Trucchi Pokémon Go

Archive for Telefonia

Tariffe fisso e adsl, tariffe telefonia mobile

http://tariffefissoeadsl.altervista.org

Tariffe fisso e adsl, promozioni per telefonia mobile.Tutte le promozioni, offerte e tariffe delle compagnie telefoniche italiane.
Scegli la migliore compagnia telefonica per le tue esigenze, internet senza limite e senza canone telecom.
Naviga con i tuoi smartphone, tablet e pc libaramente al costo più basso.
Offerte e promo di Vodafone, Tim, Wind, Tre e degli altri operatori.

Commenti

Giovani e acquisti mobile in-app

Tutti noi riconosciamo il ruolo di internet e dei dispositivi mobile nella vita quotidiana. Fruire del web è una competenza utile nella vita e non soltanto un hobby o un divertimento. Internet non conosce confini ed è fondamentale per aumentare i nostri orizzonti di significato e di conoscenza. Con l’espandersi degli smartphone e dei tablet, internet si è diffuso anche in mobilità: è possibile essere connessi in viaggio o fuori casa ed è possibile leggere la posta, lavorare, navigare e giocare a giochi come Clash of Clans o Dragon City in qualsiasi luogo ci si trovi. Tuttavia non sempre questo mondo sconfinato è adatto ai giovani e ai minorenni, tanto che tutti i genitori e gli insegnanti, se interrogati su questo argomento, comprendono che un uso sicuro e responsabile della tecnologia, sia un aspetto critico e importante.

Già nel 2008, alcuni operatori leader della telefonia mobile in Europa hanno firmato a Bruxelles un accordo sulla protezione dei minori che usano i cellulari. L’accordo prevedeva, e prevede tutt’oggi, che gli operatori di telefonia mobile si impegnino ad elaborare un codice di autoregolazione. In Italia esistono alcune norme a difesa del minore sul web, ma solo di recente si è intrapreso un percorso legislativo volto a tutelare i diritti dei più giovani anche da un punto di vista etico. Infatti se da un lato la normativa tuteli la persona fisica del minore, quest’ultima non specifica delle regole di comportamento per le aziende che vendono beni e servizi tramite i dispositivi mobile e on-line i cui acquirenti sono minori.

Non è infatti tenuto segreto che il segmento giovanile è un mercato che vale molti miliardi e c’è un uso crescente degli smartphone tra gli adolescenti, soprattutto per accedere a internet. Ma ai giovani online sono offerte le stesse soluzioni di pagamento degli adulti che spesso non sono nelle loro disponibilità. Inoltre, gli operatori commerciali che offrono prodotti e servizi per i più giovani devono affrontare diverse barriere legislative che rendono difficile fare affari in questo segmento di mercato. I maggiori settori sono l’eCommerce e il Gaming online, che sono già adesso enormi e sempre più lo saranno in futuro.

Nel mondo di smartphone e tablet gli acquisti in-app sono una gallina dalle uova d’oro per sviluppatori e publisher. L’app che si trova nel negozio virtuale, spesso è gratuita, ma per sbloccare determinati contenuti o caratteristiche è necessario pagare un contributo una tantum. Nel caso di giochi o di software indirizzato ai minori, questo genere di pratiche sta generando sempre più critiche. Se lo sviluppatore ha fatto ‘bene’ il suo lavoro, infatti, le finestre di dialogo che servono a sbloccare gli acquisti hanno uno stile grafico coerente con l’interfaccia dell’app, e non confondono il giocatore o il minore, come per esempio è stato fatto per Hay Day oppure per Dragon City (per maggiori info su questo gioco visitare www.trucchidragoncity.it), che sfrutta questo meccanismo di acquisti in-app in modo molto intenso.

Per cercare di risolvere il problema, nel 2009 è nato Virtual Piggy, che offre a questo mercato online mondiale un servizio di pagamento che si chiama Oink e che tiene conto delle esigenze dei giovani, dei loro genitori, delle aziende e delle società di pagamento. Anche per le aziende questa mancanza di regolamentazione a portato a problemi di non poco conto. Nel 2013 la Apple ha dovuto risarcire alcuniutenti per 32 milioni e mezzo di dollari. E su invito della stessa compagnia della mela, la Federal Trade Commission potrebbe presto puntare le antenne sull’altro grande operatore del settore: Google.

