Trucchi Pokémon Go

Archive for Interni

Come procedere nella manutenzione degli infissi in legno alluminio

Scopo

Acquistando serramenti in legno alluminio, è importante fare attenzione che per quanto sia buona la qualità dei materiali e la marca possa essere rinomata (come SPI o FINSTRAL che sono tra le principali e più quotate), la manutenzione sarà sempre determinante per mantenere nel tempo i propri serramenti come nuovi e in perfetta efficienza. Read the rest of this entry »

Commenti

Un modo rivoluzionario per arredare casa attraverso una applicazione gratuita

L’applicazione Augmented Furniture (AF) utilizza le potenzialità della realtà aumentata per visualizzare i mobili virtuali in un ambiente reale.

AF è un applicazione di realtà aumentata sviluppata per i produttori, rivenditori e designer di mobili e oggetti per la casa, che vogliono promuovere e vendere i loro prodotti in modo più efficace, guidando i loro clienti verso un acquisto più consapevole.

Con AF i vostri clienti saranno in grado di visualizzare e provare i mobili inserendoli direttamente nello spazio desiderato. Potranno interagire con il prodotto per un lungo periodo, potranno configurarlo ed esaminarlo da ogni angolazione, condivideranno infine i loro arredi sui social network, pubblicizzando così in maniera gratuita e virale i vostri prodotti.

Come funziona Augmented Furniture

Attiva la app AF e consulta il catalogo per scoprire tutti i complementi di arredo, utilizza i filtri per una ricerca selettiva e per trovare il prodotto che stai cercando. Le schede prodotto contengono informazioni dettagliate su colori disponibili, texture, materiali, informazioni sul designer a molto altro.

L’app AF permette di visualizzare, all’interno di uno spazio scelto da te, una selezione di prodotti, visualizzandoli esattamente come saranno in realtà.

Tutti i prodotti del catalogo sono riprodotti in scala reale, 1:1. Potrai capire immediatamente quale tavolo si adatta meglio alla sala da pranzo, o se una credenza è giusta per lo spazio che hai. Lo strumento Righello, vi aiuterà a capire le dimensioni complessive del prodotto visualizzando l’ingombro massimo dell’articolo scelto.

Una volta scelto il prodotto che meglio si addice alle vostre necessità potrete iniziare a personalizzarlo, scegliendo accessori, colore, materiale, texture, oppure potrete combinarlo con altri articoli da inserire nello stesso ambiente.

Potrete salvare la configurazione scelta nella vostra lista dei desideri e condividerla con gli amici.

Hai trovato il prodotto perfetto per le tue esigenze.

Seleziona il bottone “I want it” e completa l’acquisto scegliendo se comprarlo InStore (in negozio presentando un voucher) oppure OnLine (con un Codice Promozionale).

Se scegliete di procedere con l’acquisto InStore l’app AF vi fornirà un Voucher Sconto con le specifiche del prodotto scelto, una mappa con il rivenditore più vicino, ed en eventuale sconto dedicato a voi.

Se preferite portare a temine il vostro ordine OnLine l’app AF vi invierà una mail con un Codice Promozionale da utilizzare sul sito del produttore per completare l’ordine.

COS’È LA REALTÀ AUMENTATA?

La Realtà Aumentata è una tecnologia per dispositivi mobili, come iPad o iPhone, dotati di una macchina fotografica e un software (ad es. AF) per la visualizzazione ed il monitoraggio di contenuti digitali.

Dopo aver identificato alcuni punti fissi nello spazio, questi dispositivi sono in grado di visualizzare le forme e gli oggetti virtuali desiderati (mobili) in tempo reale da qualsiasi angolazione e qualsiasi distanza.

Scarica l’applicazione, visita il sito www.augmentedfurniture.com

Press office

Equent Communication

press@equent.it

Commenti

Lampadine led : quanto si risparmia?

Sicuramente le lampadine led sono più costose rispetto a quelle classiche o a risparmio energetico perché hanno durata notevolmente maggiore(fino a 100000 ore) e, a parità di i luce, consumano molta meno energia.
Ecco confronto che mostra quanto si può risparmiare sulla bolletta energia su 50000 ore di luce:

lampadina alogena: durata media 1200 ore, 40 lampadine per 50000 ore costo 105€. Energia consumata 5000 kw costo bolletta 1000€ : costo totale 1000+100= 1100€

lampadina a risparmio energetico: durata media 8000 ore, 6 lampadine per 50000 ore, costo 25€. Energia consumata 1150kw,costo bolletta 230€ : costo totale 230+25= 255€

lampadine led : durata media 50000, 1 sola lampadina, costo 15€. Energia consumata 500kw: costo bolletta 100€. Costo totale 115€

Questi sono dati approssimativi ma è evidente che le lampadine led hanno un risparmio più dell 80% su quelle alogene e 50% su quelle a risparmio energetico garantendo più quantità e qualità di luce nel tempo.

