Archive for Casa

Migliorare la trasmittanza degli infissi in alluminio

Legno, PVC e alluminio. Queste sono le possibili alternative tra cui scegliere quando si tratta di serramenti. Infissi interni ed esterni devono rispondere ad alcuni criteri per dimostrarsi adatti ad essere installati nella propria abitazione e, tra essi, quello più importante fa riferimento alla capacità di isolare l’abitazione, rendendola calda e confortevole. La capacità di un materiale di isolare termicamente un ambiente è definita trasmittanza, la sua unità di misura è W/m2 K ed esprime la quantità di calore che, in un metro quadrato di una superficie posta tra due ambiente a diversa temperatura, oltrepassa la superficie stessa. Più il valore di trasmittanza è alto e minore è la capacità del suddetto materiale di proteggere termicamente l’ambiente. In parole semplici: alta trasmittanza vuol dire bassa capacità isolante.

Gli infissi in alluminio a Lecce sono molto diffusi e occupano fette di mercato sempre più consistenti, favorite da un clima mite tutto l’anno. In altri ambienti, più rigidi di quello salentino, è necessario che la trasmittanza dell’infisso sia bassa, e in tal caso l’alluminio – che invece ha una capacità isolante ridotta – non è la soluzione più idonea. Tuttavia l’industria dei serramenti è corsa ai ripari, tanto che oggi vi sono soluzioni tecniche capaci di ovviare alla principale criticità dell’alluminio. Fino a pochi anni fa, gli infissi in alluminio montavano su profili freddi, oggi sostituiti da profili a taglio termico, in cui uno strato di poliammide viene interposto tra il profilo interno e quello esterno del telaio. Il poliammide è un materiale dalle capacità isolanti elevate, in grado di ovviare alle carenze dei telai in alluminio e che rende tale materiale adatto anche in ambienti contraddistinti da basse temperature.

Commenti

Casseforti, cosa è necessario ed utile sapere quando ci accingiamo ad acquistarne una

Dotarsi di una cassaforte probabilmente è uno dei metodi più efficaci per tenere alla lontana dai propri beni i malintenzionati. Sempre più di frequente le abitazioni sono prese di mira da ladri particolarmente esperti nel superare porte, balconi, finestre ed entrare negli appartamenti per portare via tutto quello che è possibile.

 

La tecnologia sviluppata negli ultimi anni ha consentito di avere casseforti e sistemi di sicurezza sempre più sicuri e adatti a proteggere il loro contenuto anche nelle condizioni più estreme, come ad esempio nei casi di incendio; altrettanto velocemente però si sono evolute anche le tecniche di scasso e i metodi più efficaci per riuscire a scardinare le casseforti, portarle via ed aprirle in un secondo momento lontano dall’abitazione. Proprio per ovviare a quest’ultimo rischio è bene sapere che una cassaforte, sia essa a muro o a pavimento, deve essere fissata su materiali particolarmente resistenti, preferendo ad esempio il calcestruzzo al legno o al gesso.

 

Molti sono i produttori affidabili in questo settore e ognuno di essi mette a disposizione una vasta gamma di articoli tale da soddisfare ogni esigenza.

 

Una cassaforte Cisa, ad esempio, è sicuramente un buon acquisto, data la lunga esperienza maturata da Cisa nei sistemi di sicurezza. Per ogni tipo di ambiente è possibile scegliere la cassaforte più adatta tra i tanti modelli a disposizione.

 

Per scegliere una buona cassaforte quasi sempre basta tenere d’occhio tre parametri principali: la sicurezza passiva, ovvero la capacità di resistere a tentativi di scasso con vari arnesi, la sicurezza attiva, come ad esempio la capacità di impedire la manipolazione attraverso strumenti elettronici, facilità di utilizzo, ossia la praticità nell’uso quotidiano.

 

Le casseforti Viro, su quest’ultimo punto hanno fatto un passo avanti, riuscendo a fornire su molti modelli lettori di impronte e display inseriti sul pannello di controllo frontale, il tutto con un design innovativo e di semplice utilizzo.   

 

Anche il noto marchio Stark produce casseforti di alta qualità. Le casseforti Stark come tutti i grandi produttori cercano di soddisfare tutte le richieste del mercato, con una vasta ed articolata gamma di casseforti a muro, a mobile e con sistemi di chiusura: a chiave doppia mappa, elettronica motorizzata, elettromagnetica, a disco, antirapina.