Anche Amazon ha attirato le ire della Federal Trade Commission a causa degli acquisti in-app che gli under 18 possono completare senza autorizzazione. La compagnia di Jeff Bezos è accusata di aver tenuto maglie troppo larghe in quei meccanismi che dovrebbero servire ai genitori a dare o meno il consenso a determinate spese. Il risultato sono milioni di dollari di acquisti non autorizzati (sui quali Amazon trattiene il 30%) sottratti dai conti in banca di genitori più o meno inconsapevoli delle spese pazze dei figli.

Quindi il rapporto tra minori e acquisti in rete, vede ancora una volta una mancanza di regolamentazione e un vuoto normativo che speriamo sia colmato al più presto.

Commenti

I giochi per il cellulare creano dipendenza

Se avete un iPhone o uno smartphone Android, e non avete ancora sentito parlare di Ruzzle Adventure, probabilmente non siete passati dai social network negli ultimi mesi… O non avete molti amici, dato che non siete ancora stati sfidati. Ruzzle Adventure è un gioco, anzi, IL gioco del momento, basato sulle parole. A metà strada tra una partita a Scarabeo e una a Candy Crush Saga.

Ma vicino anche alla guerra se, come me, siete persone competitive: in una griglia di 16 lettere, disposte su 4 fila, dovete trovare più parole possibile (meglio se sono  lunghe) cercando di raggiungere gli obiettivi del livello e guadagnando punti. Una sfida contro se stessi, ma anche con gli amici, visto che i punteggi sono pubblici e spinge sempre a superarli. L’invenzione di questa app è dovuta agli svedesi di Mag Interactive, che dopo solo quattro giorni dal suo rilascio, è già stata scaricato più di un milione di volte in tutto il mondo.

Diversamente dal primo Ruzzle, ora le lettere non scorrono più su una piattaforma disanimata, ma si uniscono in parole in una cornice selvaggia ricca di proposte interattive. La novità quindi è l’originale scenario. Dopo il successo di Ruzzle, che lanciato nel 2012 ha conquistato la top ten dell’Apple Store in 148 paesi, Ruzzle Adventure stimola la velocità del pensiero e l’abilità della mente nel comporre brevi o lunghe parole in competizioni progressive. Come nella versione classica, la sfida si combatte da soli, ma il confronto avviene con gli amici di Facebook, se si decide di condividere il punteggio, o gli altri players del gioco.

“Ruzzle Adventure – dice Daniel Hasselberg, ceo di Mag Interactive in un comunicato – é il risultato del riscontro che abbiamo ricevuto dopo il successo del nostro primo gioco”. Tradotto in 13 lingue, in Ruzzle Adventure ogni giocatore dovrà superare 150 livelli e verrà messo alla prova dai vari Ruzzlers, che incontrerà nel suo cammino: Vikings, Zombie Pirates e Tiki’s. E quando la partita si fa dura arrivano i boosters in aiuto, bombe extra, super salti, scambi di titolo e navi, che distraggono l’attenzione degli sfidanti e mutano le sorti del gioco.

Pensate che sia finita lì? Non proprio, perché l’adrenalina della sfida proviene da una lunga serie di livelli e rompicapo che lasciano letteralmente incollati davanti agli schermi del proprio dispositivo mobile.

Tuttavia, come la televisione ed il computer, anche il telefonino rappresenta uno strumento tecnologico di crescente utilizzo che, come dimostrano recenti e numerosi studi, è anche un oggetto verso il quale si può sviluppare una vera e propria forma di dipendenza.
Con la crescita del numero e dei modelli di cellulari, nonché dei giochi e delle app offerte attraverso il telefonino, si assiste infatti all’incremento di casi di quella che, in alcuni paesi, è già diventata una “malattia sociale” e che è stata definita “telefonino-dipendenza”, “cellularomania” o “cellulare-addiction”. Dal telefono al telefonino: cambiamenti socio-psicologici della comunicazione telefonica.

