tramite l’azienda da lui fondata nel 2000, Sam S.r.l., gestisce la riorganizzazione del centro commerciale di Montesilvano Porto Allegro 2.0. Il centro è una struttura distribuita su due piani che offre numerosi punti vendita appartenenti a differenti categorie, un ampio multisala, ristoranti, bar, pizzerie, un parco giochi per bambini di tutte le età. Il rilancio del centro di intrattenimento è stato un successo, che cresce ogni giorno di più, ed è dovuto alle capacità imprenditoriali di Alessandro Monaldi e alle strategie di marketing adottate dallo staff che lavora sull’immagine di Porto Allegro 2.0.
Al suo interno, il 19 novembre, è stato aperto un punto vendita Simply, gestito da Alessandro Monaldi, marchio tramite il quale l’imprenditore ha già collaborato avendo acquistato nel 2013 il 40% di una catena di supermercati Simply. Il brand è attivo nell’ambito sociale tramite il sostegno di alcuni progetti e ha l’obiettivo di rendere i suoi supermercati ecoattenti.

Alessandro Monaldi collabora all’apertura dei negozi di Porto Allegro 2.0

L’imprenditore Alessandro Monaldi ha collaborato all’apertura di alcuni punti vendita di Porto Allegro 2.0. Il negozio Satur Passione Casa, con un ricco assortimento di oggetti di arredamento ed elettrodomestici, nei quali bellezza e colore ne arricchiscono la praticità e funzionalità. Il salone di parrucchieri Wella, marchio sponsor di Miss Italia che garantisce la qualità dei trattamenti effettuati grazie ai suoi innovativi prodotti, ed ha recentemente lanciato sul mercato una linea di prodotti "green". Il parco giochi per bambini Bimbilandia, ampio spazio per giocare ma anche organizzare feste di compleanno che comprende una piscina con 15000 palline colorate. L’agenzia di viaggi L’Arca e la Luna, la quale propone servizi diversificati e di qualità, avvalendosi della collaborazione con alcuni dei migliori tour operator del mondo.

È possibile conoscere maggiori dettagli sugli attuali business di Alessandro Monaldi visitando il sito dell’imprenditore.

Commenti

Pratici consigli per pianificare la migrazione al VoIP della pubblica amministrazione locale

snom logo Pratici consigli per pianificare la migrazione al VoIP della pubblica amministrazione localeNonostante esistano normative che prevedono l’adozione del VoIP presso qualsiasi ente della pubblica amministrazione, lo status attuale denota una particolare lentezza nel completamento del processo di migrazione, cui si contrappone la migrazione “silenziosa” delle linee telefoniche da analogiche a VoIP condotta dai Carrier già negli scorsi anni ma in modo ancora più palese con i nuovi profili di connettività internet lanciati nel 2014. A fronte di questo sviluppo, non c’è motivo di temporeggiare ulteriormente sull’adozione del VoIP: ecco alcuni pratici consigli per la PA locale.

Milano – Com’è noto, la finanziaria del 2008 ha imposto alla Pubblica Amministrazione l’adozione del VoIP senza però definire una scadenza precisa per il completamento di suddetta migrazione, con la conseguenza che solo il 43% della PA centrale ed il 24% della PA locale risulta essersi dotata di soluzioni e terminali VoIP (cfr. ultimo monitoraggio VoIP condotto dall’AgID, aggiornato alla fine del 2012). Eppure nel corso di questi anni abbiamo assistito ad una migrazione silenziosa al VoIP da parte dei maggiori Operatori Telefonici, affiancatisi oggi agli ormai numerosi Carrier VoIP presenti a livello nazionale e regionale con nuovi profili di utenza internet e telefonica.