 

I tipi di cassaforte in commercio sono numerosi ed ognuno di essi garantisce un adeguato livello di sicurezza.  Nel momento in cui si decide di installarne una è bene conoscere  le caratteristiche e scegliere il modello che più si avvicina alle proprie esigenze. Uno dei primi passi è quello che vede la scelta tra modelli che prevedono l’installazione a parete e modelli che invece fungono da armadio di sicurezza. In entrambe i casi è bene ancorare la cassaforte, alla parete o al pavimento, in maniera molto solida al fine di evitare che venga rimossa con troppa facilità.

 

In commercio vi sono marche di casseforti che sono da sempre sinonimo di sicurezza. Quando si è in procinto di acquistare una cassaforte è bene sempre orientarsi verso i marchi più noti ed evitare di portare a casa prodotti che non possono vantare una lunga esperienza nel campo della sicurezza. Marchi come Cisa, Viro, Stark ad esempio, hanno dalla loro un lunga attività nel settore dei sistemi di protezione e un bagaglio di conoscenze e tecnologia tali da poter garantire uno standard di protezione molto alto.

Commenti

Scale a chiocciola in ghisa: tradizione e modernità, funzionalità e design.

Spesso ci si concentra molto di più sulla struttura della propria casa, ma si sottovaluta l’importanza che hanno gli accessori ed i complementi d’arredo.
Che si preferisca lo stile moderno o quello classico, esiste un materiale, molto versatile ed elegante, che si presta sempre a tutti gli stili: questo materiale è la ghisa.
La ghisa si presta perfettamente alla creazione di elementi d’arredo fantastici, come le scale a chiocciola. Le scale a chiocciola in ghisa, proprio grazie al materiale di cui sono fatte, possono essere create secondo disegni unici ed originali. Lineari o arzigogolate, moderne o classiche, le scale a chiocciola hanno sempre avuto un enorme fascino. Posizionate sia all’interno, che all’esterno, uniscono lo stile alla funzionalità, adattandosi completamente ad ogni ambiente: formale in un ufficio, romantica in un’abitazione tradizionale, funzionale e stilizzata in un ambiente moderno e giovane.
Il risparmio di spazio che una scala a chiocciola permette di ottenere rende liberi di arredare l’ambiente secondo i più disparati gusti. L’impatto visivo che da in un ambiente, infatti, è minimo e discreto e non influenza le scelte d’arredo. Grazie all’apporto dell’esperienza di professionisti del settore, architetti e designer, è possibile personalizzare la propria scala e renderla unica e perfettamente adatta all’ambiente in cui dev’essere inserita. Nella nostra casa tutto deve parlare di noi e quale modo migliore per farlo se non personalizzando un elemento così importante?! Nere o colorate, le scale a chiocciola riempiono, in modo elegante, ogni spazio.
E’ possibile sceglierle di ogni colore, per poterle adattare ad ogni esigenza di design. La ghisa è un materiale elegante ed elastico, che si presta alle lavorazioni più artistiche. La sua resistenza alle alte temperature, dovuta alla composizione molecolare della ghisa stessa, ne permette un impiego che non è possibile con altri metalli. E’ possibile trovare scale a chiocciola in ghisa con lavorazioni più tradizionali e con decori in vecchio stile che si adattano ad ambienti eleganti e di un certo stile: antiche abitazioni, vecchi casali, case coloniche.
Vi sono scale a chiocciola, invece, molto lineari e moderne che si adattano benissimo ad uffici, palazzi pubblici o ad abitazioni private giovani ed alla moda. Le scale in ghisa sono forti e durevoli, proprio perché fatte di un materiale che resiste alle alte temperature, oltre che molto comode. Dimentichiamoci delle scale a chiocciola di un tempo, strette, scomode e poco sicure… Le scale a chiocciola in ghisa sono un elemento di design importate e, allo stesso modo, funzionali e sicure. Posizionate in un pozzo luce, ad esempio, favoriscono la diffusione della luce esterna creando un piacevole cono luminoso che rende l’ambiente più accogliente. Immaginatevi una scala in ghisa, che decora l’esterno di un’abitazione, addobbata con una qualsiasi varietà di fiore rampicante…un sogno che renderà unica la vostra casa!