La nascita e lo sviluppo del mercato della telefonia mobile ha avviato profonde trasformazioni sociali, attribuendo nuove funzioni psicologiche al telefonino rispetto a quelle assolte dal telefono tradizionale.
La tendenza di questo moderno e trasportabile strumento di comunicazione telefonica a diventare nel giro di poco tempo alla portata di tutti, indipendentemente dall’età o dallo status socio-economico, insieme allo sviluppo di crescenti ed innumerevoli caratteristiche tecniche, implicano delle riflessioni relative alle principali funzioni sociali e psicologiche che il telefonino attualmente assolve.

Secondo i crescenti studi condotti in tutto il mondo sull’argomento, il “keichu”, come è stato definito in Cina il fenomeno sociale della dipendenza dal cellulare, è un problema che colpisce principalmente i giovani.
L’uso quotidiano e comune del telefonino rende spesso difficile tracciare un confine diagnostico tra “comportamento normale” e “comportamento aberrante”. Per questa ragione, per l’individuazione di tale problematica è importante osservare tanto gli aspetti quantitativi quanto quelli qualitativi del rapporto con il cellulare.Il problema quantitativo potrebbe anche essere manifestato in termini di lunghe conversazioni con poche persone o ancora l’utilizzo eccessivo potrebbe essere legato all’abuso di altre funzioni presenti nel cellulare.

Inoltre, al di là della quantità di comunicazioni o del tempo passato al cellulare, si può ipotizzare una “dipendenza da telefonino” quando una persona presenta alcuni dei seguenti atteggiamenti-spia:

  • dedica la maggior parte del proprio tempo ad attività connesse all’utilizzo del telefonino (telefonate, giochi, consultazioni, uso di foto-videocamere, ecc.), svolte in modo esclusivo o in concomitanza con altre attività;
  • manifesta un atteggiamento di estrema affettività verso l’oggetto telefonico che si evidenzia principalmente con la resistenza ad allontanarsi da esso anche per poco tempo;
  • mostra un utilizzo del telefonino non giustificato da necessità, bensì come strumento per soddisfare bisogni di ordine affettivo-relazionale e come principale mezzo per comunicare con gli altri rispetto ad altre forme di comunicazione;
  • tende ad entrare in ansia o perfino in panico, o comunque a sperimentare stati emotivi spiacevoli, se il telefonino è scarico o se non funziona;
  • utilizza il telefonino come mezzo di protezione e di intermediazione per entrare in rapporto con altri con i quali altrimenti non si riuscirebbe a comunicare in modo diretto;
  • propende ad utilizzare il cellulare come strumento di controllo nelle relazioni sentimentali e affettive;
  • è incapace di mantenere dei momenti di assenza di contatto e di comunicazione con qualcuno;
  • tende a giustificare l’incapacità a staccarsi dal telefonino con l’uso di alibi (es. ragioni di sicurezza);
  • tende ad utilizzare il telefonino per tenere sotto controllo alcune paure o insicurezze (paura della solitudine, fobie specifiche, crisi d’ansia, ecc.);

E’ proprio il caso di dirlo, attenzione ai giochi come Ruzzle Adventure perchè oltre al divertimento, potreste assuefarvi tanto da non voler più smettere di giocarci: qualcuno ha già creato una community, che potete trovare all’indirizzo www.trucchiruzzleadventure.it, e nel quale potete trovare utili consigli sul gioco. Non c’è però nessuna informaziona su come fare a smettere!

Commenti

Fenomenologia dei videogiochi per cellulari

Una scalata alla conquista dell’intrattenimento: si possono riassumere in questo modo le conclusioni provenienti da un report di Flurry Analytics, denso di dati relativi all’uso di smartphone e tablet. L’analisi si concentra, in particolare, sui diversi aspetti demografici e comportamentali connessi alla fruizione dei due dispositivi.