Commenti

Doccia breve e doccia prolungata

Sono molti gli utenti che si concedono pochi minuti di relax sotto la doccia, considerando il luogo bagno come un ambiente di transito: le cabine da doccia sono ideali per una breve sosta sosta ai box prima del lavoro o dopo lo sport, per rinfrescarsi velocemente e, anche, più volte al giorno. Per una sosta più prolungata gli manca quasi sempre il tempo: certo, se si hanno a disposizione docce idromassaggio, risulta difficile non lasciarsi tentare ed abbandonare rapidamente la propria seduta terapeutica e dall’alto grado di benessere e relax.
Solitamente, chi predilige la doccia per un uso veloce, utilizza il bagno soprattutto nei suoi aspetti funzionali, quindi nella stanza da bagno predilige i materiali facili da pulire e durevoli.
Le cabine che il mercato propone, sono dotate di bagno turco ed idromassaggio, per un’esperienza unica, una doccia “emozionale”m per provare l’unico ed originale hammam (così chiamato dalla tradizione turca, per effetti rilassanti e benefici direttamente a casa nostra.
Il bagno di vapore (o turco) è, solitamente, prefabbricato e completo di tutta l’attrezzatura e gli accessori, integrato nelle cabine doccia, oppure nella forma più semplice di generatore di vapore da sistemare in un locale adatto, assicurando momenti di benessere grazie alla forza del vapore.
Complementi di questo tipo, come possono essere le docce idromassaggio, sono complete di tutti gli accessori che consentiranno, nello spazio contenuto di un box doccia, di godere di una pausa di relax e di benessere, in modo tale da sembrare di essere in una vera e propria SPA casalinga: un’esperienza contornata, poi, da dettagli unici, quali le luci interne, musica incorporata ed un design ricercato Questa doccia, inoltre, offre un’illuminazione propria, la radio incorporata, un seggiolino e un pannello di controllo touchscreen,presentandosi come una cabina doccia “full optional”.
Un modello di tale portata, inoltre, per rispondere ad una domanda sempre più esigente, progetta ozonizzatori, beccucci per idromassaggio regolabili, sedili ergonomici, pannelli computerizzati di controllo, porte a battente o scorrevoli, il tutto su misura per l’utente.
Se proprio non sopportiamo il gran caldo, esiste un qualcosa di altrettanto rilassante usufruendo di una doccia: la cromoterapia, ovvero la “doccia a colori”.
Soffioni e cornette con luci LED integrate per un effetto visibile in grado di infondere energia e vitalità se si necessita di una carica, utilizzando scoppiettanti scintille color rosso; se si desidera rilassarsi, si può utilizzare il blu del mare, o il verde di un prato, magari abbinata ad un’immagine ben precisa capace di evocare all’utente un effetto particolare ed unico.
Le docce idromassaggio sembrano tenere benissimo il confronto con le vasche da bagno idromassaggio: ora, non resta che scegliere il modello a seconda delle nostre preferenze o, se si vuole, acquistare entrambi questi complementi, non prima però di aver visionato tutti i modelli di cabine doccia presenti nel portale www.bagnomarket.com.

Comments (3)

Ristrutturare casa: scegliere un’impresa grande o un artigiano?

Sai che non di rado nella scelta della ditta a cui dare l’esecuzione di lavori edili in grandi città, come ad esempio la ristrutturazione di una casa a Milano, alcuni committenti prediligono interpellare ditte o piccoli artigiani, basate nei comuni limitrofi? Non di rado si scelgono aziende con sede esterna alla città disponibili a trasferirsi a Milano.