Commenti

Serramenti alluminio

Durevole, ecologico e attento al design: l’alluminio è un materiale dalle notevoli caratteristiche fisiche, oggi ampiamente adottato nella
produzione di infissi che rispondano a standard di qualità elevati.
Alle proprietà innate del metallo, si affiancano i passi da gigante compiuti dalle nuove tecnologie, le quali hanno dato avvio a progressi nella fabbricazione e nel miglioramento delle già eccellenti prestazioni termiche del suddetto materiale.
Non stupisce, pertanto, che i serramenti alluminio diventino spesso la prima scelta di chi desidera conciliare praticità e risparmio, pur non rinunciando a una resa estetica moderna e raffinata.
Alluminio: tutti i vantaggi Che si tratti di una prima installazione, oppure, al contrario, si renda necessario rinnovare gli infissi ormai obsoleti e usurati dei propri spazi abitativi, la scelta di porte e finestre è un’operazione alla quale riservare un’importanza tutt’altro che trascurabile. D’altra parte, esse rappresentano il punto di collegamento fra interni ed esterno, pertanto è essenziale possiedano buone doti in termini di isolamento e di sicurezza.
Oltre all’attenzione produttiva in fase di costruzione, la differenza è strettamente correlata al materiale adottato. L’alluminio, in particolare, è un metallo duttile e leggero (fattore che ne facilita il taglio, in funzione delle dimensioni dei propri infissi) ma, al tempo stesso, capace di garantire ottime doti di resistenza. Si tratta altresì di un materiale in grado di assicurare un buon isolamento termico, proprietà che si traduce in una maggiore efficienza energetica e, di conseguenza, in un sostanziale risparmio sui relativi consumi. Se trattato opportunamente, garantisce anche un ottimo isolamento acustico.
Non da ultimo, va ricordato che l’alluminio è un materiale ecologico e sicuro: non rilascia alcuna sostanza nociva, è amico dell’ambiente e può essere riciclato infinite volte a fronte di un ridotto consumo di energia.
Assortimento e qualità: le proposte di Frimar Serramenti Per chi è alla ricerca di serramenti alluminio dalle ottime prestazioni,
Frimar Serramenti propone un catalogo assortito e versatile.
Punto forza dell’azienda è la capacità di coniugare in maniera sapiente le già citate caratteristiche del metallo a soluzioni innovative, attente alle nuove tendenze in fatto di design.
I suoi prodotti, certificati e in linea con i più rigorosi standard europei, garantiscono un’elevata impermeabilità all’aria e al carico del vento, ossia non lasciano passare alcuno spiffero indesiderato e non sono soggetti ad alterazioni strutturali, nemmeno se sottoposti ad improvvise e violente raffiche.
Analogamente, anche la stessa tenuta all’acqua è assicurata dalla massima classificazione UNI/EN: una premura che, oltre a tradursi con l’annullamento di qualsiasi rischio di infiltrazione e conseguente umidità domestica, certamente insalubre, mette al riparo davanzali, pavimenti e moquette da possibili danneggiamenti.

Commenti

Ideagroup celebra l’eccellenza italiana al Salone del Mobile 2014

Con uno stand di 400 metri quadrati, Ideagroup si prepara ad essere ancora una volta protagonista al Salone del Mobile di Milano, il più importante evento del settore arredamento a livello internazionale.

Fra collezioni bagno, citazioni e oggetti post-moderni, i visitatori saranno invitati ad intraprendere un viaggio fra design ed emozioni, che li porterà a ripercorrere la storia italiana dagli anni Cinquanta in poi.
Scopriranno così un universo fatto di creatività, stile e qualità: concetti che contraddistinguono ancor oggi il Made in Italy nel mondo e influenzano in maniera determinante la produzione Ideagroup.
Da sempre, infatti, l’azienda si caratterizza per un design raffinato, per l’uso di materiali di pregio e per un’elevata capacità artigianale, interpretando giorno dopo giorno quell’eccellenza italiana che lo stand vuole celebrare.

Un tributo alle origini, dunque, ma anche al futuro di un territorio che sa esprimere produzioni di altissimo valore, capaci di segnare il passo in un mercato globale.

Il salone sarà anche occasione per presentare due nuove collezioni: My Time di Idea per l’arredo bagno e Like di Disenia per il box doccia. A queste due novità si aggiungono le collezioni di punta del gruppo, come Nyù, Cubik, My Seventy Plus e Smyle.