La fotografia, compiuta lungo tutto il 2013 su oltre sei miliardi di applicazioni in uso presso circa 500 milioni di dispositivi, è sufficiente per fornire un profilo credibile dell’utente medio di tavolette e telefoni, rispetto ai criteri di età anagrafica, genere, tempi e categorie d’uso.

Scorrendo i risultati, si può notare come la fascia anagrafica maggiormente avvezza all’uso dei due apparecchi sia quella compresa tra i 25 e i 34 anni d’età, nella quale si registra il 33 per cento nell’uso di smartphone e il 26 per cento di tablet.

Quanto al confronto in base al genere, è interessante segnalare una sostanziale parità tra uomini e donne nell’utilizzo di tavolette (49 per cento vs. 51 per cento), a cui si aggiunge una proporzione simile per i telefoni (44 per cento di donne a fronte del 56 per cento di uomini). Questi dati segnalano, probabilmente, una maggior attrattiva di lungo periodo sul mercato generata dai tablet rispetto agli altri device.

La fruizione di app, invece, è stata calcolata in base alle categorie di classificazione e in base al tempo di utilizzo. Secondo i dati di Flurry, i possessori di smartphone interagiscono più spesso con le applicazioni rispetto agli utenti di tablet, ma per periodi di tempo più brevi: 12,9 per cento di tempo a settimana in media, rispetto al 9,5 della controparte, che, però, registra 8,2 minuti in media per ogni sessione rispetto ai 4,1 minuti degli utenti di smartphone. In base alle categorie considerate, gli utilizzatori di tablet passano la maggior parte del tempo su applicazioni legate all’intrattenimento e all’informazione, mentre gli utenti di smartphone prediligono navigare sui social network (24 per cento) e scaricare applicazioni utili nelle attività quotidiane (17 per cento). I giochi sono il passatempo preferito da entrambe le categorie, con il 67% del tempo su tablet, e il 39% su smartphone: giochi come il nuovissimo Ruzzle Adventure, il noto Clash of Clans e il famosissimo Hay Day, risultano essere le app videoludiche più utilizzate.

Un altro segnala però un pericolo. Se da una parte l’utilizzo di questi dispositivi si è affermato velocemente, ltrettanto rapidamente emerge il noto problema da “dipendenza da cellulare”. Un’altra indagine, questa volta dell’ISTAT, incentrata sull’uso dei mezzi di comunicazione e delle nuove tecnologie fa emergere il cellulare al 2° posto, dopo il televisore, come dispositivo preferito dagli individui.

Il telefono cellulare con la sua imponente diffusione tra diverse generazioni di utilizzatori, dai bambini agli anziani, dagli adolescenti agli adulti, ha determinato negli ultimi dieci anni la comparsa di nuovi comportamenti nella vita quotidiana e nuovi stili comunicativi tra le persone.

Alcune ricerche hanno posto l’attenzione sull’impatto del cellulare sui bambini e sugli adolescenti, considerati per la loro vulnerabilità categorie a rischio. Certo le caratteristiche del cellulare sono affascinanti: può essere usato dovunque e in qualunque momento, dà la possibilità di essere raggiunti in ogni momento, può essere sempre portato con sé, lasciato acceso o spento a piacimento.Tale fenomeno ha raggiunto dimensioni tali che ha valicato il confine di questi dispositivi, fino ad approdare sul web, con community in alcuni casi anche molto estese, nate con lo scopo di aggrerare e parlare dei propri videogiochi preferiti. Un esempio calzante è Trucchi Hay Day, un sito che oltre a fornire guide, tutorial e consigli sul gioco in questione, propone ai propri iscritti discussioni, confronti e eventi legati proprio a Hay Day.

In conclusione, il report condotto da Flurry fa riflettere molto sulla progressiva scalata dei tablet all’interno dello spazio dell’intrattenimento dell’utente medio, un settore che prima d’ora è stato governato dalle console di Nintendo, Microsoft e Sony che, da ora, dovranno fare i conti con la concorrenza serrata delle tavolette prodotte da nuovi contendenti nel mercato videoludico.