Sebbene la legge del 2008 preveda un processo di adozione di questa tecnologia morbido e diluito nel tempo, gli enti pubblici dovrebbero cominciare quanto prima a valutarne l’impatto soprattutto a fronte dei vincoli in termini di bilancio stanziabile per le leggi di stabilità susseguitesi negli anni, oltre che degli obblighi inerenti la razionalizzare gli acquisti della PA. Considerando le tempistiche dell’iter decisionale nella PA, sarebbe decisamente raccomandabile, iniziare già oggi a prepararsi alla migrazione, affinché essa possa essere condotta con la certezza di avvalersi di una alternativa a prova di futuro e in grado di soddisfare le esigenze particolari della singola amministrazione.

Volendo restringere il campo alla PA locale e, nello specifico, alle amministrazioni comunali, l’implementazione di un nuovo sistema per la telefonia basato sul protocollo IP implica un’attenta valutazione delle attuali necessità dell’ente con la conseguente elaborazione del profilo funzionale della nuova infrastruttura di telefonia che dovrebbe prendere in considerazione anche i futuri sviluppi sia in termini di utenti, sia in termini di integrazione tra telefonia e computer. Ad oggi risulta infatti che solo una minima percentuale della PA dotata di soluzioni VoIP si avvalga di soluzioni di messaggistica istantanea e di gestione delle presenze, sebbene proprio questi strumenti semplifichino notevolmente la comunicazione con i cittadini ottimizzando la reperibilità degli interlocutori.

Produkt 720 08 Pratici consigli per pianificare la migrazione al VoIP della pubblica amministrazione locale

Criteri per la selezione

In primo luogo è necessario identificare le esigenze funzionali della singola amministrazione, anche attraverso workshop condivisi tra più comuni, ove scambiare opinioni ed esperienze, ove già esistenti: il nuovo impianto telefonico e i nuovi terminali IP devono infatti assicurare da un lato la fruibilità di funzioni molto utilizzate, tra cui l’inoltro di chiamata e la chiamata di gruppo, e dall’altro la possibilità di avvalersi, attraverso i telefoni, delle funzioni “comfort” più sensate per la singola amministrazione, come spesso presenti nei centralini IP. I nuovi telefoni dovranno essere intuitivi onde evitare una migrazione difficoltosa alla nuova tecnologia: anche le funzioni più eccelse non saranno utilizzate se il loro impiego richiede procedure complesse. Un altro elemento che i responsabili del progetto dovrebbero considerare in fase di selezione è la possibilità di collegare i telefoni ai PC dei collaboratori. In questo modo è possibile avviare una telefonata con un semplice click nella rubrica dei contatti o direttamente dall’applicazione per la posta elettronica.

Il secondo elemento chiave per la scelta di un nuovo impianto telefonico é naturalmente il numero degli addetti. Sul mercato esistono piattaforme VoIP adeguate a qualsivoglia dimensione dell’infrastruttura. Tali soluzioni variano tra loro fortemente in termini di costi di acquisto e manutenzione. Essenzialmente è possibile distinguere tra due tipologie di sistemi: centralini IP installati in loco e sistemi ospitati nei data center del Provider.

Centralino IP in loco o hosted? Attenzione agli standard aperti!

Il beneficio di un IP-PBX implementato in loco è il costo operativo relativamente basso del sistema, una volta installato, laddove però il costo iniziale per l’acquisto del centralino risulta relativamente elevato, se si considerano le spese per installazione e configurazione dell’impianto. Inoltre il centralino andrebbe dimensionato in modo superiore alle effettive esigenze del momento, per poter ospitare eventuali interni e telefoni aggiuntivi in futuro, evitando così costose estensioni della capacità dell’impianto.

Optando per un centralino IP installato in loco, i comuni dovrebbero fare altresì attenzione all’impiego di sistemi basati sugli standard aperti (SIP), evitando da subito di trovarsi in situazioni di dipendenza dal produttore o dall’installatore dell’impianto, oltre che eventuali problemi di compatibilità tra il centralino ed i terminali selezionati. L’uso di soluzioni VoIP basate sullo standard SIP consentono di combinare qualsiasi dispositivo di qualsivoglia produttore. Inoltre non ci si deve dimenticare che, di norma, la manutenzione e cura della soluzione acquisita è responsabilità di chi la utilizza. Ciò implica che sarà necessario assicurarsi il know-how necessario a gestirla (costo improbo in presenza di sistemi “proprietari” non basati su SIP) o acquistare di volta in volta i servizi di specialisti in grado di manutenere l’infrastruttura.