Sono molteplici le ragioni che giustificano tale scelta:

Quanto costa smaltire il materiale di risulta – I costi delle discariche per lo smaltimento delle macerie, sono più bassi in periferia , rispetto ai siti ubicati vicino al centro città. La ditta che ha sede distante dalla città è organizzata per eseguire l’attività di smaltimento dei materiali nelle primissime ore della giornata oppure al rientro dal cantiere.
Questo gli consente di minimizzare il costo di smaltimento e quindi quello di demolizione. Così facendo il costo delle demolizioni, di cui lo smaltimento è una componente, risulta minore.

Approvvigionamento materiale edile – Spesso l’impresa con sede a Milano ha stabilito un parco fornitori situati in città che sono significativamente più cari di quelli operanti in periferia. Inevitabilmente tale aggravio ha un effetto sul costo totale del lavoro tenendo presente che i materiali sono una voce non trascurabile di costo.

Diligenza con cui si eseguono i lavori – Un’azienda di Milano potrebbe avvalersi delle metodologie di lavori eccellenti, ed anche più costose. Il vostro obiettivo però potrebbe essere puntare ad una qualità media, ad esempio perchè volete un’appartamento dignitoso da locare a rotazione.
Se volete ristrutturare un appartamento per poi affittarlo a studenti universitari, potreste desiderare di mantenere un livello qualitativo minore, in modo da poter esporre il vostro appartamento a costi di affitto più contenuti, andando incontro alle esigenze di quella utenza, ed un’ditta che è solita confrontarsi con soluzioni più convenienti dal punto di vista economico alle vostre richieste potrebbe essere la giusta decisione.

Costi di spostamento – Il costo di trasferta può giocare a favore nel senso che la ditta proveniente dalla provincia cercherà di completare i lavori quanto prima perchè per ogni giorno trascorso incorre in costi aggiuntivi per lo spostamento del personale.

Le ristrutturazioni fuori dai grandi centri sono più economiche – A volte, le aziende situate all’esterno delle grandi città, abituate ache sono solite operare in comuni di provincia o in contesti meno prestigiosi, sono abituati ad applicare costi a metro quadrato minori, in confronto ai concorrenti, risultando più competitive. Questo grazie alla possibilità di ottimizzare i propri costi fissi, rispetto alle ditte con depositi ed uffici dislocati in aree più centrali, dove le locazioni dei depositi per lo stoccaggio delle forniture o gli spazi per lo svolgimento del lavoro sono in media più alti. Esse ci riescono perchè hanno dei costi fissi minori derivanti da minori costi per affitto degli uffici o dei magazzini e per i lavoratori. La motivazione sostanziale per cui risulta possibile è che una ditta situata in un piccolo comune ha dei costi ridotti per l’affitto dei magazzini e dei suoi dipendenti .

Tutti questi aspetti se valutati con accortezza, supportati e avallati attraverso un dettagliato computo metrico, permettono un risparmio economico considerevole, senza che ciò giochi a discapito dei lavori, che a prescindere dallo standard qualitativo richiesto e dal prezzo a metro quadrato applicato dalla ditta, dovranno comunque essere eseguiti a regola d’arte.

Per saperne di più: ristrutturare casa

Commenti

Serramenti e infissi per la nostra casa, tipologie e caratteristiche

Gli infissi sono i telai dove sono fissate le parti apribili (ante o partite) di finestre e porte oppure i vetri o i pannelli di un serramento non apribile, l’infisso non va confuso con il falso telaio chiamato anche contro telaio, che è l’intelaiatura di acciaio trattato o in legno grezzo, fissata a muro con cemento sul quale è avvitato l’infisso. Di solito l’infisso è avvitato direttamente a muro con l’uso di tasselli, i telai dei serramenti di ferro e acciaio possono essere ancorati direttamente anche senza controtelaio.
Gli infissi possono essere in:

Ferro
Comunemente chiamato “ferro finestra”, si tratta di acciaio al carbonio di qualità S 235 JR. Questo serramento nasce nel mondo anglosassone ai tempi della rivoluzione industriale, i vantaggi sono i minori costi e la maggiore resistenza alla deformazione nel tempo tuttavia ha un isolamento termico minore rispetto ai serramenti di legno o pvc, oltre a tutto se non correttamente trattato è soggetto a corrosione. Dal 2009 è stato modificato in modo da accogliere vetri isolanti e guarnizioni di battuta che ne migliorano le prestazioni di tenuta.