Lo stand Ideagroup è visitabile al Padiglione 22, Stand A41 B32.
Salone Internazionale del Mobile – Fiera di Milano, 8-13 aprile 2014.

http://www.ideagroup.it/

Commenti

Le porte blindate,una scelta sicura

Le porte blindate sono il simbolo di sicurezza per eccellenza. Le contraddistingue l’affidabilità nella protezione dell’intera famiglia e delle sue cose. Resistente agli urti, alle effrazioni e a tutti i tentativi esterni di intrusione.
Sono capaci di difendere dalle intemperie in modo semplice, permettono un isolamento termico e acustico ottimale. Il comfort e la tranquillità all’interno sono garantiti, trattenendo il calore e non disperdendolo permettono anche un conseguente risparmio energetico.
Ma le porte blindate non sono solo concepite come strumento di difesa, ma anche come elemento di arredo importante. Il design, la qualità dei materiali contribuiscono a definire lo spazio che si arricchisce, prende luce e profondità.
L’azienda Frimar Serramenti ha riunito tutte queste caratteristiche, progettando delle porte blindate in cui l’alta tecnologia, semplicità dei sistemi e attenzione nella scelta dei materiali migliori si equilibrano perfettamente. L’esperienza pluriennale e la progettazione rispondono alle esigenze di tutte le famiglie e delle aziende. Partendo da una consulenza competente, dalla cura dei dettagli e dal sopralluogo, l’azienda prospetta delle soluzioni personalizzate, in cui oltre alla scelta degli accessori che corredano le porte blindate e dei sistemi più innovativi garantisce un intervento celere verso la soluzione migliore.
E’ possibile scegliere tra quelle meccaniche ed elettriche a seconda del proprio gusto e necessità: praticità, semplicità di utilizzo, prestazioni eccellenti. L’intero staff, contraddistinto da preparazione e gentilezza, segue il cliente in tutte le fasi, consapevole che la scelta delle porte blindate su misura sia decisiva per il benessere e la tranquillità delle persone. La collaborazione, la puntualità nella realizzazione di ogni singolo progetto concorrono a rendere solida l’azienda.
Nell’orientamento della scelta vengono fornite tutte le caratteristiche indispensabili per le porte blindate: dai rivestimenti per l’isolamento termico, ai serramenti, qualità degli accessori, altra peculiarità che contraddistingue il settore della Frimar Serramenti. Si aggiungono una forte passione per il proprio lavoro e una particolare sensibilità al tema del risparmio energetico. Alla base della progettazione e della costruzione delle porte blindate ci sono infatti il rispetto per l’ambiente, il risparmio energetico, la garanzia di sicurezza dalle effrazioni. Al cliente spetta il compito di raccontare il proprio gusto e le esigenze, all’azienda la capacità di trasformare quelle idee e renderle creative e funzionali.
Insomma i timori di furti, scassi sono superati. Ecco che la soluzione per tenere fuori i malintenzionati e gli intrusi è alla portata di tutti.

Commenti

La trasmittanza termica degli infissi

La trasmittanza termica si indica con Uw e determina la quantità di energia che passa attraverso un metro quadrato di superficie, attraverso una struttura che delimita due ambienti a temperatura diversa. Ovviamente, quello di trasmittanza è un concetto chiave in edilizia e in particolare nella valutazione delle performance di porte e finestre Più è basso il coefficiente Uw è maggiore sarà il potere isolante del materiale in quanto esso dimostrerà una bassa capacità di trasmittanza energetica. Un materiale con una bassa trasmittanza è l’ideale per la realizzazione di porte e finestre in quanto è capace di isolare l’ambiente evitando che infiltrazioni di acqua e aria ne minaccino l’equilibrio termico. La conseguenza diretta è una riduzione dei consumi, oltre che un maggior comfort della propria abitazione. Dunque, per i tuoi infissi a Lecce meglio ricercare elementi con una bassa trasmittanza. Nel caso dei serramenti, la trasmittanza è calcolata considerando il tipo di componente, la tipologia di vetro e quella di telaio.

Senza soffermarsi troppo sulle varie procedure di calcolo e le prescrizioni legislative che regolamentano il modo in cui tali misurazioni debbano essere effettuate, andiamo a vedere quali materiali garantiscono la resa migliore in termini di risparmio energetico e gestione dell’isolamento di un ambiente. Il materiale che garantisce le migliori prestazioni è il PVC con telaio compreso tra i 50 e gli 80mm, il quale ha una trasmittanza compresa tra 1,2 e 1,7 Uw. Il valore del legno varia molto in base al tipo di albero utilizzato e al telaio che si è scelto di installare, in valore assoluto esso ha un Uw compreso tra 1,8 (legno tenero) e 2,4 (legno duro). L’alluminio è un materiale più freddo e con una minore capacità isolante, avendo un valore compreso tra 2,2 e 3,8 e addirittura superiore a 7 se è assente il taglio termico.