Commenti

Telefonia mobile: si avvicina l’armonizzazione delle tariffe

La telefonia mobile è ormai una caratteristica distintiva di tutti i paesi economicamente e tecnologicamente avanzati. In Italia in particolare i telefoni cellulari hanno raggiunto una diffusione enorme, diventando irrinunciabili per chiunque. Con il passare degli anni si è ingrandito anche il mercato e sono sempre più numerosi gli operatori che offrono servizi di telefonia ed internet per dispositivi mobile, con il conseguente aumento delle offerte di tariffe, opzioni e promozioni. Un’overload di informazioni in grado di mandare in confusione chiunque, anche le persone che sono più esperte in questo settore. Particolare è poi la discordanza delle tariffe tra i diversi paesi, tanto che L’Unione Europea è già da anni impegnata in un processo di armonizzazione delle tariffe che gli operatori applicano nei diversi paesi membri.

Attualmente il paese nel quale i servizi di telefonia mobile sono più costosi è l’Olanda, mentre in Lituania sono disponibili le tariffe più convenienti. Le discordanze maggiori però riguardano le tariffe roaming, che possono lievitare molto da nazione a nazione. Così il commissario Europeo Digital Affairs Neelie Kroes sta lavorando alla creazione di un mercato unico europeo della telefonia mobile, con un comune ed unico organismo che si occuperà della regolamentazione.

L’obiettivo di questo progetto è quello di quello di arrivare, nel giro di pochi anni, all’armonizzazione del mercato, in modo da garantire ai consumatori un accesso equo a internet e ai servizi di telefonia mobile in tutti gli stati dell’UE. Sono due le principali tappe messe in calendario: nel 2014 in nessun paese dell’Unione Europea saranno più addebitate le chiamate in entrata mentre a partire dal 2016 non verrà più messa in atto la pratica di applicare le tariffe roaming all’interno della zona Ue.

Una buona notizia insomma, che va decisamente a vantaggio dei consumatori.

Commenti

Gestisci in tempo reale il tuo magazzino con lo Scanphone Honeywell Dolphin 6000

L’E-commerce Snapweb propone ai propri clienti i prodotti più innovativi delle migliori marche nel settore dell’ID Tecnology, integrando alle funzioni dei prodotti venduti, soluzioni software personalizzate, che garantiscono la possibilità di poter gestire il proprio business da remoto.

Con le nuove linee di terminali di memoria portatili dell’ Honeywell e Datalogic, si è riusciti ad integrare alle normali funzioni di uno smartphone di ultima generazione, le potenzialità proprie di ricetrasmittenti, computer portatili, palmari, navigatori GPS e lettori di codici a barre, in un unico prodotto.

Il nuovo scanphone Dolphin 6000 di Honeywell, su Snapweb

Sull’E-commerce Snapweb è possibile acquistare a prezzi scontati, l’ultimo modello di terminali di memoria portatili dell’ Honeywell, lo scanphone Dolphin 6000, che oltre ad essere uno smartphone, di ultima generazione, offre anche caratteristiche di produttività avanzate adatte alle esigenze degli operatori delle più moderne aziende di oggi, nonostante sia così piccolo, da poter essere utilizzato con una sola mano.

Lo scanphone Dolphin 6000 ha un display da 3 pollici ed un motore di scansione 1D, la fotocamera integrata da 3Mp, sono disponibili applicativi dedicati per poter estendere la capacità di acquisizione dati, garantendo anche la lettura dei codici 2D QRCode, DataMatrix, PDF417, inoltre è dotato sia di tecnologie GSM/GPRS, sia di tecnologie WiFi, Bluetooth e GPS.

Lo scanner integrato nello scanphone Dolphin 6000, garantisce una scansione rapida e accurata dei codici a barre semplificando enormemente le operazioni di inserimento dei dati aziendali .
Il sistema operativo installato è Windows Mobile 6.5 che garantisce un’estrema flessibilità di tutti i dispositivi

I nuovi terminali di memoria portatili Datalogic

A prezzi vantaggiosi sono offerti inoltre nell’Ecommerce Snapweb anche i nuovi modelli di terminali di memoria Datalogic ELF e Datalogic Memor, ergonomici e leggeri, sono dotati di un accelerometro che orienta automaticamente la schermata visualizzata sul display e di una penna stilo a forma di “plettro” che facilita l’interazione con il touch screen, un processore 624 MHz ed una memoria standard di 256 MB RAM, inoltre è presente uno slot Micro SD (SDHC compatibile) che consente di ampliare la memoria in modo virtualmente illimitato, riesce a leggere qualsiasi tipo di codice a barre(1D, 2D e GS1 Databar), fornendo anche un feedback di buona lettura.

