Trucchi Pokémon Go

Archive for Calcio

EUROPERONI 2012. Birra Peroni in diretta su twitter

EUROPERONI 2012. Birra Peroni in diretta su twitterBirra Peroni lancia su Twitter la pagina @Birra_Peroni https://twitter.com/Birra_Peroni attraverso la quale si possono seguire in diretta le cronache delle partite e partecipare in tempo reale commentando le azioni salienti utilizzando #europeroni.

Tutti i giorni un tweet-stream delle dirette, aggiornamenti in tempo reale e gli highlights dai campi minuto per minuto.

Un’ operazione social e contemporanea per vivere la più grande manifestazione calcistica continentale in modo semplice ed immediato attraverso Twitter, una piattaforma in grande ascesa nel nostro paese, sempre più utilizzata anche per seguire in real time gli eventi sportivi.

Parallelamente a Twitter, Europeroni 2012 vive anche sulla fan page Facebook Birra Peroni https://www.facebook.com/birraperoni , dove giorno per giorno insieme agli oltre 88.000 fans si possono seguire le dirette, commentare i risultati e rinfrescarsi la memoria sulle passate edizioni del torneo con la retrospettiva ‘Eurostory’, pensata ad hoc per celebrare le tappe fondamentali e i grandi protagonisti delle passate edizioni del Torneo.

Quello tra Peroni e il calcio è un legame indissolubile: per anni la marca ha sponsorizzato la Nazionale Italiana e da sempre propone iniziative collegate a questa grande passione Italiana.

Quest’anno, oltre all’operazione Europeroni 2012, è stato lanciato il concorso ‘Peroni ti regala il grande calcio’, che mette in palio un TV LED 3D SAMSUNG con abbonamento Mediaset Premium Calcio, Cinema, Serie TV e Documentari per 1 anno, a cui si può partecipare attraverso il sito www.peroni.it previo acquisto di una confezione Peroni.

Anche al Trio Medusa non è sfuggito l’hashtag #europeroni e durante le dirette e hanno lanciato, nel loro stile, una sfida all’ultima birra, anzi all’ultima cassa: per aggiudicarsela, molti utenti si sono lanciati nella sfida, cercando di indovinare minuto e marcatore del primo gol della partita in corso.

Contatti: xister.com | press@xister.com

Autore: Europeroni 2012

Commenti

Premio leone d’argento 2011

Con la presente comunichiamo che Martedi 10 Maggio 2011 presso la Sala da Ballo del “Circolo ARCI di Spicchio” si terrà la Serata “P-Event for Silver Lion – Premio Leone d’Argento”, giunto alla nona edizione. Il nome del vincitore sarà reso noto soltanto in occasione della serata dopo i consueti contributi filmati: ricordiamo che in finale vi sono in rigoroso ordine cronologico Coralli, Forestieri, Moro, Stovini e Valdifiori e che le votazioni sono tuttora in corso.

La serata avrà inizio alle ore 20.30 con la “Cena Azzurra” durante la quale avverranno le varie premiazioni. Oltre ad essere assegnato il Leone d’Argento sarà consegnato anche il 3° Premio “Gol+Bello PianetaEmpoli.it – Trofeo Elio sport 82”, con l’ausilio di un contributo filmato che visualizzerà i cinque gol più belli scelti dallo staff di PianetaEmpoli. Il gol in assoluto meritevole del riconoscimento sarà scelto soltanto con l’ausilio di una votazione che coinvolgerà tutti i presenti alla serata.

Molte le novità introdotte con questa nona edizione dell’evento. La prima riguarda il Patrocinio dell’evento da parte del Comune di Vinci, da sempre molto vicino ai colori azzurri. La seconda: la partecipazione all’evento da parte del Guerin Sportivo; la storica rivista sportiva, che si accinge a tagliare il traguardo dei 100 anni di vita, partecipa alla serata con la presenza del Direttore Matteo Marani. Infine la collaborazione tra PianetaEmpoli.it e il Settore Giovanile dell’Empoli viene coronato con alcuni premi speciali dedicati ai baby che saranno consegnati in uno spicchio dedicato al calcio giovanile.

Le prenotazioni per la cena saranno possibili presso la Sede del Centro di Coordinamento Empoli Clubs, presso lo stadio Castellani (stadio Sussidiario), e presso il Circolo Arci di Spicchio in via Limitese.

Staff PianetaEmpoli.it

Commenti

Sport, bridge e benessere a Salsomaggiore Terme: l’Hotel Villa Fiorita presenta le nuove pagine del suo sito

Salsomaggiore Terme è fra le mete ideali per vacanze e soggiorni di benessere e relax. Fra le prime colline dell’Appennino emiliano, a pochi chilometri da Parma e da Piacenza, la cittadina ospita le terme con le acque salsobromoiodiche, ricche di cloruro di sodio, iodio e bromo, indicate per la cura di molte patologie dell’organismo, disturbi respiratori, malattie dell’apparato locomotore e per il trattamento degli inestetismi della cellulite.

Le Terme Berzieri sono il tempio del benessere a Salsomaggiore. In questo elegante palazzo in stile Liberty con motivi orientaleggianti, si gode il piacere di una pausa di vero relax, per ritrovare l’efficienza e la salute del proprio corpo. A meno di cinque minuti a piedi dallo stabilimento Berzieri e dalle Terme Zoja, l’Hotel Villa Fiorita è uno storico albergo 4 stelle, fra i più rinomati e frequentati per trascorrere soggiorni rilassanti a Salsomaggiore Terme. La sua lunga tradizione di accoglienza turistica, gli ambienti curati ed eleganti, i servizi e i comfort all’avanguardia ne fanno uno degli Hotel più frequentati per vacanze e weekend rilassanti alle terme.