Nel caso di un centralino IP impiegato in modalità hosted invece la manutenzione dell’impianto telefonico e l’assistenza tecnica sono a carico dell’Operatore. Al di là del fattore “comodità” e del fatto che, di norma, la maggior parte dei Provider di servizi VoIP „hosted“ utilizza piattaforme basate su SIP, il vantaggio primario di questa variante risiede nella sua immensa scalabilità. Il canone viene calcolato per utente, in questo modo il comune pagherà solo per servizi di cui ha effettivamente fruito. Grazie all’automatizzazione dei processi di configurazione dei telefoni tramite auto-provisioning, conducibile anche da remoto, qualora il comune impieghi telefoni dotati di tale funzionalità, è possibile implementare nuovi interni in un battibaleno, e – fatto salvo la spesa per l’acquisto del nuovo terminale IP – il comune non deve affrontare costi hardware aggiuntivi. Inoltre i comuni beneficiano di una maggiore prevenzione contro eventuali interruzioni del servizio. Gli “hoster” garantiscono infatti a livello contrattuale una disponibilità dell’infrastruttura del 99,9%, ne consegue che configurano i propri impianti in modo talmente ridondato da azzerare simili eventualità. Nel caso in cui invece si verifichino problemi con un centralino IP installato in loco, volendo ipotizzare il peggio, nessun addetto sarà raggiungibile attraverso la linea “fissa” fino all’intervento risolutore del tecnico.

Sicurezza delle conversazioni

Che sia installato in loco o ospitato nel data center di uno operatore, l’infrastruttura VoIP deve garantire la massima sicurezza delle conversazioni. Da un lato quindi il sistema dovrà essere protetto in modo adeguato contro eventuali attacchi provenienti da internet, dall’altro gli stessi telefoni devono supportare la cifratura del traffico „voce“ e integrare possibilmente un proprio sistema di sicurezza in grado di evitare che potenziali attacchi alla rete vengano sferrati dai malintenzionati proprio attraverso i terminali IP presenti. Nel caso di un impianto “hosted” sarà necessario assicurare massima protezione del flusso di dati che transita dalla propria rete alla rete del provider, dato che chi eroga il servizio protegge di norma in modo eccellente i propri sistemi contro gli attacchi di hacker. Per mettere in sicurezza tale traffico, il terminale IP impiegato dovrebbe assolutamente supportare il protocollo SRTP (Secure Realtime Transport Protocol), inoltre è necessario proteggere in modo affidabile la connessione con il centro di calcolo del provider tramite VPN.

Condividere infrastrutture esistenti

Un ulteriore fattore di risparmio sui costi di acquisto e manutenzione dell’infrastruttura VoIP può essere l’utilizzo di reti e Operatori già impiegati a livello regionale. Il comune dovrà solo verificare che tale Operatore eroghi anche servizi di telefonia VoIP in modalità hosted. Chi già oggi ha implementato reti appannaggio della PA regionale, offre già by default linee dati altamente performanti e sicure. Poter utilizzare tali Operatori anche per l’hosting del proprio centralino IP, magari condividendo tale centralino tra più comuni e/o enti, non solo consentirebbe ai comuni di non investire in firewall o altri sistemi di sicurezza ad hoc per proteggere il centralino, ma di beneficiare di conversazioni a costo zero tra i vari enti connessi sfruttando la rete esistente, risparmiando quindi ulteriormente, dato che le telefonate tra i diversi enti non avrebbero luogo attraverso la rete pubblica. Peraltro, la condivisione del PBX tra più comuni si rivela ideali per enti di piccole dimensioni, per i quali l’acquisto di un proprio centralino IP potrebbe rivelarsi improbo rispetto alle effettive necessità.