I terminali di memoria Datalogic propongono 4 diverse tecnologie wireless Bluetooth EDR per uno scambio dati veloce e ravvicinato, 802.11 a/b/g con Cisco Certified security per il collegamento in azienda, UMTS HSDPA per comunicazione dati e voce in tempo reale e localizzatore GPS.

Snapweb sviluppo Applicazioni software per terminali di memoria portatili Honeywell e Datalogic

I terminali di memoria portatili dell’ Honeywell e Datalogic integrati con le applicazioni software personalizzate fornite dall’azienda Snap Srl, garantiscono agli operatori mobili di aziende, l’accesso ai dati aziendali in tempo reale e in qualsiasi luogo, permettendo di prendere decisioni importanti per il proprio business, basandosi su dati reali e precisi, consentendo anche una comoda gestione remota del magazzino, della tentata vendita, delle applicazioni di supporto alle consegne merci e di qualsiasi altra esigenza aziendale, potendo verificare a distanza dati sensibili, come le giacenze, carichi e scarichi di magazzino e riuscire anche ad effettuare rettifiche inventariali.

Commenti

Nokia N8, quanto costa?

Uscito un paio d’anni fa il Nokia N8 è stato uno dei primi smartphone con il quale il costruttore finlandese ha tentato di ritagliarsi un spiraglio nel mercato dei telefonini di nuova generazione. L’N8 è stato anche lo smartphone che ha visto debuttare il sistema operativo mobile Symbian. Oggi a distanza di diversi mesi dalla sua uscita sono in tanti a cercare sul web Nokia N8 prezzo per andare alla ricerca di un possibile affare. Lo smartphone N8 di Nokia inevitabilmente come accade a gran parte dei cellulari di ultima generazione nel giro di qualche mese ha visto scendere il prezzo, proponendosi dunque anche a target di mercato che prima erano tagliati fuori per via di un prezzo eccessivamente elevato per i più giovani o per chi comunque non voleva spendere una cifra superiore ai 350-400 euro. Dotato di uno schermo ampio e di display touch screen come i suoi principali concorrenti il Nokia N8 dopo un debutto promettente non è stato in grado di reggere il confronto con avversarsi del calibro dell’iPhone e del Samsung Galaxy.

In un certo senso l’N8 si è dovuto dunque accontentare della fetta di utenti riusciti a conquistare soprattutto nelle fasi iniziali dell’uscita sul mercato. Chi ha scelto Nokia anche quando l’evoluzione dei cellulari ha preso la via degli smartphone lo ha fatto soprattutto affidandosi alla grande affidabilità che storicamente hanno contraddistinto i cellulari dell’aziende finlandese. La sfida del mercato e l’innovazione tecnologica hanno però richiesto a Nokia di dover andare oltre il buon lavoro fatto fino a quel momento. All’inizio Nokia ha provato a tenere il passo dei grandi colossi Samsung e Apple che pian piano hanno fatto terra battuta intorno a loro. Ma ci è voluto poco a capire che l’azienda finlandese non era in grado di offrire prodotti di pari livello a quello dei competitors e così è cominciato il suo momento difficile dal punto di vista economico e finanziario.

Commenti

iPhone 5 Presentazione: uscita italiana, prezzo e caratteristiche tecniche

E’ stato presentato il 12 settembre scorso, nella suggestiva location dello Yerba Buena Center di San Francisco, l’attesissimo iPhone 5, l’ultima fatica tecnologica di casa Apple nuovamente pronta a conquistare le attenzioni dei consumatori internazionali.