Alluminio
Non si altera nel tempo e richiede una manutenzione minima oltre ad essere di facile lavorazione, pesa poco e ha un prezzo competitivo rispetto al legno. Non ha ovviamente il fascino del legno e non offre il top in termini d’isolamento termico, presenta condensa in superficie in determinate condizioni ambientali. L’estrusione dei profilati presagomati garantisce alta precisione di dimensionale e di assemblaggio. La resistenza meccanica è aumentata in fase di estrusione con delle nervature previste per i profilati.

Pvc
Realizzati con profilati estrusi molto simili all’alluminio, i serramenti in pvc Monza offrono un eccellente isolamento termico, sono leggeri e hanno prezzi contenuti; è il materiale meno naturale tra quelli che abbiamo preso in considerazione finora tuttavia è sicuramente quello che garantisce il miglior rapporto prezzo prestazione, è usato moltissimo nell’Europa settentrionale e ultimamente anche da noi l’uso è in forte crescita.

Materiali misti
intorno alla fine del ventesimo secolo si sono diffusi anche serramenti e infissi Monza realizzati in materiali compositi come il legno alluminio che combinato i pregi della sezione in metallo con un esterno di pregio mixando in questo modo la resistenza termica del metallo a contatto con l’esterno al basso valore di conduzione termica del legno, purtroppo lo svantaggio di questi serramenti sono i costi molto elevati e la diffusione limitata.

Tipologie
I serramenti possono essere apribili, fissi o compositi con parte fissa e un’altra apribile. In tal caso le parti fisse sono denominate sottoluce fisse se sono sotto l’anta apribile, sopraluce fisso e laterale se sono sopra o a lato, le parti apribili sono chiamate ante e si dividono in: porte, finestre, porte-finestre.
I serramenti a battente sono certamente i più diffusi, le ante girano con cerniere fissate a lato e la chiusura su quello opposto. Le parti apribili possono essere da 1 a 4 ma quando sono più di due, il serramento perde in stabilità e può essere pesante.

Vasistas
Questo tipo di apertura è identico a quello a battente con apertura all’interno ma le cerniere sono poste sul traverso inferiore e la chiusura su quello superiore. L’altro accessorio indispensabile è il braccio limitatore dell’apertura che permette all’anta di non ribaltarsi all’ingiù.
L’apertura a vasistas, scritto anche wasistas, è un sistema identico a quello delle finestre a battente con apertura all’interno, ma le cerniere sono posizionate sul traverso inferiore e la chiusura, detta cricchetto, su quello superiore. L’altro accessorio essenziale è il cosiddetto braccio limitatore d’apertura, che permette all’anta di rimanere aperta senza ribaltarsi all’ingiù. Sono in commercio diversi tipi di bracci tra i quali quello sganciabile, che consente di aprire completamente l’anta quando si vuole pulire il vetro esterno dall’interno. Quando si trova sopra una porta o a una finestra, è chiamato sopraluce a vasistas.

Anta ribalta
Quest’apertura detta anche ribanta è un sistema con l’apertura di finestre e porte-finestre di legno, alluminio e pvc, sia a battente sia a vasistas, con la stessa maniglia che ha due posizioni di apertura.

Sporgere
Essa è come principio simile al vasistas, avendo come funzione principale l’aerazione di locali senza spalancare la finestra.
Altre aperture utilizzate possono essere bilico, scorrevole, a libro, saliscendi e a pantografo.
Come abbiamo appena visto le tipologie sono veramente moltissimo e ormai i principali produttori in Italia (serramenti Finstral e serramenti Spi) invece di concentrarsi sulle invenzioni di nuove tipologie d’infissi ormai da qualche tempo hanno sposato la ricerca riguardo all’eco sostenibilità dei materiali la migliore resa e resistenza nel tempo cercando sempre di migliorare e variare la tipologia di materiali utilizzate nella produzione.

Commenti

Scale a chiocciola in ghisa: tradizione e modernità, funzionalità e design.