Per trovare la soluzione più economica senza però scendere a compromessi in termini di qualità della soluzione e dei terminali IP impiegati, i comuni devono comunque analizzare accuratamente tutte le possibilità a loro disposizione e soppesare le effettive esigenze. Una preparazione accurata li protegge non solo contro investimenti errati ma assicura una corretta migrazione. Sulla base di tale pianificazione i comuni potranno poi presentare i bandi di gara necessari e scegliere l’offerta più adeguata.

Perché aspettare fino all’ultimo quando è possibile beneficiare di una moderna soluzione VoIP sin da subito?

Continue reading “Pratici consigli per pianificare la migrazione al VoIP della pubblica amministrazione locale” »

Commenti

Carmine Esposito, Responsabile Risorse Umane per l’eccellenza green Epm Servizi

Carmine Esposito si occupa del Project Management nell’ambito delle attività inerenti alle energie rinnovabili di Epm Servizi, azienda green accreditata ESCO.

461 53c50a8275661 Carmine Esposito, Responsabile Risorse Umane per l’eccellenza green Epm Servizi

Carmine Esposito, carriera nei settori Risorse Umane e Ambientale

La carriera di Carmine Esposito, manager di C.S.I., Consorzio Servizi Integrati di Milano, si sviluppa in due settori: Risorse Umane e Ambientale. Dopo un’esperienza di tre anni alla Presidenza dell’U.S. Casoria Calcio, inizia a lavorare nell’ambito delle HR in qualità di stagista presso Mondial Pulimento, azienda specializzata nel comparto ambientale. Diventa quindi Responsabile di Commessa presso la stessa azienda, occupandosi delle relazioni con i clienti e i fornitori e delle trattative sindacali. Le sue capacità imprenditoriali, avvalorate anche da una solida formazione in ambito economico e manageriale, conseguita presso la nota Università Bocconi di Milano, gli permettono di essere nominato Amministratore Unico di SEA S.r.l., specializzata nella produzione di energie rinnovabili. Attualmente Carmine Esposito opera inoltre in qualità di Responsabile Risorse Umane presso Epm Servizi, azienda che gestisce con il padre Luigi Esposito, Amministratore Unico, e il fratello Raffaele Esposito, Direttore Amministrativo.

Carmine Esposito, Project Management nel settore energetico per Epm Servizi

Azienda attiva nel settore ambientale da quasi trent’anni, Epm Servizi ha concorso per il premio come Eccellenza Green per l’innovazione di Vedogreen, in occasione dell’evento "Aspettando Expo 2015, Green Economy 2.0", per le sue attività nell’ambito delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica. L’azienda presso la quale opera Carmine Esposito è impegnata in attività di ricerca e sviluppo per la progettazione di tecnologie green e nel 2007 ha attivato la centrale idroelettrica Covatta.
Carmine Esposito collabora attivamente in questo settore di Epm Servizi nel ruolo di Project Manager, mettendo a disposizione la sua esperienza e le sue conoscenze nel Green, argomento del quale si è occupato anche nella sua tesi di laurea sui biocombustibili.
Il core business di Epm Servizi è costituito dalle attività di pulizia e sanificazione per grandi complessi ospedalieri e scolastici e uffici. Viene inoltre fornito un servizio di sterilizzazione delle sale operatorie e di ambienti adibiti a cure mediche.

Per maggiori informazioni sulle attività nell’ambito delle energie rinnovabili di Carmine Esposito, visita il suo profilo su Professionisti Italiani.

Commenti

L’importanza del copywriting per la redazione di comunicati stampa efficaci

Nell’attuale mondo della comunicazione, dove siamo letteralmente sommersi da contenuti provenenti dalle più varie fonti (cartaceo, tv, radio, web) l’attività di copywriting risulta fondamentale nella redazione di comunicati stampa che possano essere poi divulgati dai vari mezzi di informazione.