In realtà le sorprese sono state ben poche rispetto a ciò che ci aspettavamo. Le numerose indiscrezioni, apparse in rete nelle scorse settimane, hanno infatti fatto sì che la presentazione dell’iPhone 5 aggiungesse ben poco alle informazioni che il mondo del web aveva già in suo possesso.

La buona notizia è che la data d’uscita italiana dell’iPhone 5 è stata fissata per il prossimo 28 settembre e, dal 21 del mese in corso, sarà già possibile effettuare i pre-ordini per prenotare l’acquisto del nuovo iPhone Apple di ultimissima generazione.

Piccolo, leggero e decisamente all’avanguardia, il nuovo iPhone 5 ha sicuramente rispettato, e probabilmente superato, le aspettative di appassionati e consumatori ormai impazienti di saperne di più.

Valutando le caratteristiche tecniche dell’iPhone 5, non possiamo infatti fare a meno di evidenziare il display Retina da 4 pollici, per una risoluzione massima di 1136×640 pixel, ed un processore A6 nettamente superiore al suo predecessore.

Tra le novità, non possiamo non menzionare la fotocamera dell’iPhone 5 in HD, in grado di permettere videoconferenze grazie al sistema Face Time in HD. Inoltre, la fotocamera posteriore da 8 Mp, vi regalerà scatti ancor più nitidi e fedeli alla realtà.

Inoltre a rendere l’iPhone 5 ancor più all’avanguardia sarà il sistema operativo iOS 6, questa volta messo a punto direttamente dal team di Cupertino e non più dagli esperti di casa Google.

Per quanto riguarda il prezzo dell’iPhone 5 le prime indiscrezioni fanno riferimento a circa 700 € per il modello base, ovvero l’iPhone 5 16GB. In ogni caso per avere informazioni dettagliate sui costi dell’iPhone ci toccherà sicuramente aspettare qualche altra settimana.

Nel frattempo però uno dei marchi leader nel campo della telefonia mobile ha già dato il via alle prime informazioni dedicate a clienti e non. In primis le offerte Vodafone per l’iPhone 5 saranno divulgate a breve e, sin da ora, è possibile prenotarsi online per ricevere in anteprima tutte le notizie relative alla disponibilità del nuovo iPhone.

Per saperne di più ci toccherà aspettare il prossimo 28 settembre, nel frattempo restate sintonizzati su Probizsrl.it per essere sempre aggiornati su tutte le novità dal mondo della telefonia, dei dispositivi mobili e delle migliori offerte Vodafone con Smartphone incluso.

Commenti

Samsung Galxy S Duos: lo Smartphone dual sim Android da settembre in Europa!

A poche settimane dall’annuncio ufficiale del primo cellulare dual sim Android dell’azienda sud coreana, il nuovo Samsung Galax S Duos è finalmente pronto ad essere lanciato sul mercato europeo dei dispositivi mobili.

La notizia, giunta nelle ultime ore direttamente da oltreoceano, arriva a pochi giorni di distanza dalle prime indiscrezioni che hanno fatto sì che l’ultima creazione di casa Samsung accogliesse ancora una volta la completa attenzione degli utenti internazionali.

Sono tanti infatti i fan e gli ammiratori degli Smartphone dual sim, soprattutto se ad accompagnare l’uscita del dispositivo è un marchio che fa da garanzia al prodotto stesso.

Così dopo aver conquistato una moltitudine di consumatori con il recente Samsung Galaxy S3, tra poco meno di un mese la casa produttrice sud coreana lancerà il Samsung Galaxy S Duos anche sul mercato europeo, senza però svelare, per ora, quando sarà la volta della Penisola.

Se infatti vi state chiedendo quando uscirà in Italia il Samsung Galaxy S Duos, purtroppo vi toccherà aspettare almeno un paio di settimane quando, ci auguriamo, potremmo avere notizie più certe ed accreditate.

Nel frattempo però possiamo già anticiparvi qualche novità in merito al primo cellulare Samsung dual sim Android, partendo proprio dalle caratteristiche tecniche del Samsung Galaxy S Duos.