Salsomaggiore fa rima anche con sport. La cittadina ospita ogni anno numerosi incontri e manifestazioni d’interesse nazionale ed internazionale. La sua grande tradizione ciclistica sarà salutata dal passaggio della carovana del Giro d’Italia 2011, il prossimo maggio. La vocazione sportiva di Salsomaggiore è confermata da decenni, in occasione di ogni stagione calcistica. Lo Stadio Comunale “Clemente Francani”, in via Crispi, principale impianto sportivo di Salsomaggiore Terme, ospita gli allenamenti delle squadre di calcio di serie A e B in ritiro in città. Negli ultimi anni, l’Hotel Villa Fiorita è stata la sede scelta dal Parma Calcio per la seconda parte della sua preparazione estiva, oltre che da tanti altri fra i maggiori club italiani per i loro ritiri pre-partita – inclusi Milan, Sampdoria, Udinese.

L’Hotel Villa Fiorita, situato in posizione strategica, nel cuore storico di Salsomaggiore, dista pochi minuti dai principali punti d’interesse della città: le Terme Zoja e Berzieri, il campo sportivo, il Golf & Country Club e il Palazzo dei Congressi. Proprio il Palacongressi ospita fin dal 1978 molti fra i più importanti campionati italiani ed europei di bridge, inclusi gli ultimi tornei nazionali organizzati dalla FIGB (Federazione Italiana Gioco Bridge), conclusisi pochi giorni fa. Nel 2002, l’Hotel Villa Fiorita ha ospitato la Nazionale italiana durante i campionati europei disputati a Salsomaggiore, vinti dalla selezione azzurra maschile; inoltre, le squadre di bridge Lavazza, Angelini, Brambilla e Savelli scelgono abitualmente l’Hotel Villa Fiorita in occasione di ogni torneo nazionale organizzato nella cittadina termale.

L’Hotel Villa Fiorita è anche l’albergo di Salsomaggiore Terme più vicino al Golf & Country Club (solo cinque chilometri), una struttura all’avanguardia con 18 buche estese su una superficie di 70 ettari, circondata dalle verdi colline del Parmense. Grazie alle convenzioni realizzate con i golf club delle province di Parma e di Piacenza, l’Hotel Villa Fiorita è la meta di soggiorno perfetta per tutti gli appassionati del green.

Commenti

Mondiali di calcio in Brasile

Per ogni appassionato di calcio che ama un campione, Ronaldinho è il Dio brasiliano.
Lui non solo è diventato uno dei migliori giocatori di calcio del mondo, ma ha dimostrato di avere talento sufficiente per durare una vita.
Questa giocatore vincente ha stordito i critici, ha vinto il FIFA World Player of the Year nel 2004.
Anche ha passato un’infanzia difficile per crescere, il calciatore ha oltrepassato tutti i confini e ha finalmente potuto vivere il suo sogno.
Nato e cresciuto in Brasile, Ronaldinho è cresciuto in una comunità povera.  Anche se questa era una lotta, la sua famiglia è rimasta forte intorno a lui e ha iniziato a giocare a calcio come un passatempo.
Sorprendentemente, il padre e il fratello di Ronaldinho hanno iscritto il giocatore in una squadra dilettantistica, e hanno spinto il figlio a proseguire l’ulteriore approfondimento dello sport. Anche se i suoi fratelli sono stati altri giocatori incredibili, Ronaldinho ha la stessa passione inestinguibile di loro. Per fortuna, suo padre era in
grado di vedere un potenziale che nessuno si accorse nel figlio.
Ronaldinho non solo non aveva il talento ma ha avuto la motivazione per andare oltre quello che la condizione economica sembrava permettergli.
Come risultato, Ronaldinho è stato sulla strada verso la fama e la gloria.
Purtroppo, il cammino verso la fama e la gloria fu segnato da un tragico evento. Il padre di Ronaldinho rimase annegato in un incidente di nuoto quando Ronaldinho aveva appena cominciato la sua crescita.
Tuttavia, il suo ricordo continuerà a vivere, e spingere il giocatore di calcio nelle sue realizzazioni.
La prima grande realizzazione per Ronaldinho è stata nel 1997 quando ha segnato oltre 15 gol per il Brasile Under 17 del Campionato del mondo.
Da allora, decine di squadre di primo piano correvano a cercarlo ma lui non si è spostato fino al 2001, quando ha firmato con la PSG.
Durante questo periodo, si trasferì per iniziare a giocare nel calcio europeo. Tuttavia, il suo nuovo capitolo è stato solo negativo. Il manager PSG, Luis Fernandez, ha sostenuto che Ronaldinho era troppo avvolto nella vita del club. Fortunatamente, nel 2002, fu in grado di mostrare loro che egli era ben lungi dall’essere immemore. Ronaldinho ha impressionato migliaia di tifosi ed ha fatto molto bene in Coppa del Mondo 2002. Purtroppo, Ronaldinho ha voluto andare avanti, e iniziare un altro capitolo nella sua vita.
Dopo essere stati offerti 31 milioni di dollari, Ronaldinho ha iniziato a giocare con il Barcellona. Il campione dello sport ha colpito i tifosi immediatamente.
Da allora, a Ronaldinho è stato assegnato il FIFA 2004 World Player of the Year. Attraverso la dedizione e il duro lavoro, Ronaldinho è stato in grado di rompere tutte le barriere. Con la memoria di suo padre e le parole di saggezza in mano, il famoso giocatore di calcio è stato abbastanza talentuoso da diventare uno dei più grandi giocatori della storia. Anche se ora è un milionario, Ronaldinho continua a vivere come ha sempre fatto. Egli è semplicemente lo stesso ragazzo che era sempre stato – pronto a lavorare duro e giocare ancora di più.

Commenti