Il copywriting è l’attività propria del copywriter, ovvero la scrittura del testo dei comunicati stampa. Il fondamento di questa attività è che chi leggerà il pezzo sia coinvolto in una qualche maniera dalla notizia che stiamo esponendo. Pertanto è buona norma considerare che chi leggerà il comunicato che si vuole sia divulgato sarà un giornalista professionista, che ricerca in maniera analitica all’interno dei comunicati stampa i parametri fondamentali che possano rendere la notizia che si desidera sia divulgata appetibile o meno.

Dunque una efficace azione di copywriting farà in modo di impressionare positivamente i giornalisti utilizzando uno stile snello che metta in immediata evidenza il fatto che si intende esporre. Ciò farà guadagnare tempo al giornalista (che normalmente legge decine di comunicati stampa al giorno) e contestualmente gli farà apprezzare l’attività del copywriter. Quest’ultimo aspetto (qualora l’attività di redazione di comunicati stampa sia costante) potrebbe essere importante per il copywriter stesso, che potrebbe essere considerato come fonte attendibile e fornitrice di contenuti rilevanti, e dunque con una reputazione che gli consentirebbe di poter far “passare” più facilmente i suoi comunicati stampa.

L’elemento basilare per rendere i comunicati stampa efficaci è la corretta esposizione della notizia in maniera che essa possa risultare chiaramente appetibile al giornalista. E sebbene si faccia un gran parlare di tecniche di comunicazione 2.0 la regola della comunicazione delle vecchie 5W (chi-cosa-dove-quando-perché)  risulta in ogni caso essere quella più efficace anche oggi.

Una corretta attività di copywriting perciò deve mirare a produrre comunicati stampa chiari, accurati e brevi.

Chiari: i titoli debbono poter illustrare in maniera esaustiva i contenuti dei comunicati, focalizzandosi al massimo su uno o due elementi. Inoltre dove fin dalle nelle prime del testo vi saranno poste le indicazioni sulle notizie che si intendono divulgare.
Accurati: debbono avere bene in chiaro sulla parte iniziale del  foglio l’indicazione Comunicato Stampa al fine di evitare che vengano considerati come delle comunicazioni di altra natura. Inoltre i comunicati stampa debbono poter riportare bene in chiaro la data del comunicato stesso.
Brevi: generalmente oggi i comunicati stampa superano di rado la lunghezza di una pagina scritta con un carattere di media grandezza (es font 12).

In questa modo il copywriting sarà svolto con successo ed i comunicati stampa avranno eccellenti possibilità di essere divulgati.

Commenti

Portafoglio uomo pelle e portafoglio donna pelle: la qualità delle migliori materie prime in un accessorio che non rinuncia ad eleganza e ricercatezza

La scelta di un accessorio non è mai una cosa da sottovalutare, soprattutto per chi è attento ai dettagli ed ama un look che non lascia niente al caso. Il portafoglio, tra tutti, probabilmente è quello che più lascia incerti e mette in crisi nel momento in cui ci si trova a doverlo scegliere tra le moltitudini di modelli che il mercato e la moda mettono a disposizione.

Sia da uomo che da donna il portafoglio è diventato un accessorio irrinunciabile: comodo, elegante e indispensabile per contenere non solo banconote e tessere, ma anche tutti quei piccoli documenti che altrimenti non sapremmo dove conservare. Quello che un tempo era un accessorio esclusivamente “utile” si è trasformato in un accessorio sul quale la moda ha sperimentato, nelle forme, nei dettagli, nei materiali impiegati, fino a farlo diventare oggetto prezioso, molto ricercato e mai banale. Soprattutto per quanto riguarda la moda donna, il portafoglio non è un semplice porta banconote, ma è molto di più.

Il portafoglio uomo pelle è l’accessorio da uomo per eccellenza, simbolo dell’eleganza maschile. Raffinato, in vera pelle ed interamente fatto a mano è uno dei principali accessori della linea Brucle. Sempre di moda e dalle caratteristiche intramontabili, ha un taglio semplice che lo rende ideale per qualsiasi tipo di abbigliamento, sia esso classico o sia esso casual. Decisamente un portafoglio nato per vivere a lungo e soprattutto senza cedimenti o lesioni dovute alla sua posizione nella tasca posteriore.