Spesso ci si concentra molto di più sulla struttura della propria casa, ma si sottovaluta l’importanza che hanno gli accessori ed i complementi d’arredo.
Che si preferisca lo stile moderno o quello classico, esiste un materiale, molto versatile ed elegante, che si presta sempre a tutti gli stili: questo materiale è la ghisa.
La ghisa si presta perfettamente alla creazione di elementi d’arredo fantastici, come le scale a chiocciola. Le scale a chiocciola in ghisa, proprio grazie al materiale di cui sono fatte, possono essere create secondo disegni unici ed originali. Lineari o arzigogolate, moderne o classiche, le scale a chiocciola hanno sempre avuto un enorme fascino. Posizionate sia all’interno, che all’esterno, uniscono lo stile alla funzionalità, adattandosi completamente ad ogni ambiente: formale in un ufficio, romantica in un’abitazione tradizionale, funzionale e stilizzata in un ambiente moderno e giovane.
Il risparmio di spazio che una scala a chiocciola permette di ottenere rende liberi di arredare l’ambiente secondo i più disparati gusti. L’impatto visivo che da in un ambiente, infatti, è minimo e discreto e non influenza le scelte d’arredo. Grazie all’apporto dell’esperienza di professionisti del settore, architetti e designer, è possibile personalizzare la propria scala e renderla unica e perfettamente adatta all’ambiente in cui dev’essere inserita. Nella nostra casa tutto deve parlare di noi e quale modo migliore per farlo se non personalizzando un elemento così importante?! Nere o colorate, le scale a chiocciola riempiono, in modo elegante, ogni spazio.
E’ possibile sceglierle di ogni colore, per poterle adattare ad ogni esigenza di design. La ghisa è un materiale elegante ed elastico, che si presta alle lavorazioni più artistiche. La sua resistenza alle alte temperature, dovuta alla composizione molecolare della ghisa stessa, ne permette un impiego che non è possibile con altri metalli. E’ possibile trovare scale a chiocciola in ghisa con lavorazioni più tradizionali e con decori in vecchio stile che si adattano ad ambienti eleganti e di un certo stile: antiche abitazioni, vecchi casali, case coloniche.
Vi sono scale a chiocciola, invece, molto lineari e moderne che si adattano benissimo ad uffici, palazzi pubblici o ad abitazioni private giovani ed alla moda. Le scale in ghisa sono forti e durevoli, proprio perché fatte di un materiale che resiste alle alte temperature, oltre che molto comode. Dimentichiamoci delle scale a chiocciola di un tempo, strette, scomode e poco sicure… Le scale a chiocciola in ghisa sono un elemento di design importate e, allo stesso modo, funzionali e sicure. Posizionate in un pozzo luce, ad esempio, favoriscono la diffusione della luce esterna creando un piacevole cono luminoso che rende l’ambiente più accogliente. Immaginatevi una scala in ghisa, che decora l’esterno di un’abitazione, addobbata con una qualsiasi varietà di fiore rampicante…un sogno che renderà unica la vostra casa!

Commenti

Serramenti alluminio

Durevole, ecologico e attento al design: l’alluminio è un materiale dalle notevoli caratteristiche fisiche, oggi ampiamente adottato nella
produzione di infissi che rispondano a standard di qualità elevati.
Alle proprietà innate del metallo, si affiancano i passi da gigante compiuti dalle nuove tecnologie, le quali hanno dato avvio a progressi nella fabbricazione e nel miglioramento delle già eccellenti prestazioni termiche del suddetto materiale.
Non stupisce, pertanto, che i serramenti alluminio diventino spesso la prima scelta di chi desidera conciliare praticità e risparmio, pur non rinunciando a una resa estetica moderna e raffinata.
Alluminio: tutti i vantaggi Che si tratti di una prima installazione, oppure, al contrario, si renda necessario rinnovare gli infissi ormai obsoleti e usurati dei propri spazi abitativi, la scelta di porte e finestre è un’operazione alla quale riservare un’importanza tutt’altro che trascurabile. D’altra parte, esse rappresentano il punto di collegamento fra interni ed esterno, pertanto è essenziale possiedano buone doti in termini di isolamento e di sicurezza.
Oltre all’attenzione produttiva in fase di costruzione, la differenza è strettamente correlata al materiale adottato. L’alluminio, in particolare, è un metallo duttile e leggero (fattore che ne facilita il taglio, in funzione delle dimensioni dei propri infissi) ma, al tempo stesso, capace di garantire ottime doti di resistenza. Si tratta altresì di un materiale in grado di assicurare un buon isolamento termico, proprietà che si traduce in una maggiore efficienza energetica e, di conseguenza, in un sostanziale risparmio sui relativi consumi. Se trattato opportunamente, garantisce anche un ottimo isolamento acustico.
Non da ultimo, va ricordato che l’alluminio è un materiale ecologico e sicuro: non rilascia alcuna sostanza nociva, è amico dell’ambiente e può essere riciclato infinite volte a fronte di un ridotto consumo di energia.
Assortimento e qualità: le proposte di Frimar Serramenti Per chi è alla ricerca di serramenti alluminio dalle ottime prestazioni,
Frimar Serramenti propone un catalogo assortito e versatile.
Punto forza dell’azienda è la capacità di coniugare in maniera sapiente le già citate caratteristiche del metallo a soluzioni innovative, attente alle nuove tendenze in fatto di design.
I suoi prodotti, certificati e in linea con i più rigorosi standard europei, garantiscono un’elevata impermeabilità all’aria e al carico del vento, ossia non lasciano passare alcuno spiffero indesiderato e non sono soggetti ad alterazioni strutturali, nemmeno se sottoposti ad improvvise e violente raffiche.
Analogamente, anche la stessa tenuta all’acqua è assicurata dalla massima classificazione UNI/EN: una premura che, oltre a tradursi con l’annullamento di qualsiasi rischio di infiltrazione e conseguente umidità domestica, certamente insalubre, mette al riparo davanzali, pavimenti e moquette da possibili danneggiamenti.