Quindi, a livello di capacità isolante, sembra che il PVC sia il più consigliabile per ciò che riguarda i tuoi infissi a Lecce, trattandosi oltretutto di un materiale resistente e che, a differenza del legno, non richiede una manutenzione costante.

Commenti

Barbara Barattolo, architetto e designer

Barbara Barattolo è un’affermata architetto. Di origine barese svolge la libera professione proprio nella sua città distinguendosi nel settore sul panorama nazionale. Gli studi e le esperienze di lavoro all’estero le hanno permesso di conoscere e sperimentare diverse tipologie di lavoro. Ogni lavoro, ogni dettaglio per Barbara è studiato per raggiungere l’obiettivo principale della sua attività: la valorizzazione immobiliare. La passione che la contraddistingue fa si che il suo impegno vada oltre il lavoro di architetto. Oggi infatti si distingue nel settore anche per essere designer di mobili e gioielli rendendo uniche le sue opere par l’attenzione volta alle nuove tecnologie e alla selezione dei materiali. Una giovane donna in carriera impegnata su più fronti. Oltre alla professione di architetto infatti Barbara è anche consulente Tecnico d’Ufficio presso il Tribunale Civile e Penale di Bari.

Commenti

Bruno Vettore: è on line il nuovo sito personale

E’ on line da qualche giorno il nuovo sito di Bruno Vettore (BrunoVettore.it), rinnovato nell’immagine e nei contenuti. Si tratta di una delle molteplici azioni legate alle recenti iniziative imprenditoriali, che rimangono a prevalente “vocazione immobiliare” attraverso la BV INVEST, società di famiglia che si occupa di consulenza e trading, e soprattutto con lo sviluppo del network internazionale COLDWELL BANKER, azienda leader nel real estate, presente in 51 paesi al mondo e della quale Bruno Vettore è attualmente socio e amministratore delegato nel master italiano.
Ma le iniziative non si limitano a questo poiché, in collaborazione con il figlio Andrea, laureando in giurisprudenza e con all’attivo esperienze in campo immobiliare, sono in fase di start up anche progetti nell’ambito della costruzione di network commerciali e reti vendita, oltre che nel settore della formazione, per una clientela istituzionale, aziendale e privata.

Bruno Vettore è uno dei maggiori protagonisti del real estate italiano, con una esperienza trentennale al vertice di aziende come Tecnocasa, Pirelli Re, Gabetti. Già presidente di Assofranchising, nell’aprile del 2011 riceve l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana” conferito con decreto dal Presidente della Repubblica.

BrunoVettore.it nuovo sito Bruno Vettore: è on line il nuovo sito personale

Comments (1)

Ideagroup: un 2014 “sul campo” per essere sempre protagonista

Lunedì 13 gennaio, nella nostra sede a Navolè di Gorgo al Monticano (Treviso), si è svolta una giornata di incontro con la forza vendita. L’obiettivo? Condividere gli ottimi risultati raggiunti nel 2013 e gettare le basi per l’attività da svolgere nel corso del 2014.

Il 2013 ha sancito il rafforzamento di Ideagroup in un mercato, quello dell’arredo bagno, sempre più competitivo e di certo non supportato dalla difficile congiuntura economica. Eppure, le quattro aziende del gruppo hanno tenuto bene, facendo registrare numeri interessanti. A conferma dell’importanza di saper investire su innovazione, design, persone e comunicazione.

Proprio l’innovazione è infatti al centro della strategia di Ideagroup per continuare ad essere vincente. Il 2014 vedrà il lancio di una nuova collezione fortemente consumer-oriented caratterizzata da un design dal gusto essenziale e da un’elevata qualità tecnica dei materiali, per un prodotto dalla linearità elegante e dal prezzo contenuto.

Certa di incontrare il gusto di professionisti e clienti finali, Ideagroup sarà anche protagonista alle fiere più importanti del settore, e in particolare al Salone Internazionale del Mobile di Milano, al Mosbuild di Mosca e al Cersaie di Bologna.

Un 2014 impegnatissimo dunque, durante il quale non verrà tralasciato un approfondito lavoro di valorizzazione dei prodotti che già fanno parte della gamma Ideagroup, in modo da far sì che le persone impegnate nella vendita diretta del prodotto possano contare su una quantità sempre maggiore di assi nella manica. Per il bene – e per il benessere – del cliente finale.

Per informazioni http://www.ideagroup.it

Commenti