Il portafoglio donna pelle è invece uno degli accessori preferiti dalle donne; la sua grande versatilità consente di conservare in maniera ordinata tutto ciò di cui si ha bisogno: banconote, monete, scontrini, tessere e quant’altro. Il tutto in una veste elegante e particolarmente raffinata. La linea Brucle di portafogli in pelle da donna è una linea molto vasta, con portafogli in vera pelle intrecciata, fatti a mano utilizzando solo pellami di altissima qualità. Una cura maniacale anche per il più piccolo dettaglio consente a questi portafogli di durare nel tempo mantenendo invariata la loro bellezza.

Tra tutti i modelli per donna il portafoglio con cerniera è tra i più apprezzati per la sua grande comodità. La chiusura con cerniera, infatti, consente di evitare la fuoriuscita delle banconote e dei vari oggetti al suo interno e oltretutto risulta essere anche particolarmente pratica nel suo utilizzo quotidiano. Una volta aperta la cerniera si rivela un interno capiente e perfettamente organizzato in scomparti. Datato di una tiralampo anch’essa in pelle, questo portafoglio è in grado di accontentare anche la clientela più esigente.

Nella linea di accessori da uomo e da donna del marchio Brucle ogni accessorio, essendo lavorato in maniera del tutto artigianale, ha le proprie particolarità. La lavorazione a mano impedisce di trovare due pezzi esattamente identici come avviene nelle grandi produzioni industriali. Questa particolarità avvalora il pregio di ogni singolo articolo e fa in modo che ogni accessorio Brucle sia qualcosa di esclusivo per chi sceglie di acquistarlo per sé o regalarlo in un’occasione speciale.

Commenti

Stefano Ruvolo: il mondo delle piccole e medie imprese italiane

Le principali tappe che hanno segnato l’importante carriera del manager Stefano Ruvolo, personaggio di spicco nel mondo delle piccole e medie imprese.

098f3ab Stefano Ruvolo: il mondo delle piccole e medie imprese italiane

Il percorso professionale seguito da Stefano Ruvolo

Stefano Ruvolo nel 1995 consegue il diploma come Perito Agrotecnico all’Istituto professionale per l’Agricoltura "F. Leonti"; successivamente frequenta l’istituto tecnico statale per geometri conseguendo il diploma da geometra. Nel 1998 infine ottiene l’iscrizione all’Albo professionale Agrotecnico, in cui risulta ancora regolarmente iscritto. Dopo alcune esperienze come Responsabile di Segreteria e Consigliere, nel 2002 approda a Monte dei Paschi Serit Sicilia, in cui ricopre il ruolo di ufficiale di riscossione. Nel 2010 riceve la prestigiosa nomina a Presidente della Confederazione Italiana Autonoma dei Piccoli Imprenditori. Nel 2011 viene nominato anche come Presidente Provinciale, per la provincia siciliana di Messina, dell’Associazione Italiana Coltivatori – AIC, di cui è eletto Membro all’interno della Giunta Nazionale nel 2013. Nel 2012 infine viene designato come Presidente di Edilforma Italia, un ente bilaterale paritetico per l’edilizia.

Stefano Ruvolo e Confimprenditori

Confimprenditori è un’importante associazione di livello nazionale e riconosciuta dal Ministero del Lavoro, la quale è impegnata nel sostenere le piccole e medie imprese, fornendo gli strumenti necessari a garantirne lo sviluppo, l’innovazione e la crescita. Nel corso degli anni l’associazione ha assunto sempre maggiore importanza e per favorire i servizi offerti ai propri associati, in continua crescita esponenziale, si è organizzata attraverso l’apertura di sedi territoriali, provinciali e regionali dislocate su tutto il territorio nazionale italiano. Confimprenditori è anche una delle protagoniste della creazione di Edilforma Italia, ente bilaterale paritetico nazionale nato con lo scopo di formare e qualificare il personale operante all’interno del settore edile. Stefano Ruvolo ricopre le cariche di Presidente di Confimprenditori e di Edilforma Italia.