Commenti

Ideagroup celebra l’eccellenza italiana al Salone del Mobile 2014

Con uno stand di 400 metri quadrati, Ideagroup si prepara ad essere ancora una volta protagonista al Salone del Mobile di Milano, il più importante evento del settore arredamento a livello internazionale.

Fra collezioni bagno, citazioni e oggetti post-moderni, i visitatori saranno invitati ad intraprendere un viaggio fra design ed emozioni, che li porterà a ripercorrere la storia italiana dagli anni Cinquanta in poi.
Scopriranno così un universo fatto di creatività, stile e qualità: concetti che contraddistinguono ancor oggi il Made in Italy nel mondo e influenzano in maniera determinante la produzione Ideagroup.
Da sempre, infatti, l’azienda si caratterizza per un design raffinato, per l’uso di materiali di pregio e per un’elevata capacità artigianale, interpretando giorno dopo giorno quell’eccellenza italiana che lo stand vuole celebrare.

Un tributo alle origini, dunque, ma anche al futuro di un territorio che sa esprimere produzioni di altissimo valore, capaci di segnare il passo in un mercato globale.

Il salone sarà anche occasione per presentare due nuove collezioni: My Time di Idea per l’arredo bagno e Like di Disenia per il box doccia. A queste due novità si aggiungono le collezioni di punta del gruppo, come Nyù, Cubik, My Seventy Plus e Smyle.

Lo stand Ideagroup è visitabile al Padiglione 22, Stand A41 B32.
Salone Internazionale del Mobile – Fiera di Milano, 8-13 aprile 2014.

http://www.ideagroup.it/

Commenti

Ideagroup: un 2014 “sul campo” per essere sempre protagonista

Lunedì 13 gennaio, nella nostra sede a Navolè di Gorgo al Monticano (Treviso), si è svolta una giornata di incontro con la forza vendita. L’obiettivo? Condividere gli ottimi risultati raggiunti nel 2013 e gettare le basi per l’attività da svolgere nel corso del 2014.

Il 2013 ha sancito il rafforzamento di Ideagroup in un mercato, quello dell’arredo bagno, sempre più competitivo e di certo non supportato dalla difficile congiuntura economica. Eppure, le quattro aziende del gruppo hanno tenuto bene, facendo registrare numeri interessanti. A conferma dell’importanza di saper investire su innovazione, design, persone e comunicazione.

Proprio l’innovazione è infatti al centro della strategia di Ideagroup per continuare ad essere vincente. Il 2014 vedrà il lancio di una nuova collezione fortemente consumer-oriented caratterizzata da un design dal gusto essenziale e da un’elevata qualità tecnica dei materiali, per un prodotto dalla linearità elegante e dal prezzo contenuto.

Certa di incontrare il gusto di professionisti e clienti finali, Ideagroup sarà anche protagonista alle fiere più importanti del settore, e in particolare al Salone Internazionale del Mobile di Milano, al Mosbuild di Mosca e al Cersaie di Bologna.

Un 2014 impegnatissimo dunque, durante il quale non verrà tralasciato un approfondito lavoro di valorizzazione dei prodotti che già fanno parte della gamma Ideagroup, in modo da far sì che le persone impegnate nella vendita diretta del prodotto possano contare su una quantità sempre maggiore di assi nella manica. Per il bene – e per il benessere – del cliente finale.

Per informazioni http://www.ideagroup.it

Commenti