Caratterizzato dall’immancabile sistema operativo Android, il nuovo Smartphone Samsung sarà dotato di uno schermo da 4 pollici TFT con risoluzione 800×400, per un risultato ottico davvero niente male per un cellulare.

Non dimentichiamo inoltre la fotocamera da 5 megapixel con flash integrato e autofocus. La memoria interna di base sarà invece di 4GB, con possibilità di estensione fino a 32GB come i suoi colleghi e predecessori.

Per quanto riguarda il prezzo del Samsung Galaxy S Duos, le prime indiscrezioni fanno riferimento ad una cifra che si aggira tra i 199 ed i 299 dollari, anche se per ora da parte dell’azienda non è giunta alcuna notizia ufficiale.

Infine il design richiamerà quello del Galasy S originale, con il classico candybar fulltouch.

Commenti

Come personalizzare un Blackberry con le applicazioni divertenti

Se volete comprare uno smartphone che può soddisfare la maggior perte delle vostre esigenze tecnologiche, tra tanti modelli attuali, se scegliete un Blackberry, sicuramente non vi deludete. Ve lo dicono le statistiche: il download delle applicazioni create per i modelli Blackberry  ha superato la cifra di un miliardo e a voi occorre sapere, dopo aver scelto un modello che vi è piaciuto di più (magari un cellulare Blackberry 9790, che ha avuto ottimi voti in molte recensioni), quali sono le applicazioni più utili che dovreste avere a portata di mano. Visto che delle applicazioni per questi telefoni ne vengono scaricate ogni giorno più di 3 milioni, per non vagare molto, bisogna scegliere quelle che vi aiuteranno di più al livello locale (le mappe, informazioni sui servizi nella vostra città) e alcune di quelle più popolari. Cerchiamo di darvi qualche idea da dove cominciare per poter scoprire tutti i vantaggi del vostro nuovo cellulare.

EA Games: Cambiare il cellulare non significa cambiare certe abitudini. Quindi, sicuramente non volete rinunciare ai giochi che tante volte avete giocato al vostro vecchio Samsung XCover 2? Probabilmente vi piacerebbe giocare al nuovo telefono anche quei giochi che giocate sul computer. Questa piattaforma ve lo permette: tramite BlackBerry App World potete scaricare: Bejeweled, Tetris, Monopoly, Here & Now, Yahtzee Adventures, The Sims 3, The game of life, The Simpsons Arcade, SimCity Deluxe e naturalmente, Need for Speed. Ma non dimenticate che il vostro Blackberry, non lo dovete usare solo per giocare, è un dispositivo multifunzionale, scopriamo cos’altro vi offre.

Jingu Apps: è un’applicazione popolare che sfrutta il BlackBerry Messenger per consentire agli utenti di creare avatar, emoticon e chattare con gli amici. In meno di un mese in BlackBerry App World, Jingu ha superato oltre 700 mila download.

ScoreMobile: Attualmente è una delle più popolari applicazioni sportive ed è proprio fatta per funzionare sui telefoni intelligenti come Blackberry. Fornisce momentaneamente informazioni sui risultati delle partite, statistiche, informazioni sui giocatori, classifiche e tante altre curiosità riguardanti la vostra squadra preferita ed il campionato in cui compete.

Foursquare: Quest’applicazione vi aiuta a trovare nuovi modi per esplorare la città. È possibile guadagnare punti e sbloccare i badge per scoprire posti nuovi, fare cose diverse e conoscere nuove persone. Quando fate il “check-in” in un posto nuovo, Foursquare dirà ai vostriamici dove vi possono trovare e ci consiglia luoghi da visitare e cose da fare.

MTV Nightfinder: Se seguite i programmi di MTV e se volete essere sempre aggiornati sui migliori concerti, feste, bar di moda e leggere le notizie MTV aggiornate in tempo reale, è un’applicazione per voi.

Naturalmente, potete personalizzare il vostro Blackberry con diverse applicazioni utili per lavoro, scuola, tempo libero. Una volta abituati allo smartphone, siamo sicuri che non vorrete passare più ai telefoni che si usavano prima.

Autore: Marta De Angelis by Mobile Shop

Comments (6)