Per maggiori informazioni riguardanti le attività e la carriera di Stefano Ruvolo visita il suo profilo presente su Linkedin.

Commenti

Suggerimenti per un At Home Ricevimento di nozze

elegante increspato chiffon vestito sposa a line tpwd10101 Suggerimenti per un At Home Ricevimento di nozze
Abitit.com In questo modo si salvare la madre della sposa dover fare le margherite e rischiare di rinunciare a sua figlia? S grande day.Time a DecorateOne delle cose migliori di avere il vostro ricevimento di nozze a casa la possibilit di offrire una celebrazione personale che mostra esattamente che voi e il vostro partner siete. It? S l occasione perfetta per decorare e il vostro matrimonio potrebbe anche influenzare le vostre choices.Try piantare fiori e arbusti nel giardino che si desidera nel vostro mazzo? in questo modo il vostro giardino si adatta perfettamente con il tema del vostro matrimonio, e gli effetti durer molto pi a lungo di quanto costosi fiori recisi. Si potrebbe anche usare ornamenti o oggetti intorno alla casa di agire come? Decorazioni da tavola di nozze, o impostare una camera pi piccola con oggetti di scena e una macchina fotografica di agire come una foto booth.Take questi passaggi in considerazione al momento di pianificare il vostro ricevimento a casa e si ? ll www.abitit.com avere una celebrazione speciale che tutti ricorderanno per anni a come.Author Bio ??? Elise L v que un traduttore e la sposa to be. Lei ama pianificare il suo matrimonio e scrive per? Wedding and Party Store? Nel suo tempo libero. Lei? D piacerebbe dividere il suo matrimonio tra l Inghilterra e la sua citt natale? Parigi!
Rock n Roll Bride Magazine sta arrivando in un negozio vicino a te !. La settimana scorsa ho annunciato che ho intenzione di smettere di produrre nuovi numeri della rivista di stampa Rock n Roll Bride in modo da poter lavorare su altre interessanti opportunit . Da allora sono stato inondato di messaggi da parte dei lettori che mi dicono che tristezza sono da leggere questa notizia. Beh, ho avuto un piccolo, minuscolo confessione di fare … non sono stato del tutto onesto con te. La verit che sto avendo emozionante, spaventoso, ed ogni emozioni in tra una riunione con il team incredibile di Giraffa Media, la casa editrice dietro Idee Nozze Magazine. Sono pi di un po felice di dire al mondo che Rock n Roll Bride Magazine sar colpire edicole del Regno Unito nel mese di gennaio! Quando mi sono fidanzato, mi sono precipitato a comprare una pila di riviste di nozze, ma invece di riempire con l ispirazione, mi stato lasciato sensazione delusi. Anche se le loro caratteristiche sono belle, c ancora una netta mancanza di ispirazione per chi vuole qualcosa di un po diverso.

Commenti

VITA LIFE presenta VITAhorse a Jumping Parma

 VITA LIFE presenta VITAhorse a Jumping ParmaSeconda edizione della gara internazionale di saldo a ostacoli organizzata da Hernan Crespo e sua moglie Alessia Rossi, Jumping Parma è per VITA LIFE la piattaforma ideale per presentare al vasto pubblico il proprio  sistema per la biorisonanza magnetica specifico per i cavalli VITAhorse.

Velden / Parma – Tre giornate di gara per una manifestazione che ospiterà oltre 200 cavalieri e 400 cavalli provenienti da tutto il mondo; una tribuna allestita per 1500 ospiti che godranno sia delle performance di eccellenti atleti del mondo dell’equitazione, sia di tutti gli eventi proposti dagli organizzatori a corollario della manifestazione, un’area VIP allestita per il massimo comfort degli ospiti ed un’ampia area espositiva il cui obiettivo è presentare le ultime novità per il mondo dell’ippica, questo il profilo dell’edizione 2014 di Jumping Parma che si tiene all’interno delle Fiere di Parma dal 20 al 23 Novembre 2014, manifestazione scelta da VITA LIFE quale piattaforma per la presentazione al grande pubblico di VITAhorse, il sistema VITA LIFE per la biorisonanza magnetica specifico per cavalli.

 VITA LIFE presenta VITAhorse a Jumping Parma

Alberto Boscarato, Direttore della Scuola Padovana di Equitazione, cavalca per VITA LIFE in occasione di Jumping Parma

Impiegato in tutta Europa presso le più rinomate scuderie e scuole di equitazione, tra cui, in Italia, la Scuola Padovana di Equitazione, VITAhorse sarà infatti esposto “live in action” nel corridoio d’ingresso al fondo gara. I cavalli coinvolti nelle competizioni potranno beneficiare in loco del trattamento energizzante prima della performance e rigenerante a posteriori della competizione, abbattendo immediatamente lo stress che ogni prestazione agonistica cagiona al cavallo. Nell’area espositiva invece VITA LIFE presenterà live i propri dispositivi per la biorisonanza magnetica, cromoterapia e stimolazione sonora R-System e vSystem in un “regeneration corner” studiato appositamente per cavalieri e impiegabile in loco dagli interessati. Tra le soluzioni mostrate presso lo stand non mancherà infine la versione di VITAhorse ideale per le trasferte.

“Riteniamo la partnership con Jumping Parma un elemento cardine nel quadro delle nostre attività di sviluppo commerciale sul territorio italiano: L’edizione 2014 di questo evento sportivo di classe riunisce una categoria di atleti, i cavalieri under 50, e di imprenditori del mondo dell’equitazione presso cui le nostre soluzioni per la rigenerazione cellulare in ambito umano e animale risultano di particolare interesse”, così Toni di Blasio, Country Manager di VITA LIFE per l’Italia commenta la presenza del produttore europeo leader dei sistemi per la biorisonanza magnetica a Jumping Parma 2014.

Continue reading “VITA LIFE presenta VITAhorse a Jumping Parma” »

Commenti

Amicizie on line , Chat senza registrazione

Siete in cerca di varianti interessanti di chat dove non occorre alcun tipo di registrazione? Chatfacile.it è la webchat live gratuita e libera dove non serve alcun tipo di registrazione o iscrizione. Tutto quello che serve è la voglia di parlare attivamente e di rispettare il prossimo, che ne pensate di accedere alla prima community italiana dove è possibile chattare all’interno di stanze per fare amicizia con tanti single di tutta Italia e over 40

Roma, Napoli o Milano da dove chattate? Calcolate la possibilità di vivere l’esperienza online più fantasiosa del momento che non deluderà le vostre aspettative ma vi offrirà tante donne con cui parlare. Le chat di incontri gratis e senza registrazioni sono le migliori in assoluto, quindi valutate la possibilità di agire in libertà senza limiti.

Potrete organizzare un dating o lasciare delle dediche per gli utenti che vi stanno più simpatici, ovviamente le chat supportano jave, 3d, flash e si adattano alle esigenze di tutti. Valutate con la massima attenzione la possibilità di fare nuove conoscenze online, in questo modo vi accorgerete di poter accedere alle occasioni uniche e libere.

E’ il modo migliore per sviluppare i vostri desideri e la passione che invoglia la maggior parte degli ometti a vivere le occasioni autentiche di conversazione. Considerate questo strumento come un modo innovativo che permette di collegare tantissime persone in tempi record, il momento migliore è quello in cui la noia prende il sopravvento.

Le chat gratis dove non viene richiesta la registrazione sono innumerevoli, perché non iniziare a conoscere questa variante ottimale? Assicuratevi di poter vivere la migliore esperienza di liberà per comunicare con persone di ogni luogo e pronte a conoscervi senza frontiere.

Il mondo della chat gratis è meglio se visto da un punto di vista originale dedicato alla conoscenza di nuove persone.

Commenti