Trucchi Pokémon Go

Archive for Edilizia

Fare impresa all’estero si può. Isopan ed i suoi pannelli metallici isolanti alla conquista del freddo russo

Francesco Manni, Presidente Isopan e Vice Presidente Gruppo Manni, ci parla del suo “essere imprenditore” nella Russia dei nostri giorni congiuntamente ai sogni ed alle sensazioni provate. Fare impresa all’estero si può

Isopan produce e distribuisce pannelli metallici isolanti per coperture e pareti da 40 anni e oggi è il secondo produttore mondiale grazie a sette stabilimenti nel mondo: due in Italia e poi in Spagna, Germania, Romania, Russia e Messico, facenti capo a sei aziende, le ultime due inaugurate a fine 2015; le sedi commerciali sono invece due, in Francia e Repubblica Ceca.

Ecco il racconto di Francesco Manni, Presidente Isopan e Vice Presidente Gruppo Manni: “l’apertura, nel settembre 2015, di un sito produttivo unico a Volgograd, grazie a Isopan Rus, ha segnato un punto fondamentale della nostra missione in Russia che era stata pianificata nei minimi particolari in un arco temporale di due anni. A livello personale posso dire che le tre doti principali che hanno caratterizzato questa mia missione sono state per prima cosa la determinazione: andare all’estero è infatti sempre un’avventura carica di incognite, con indubbie difficoltà soprattutto in fase iniziale; poi, interesse e curiosità verso culture e mentalità tanto diverse dalle nostre ed infine capacità di pianificare con largo anticipo tutte le fasi dell’investimento, per ridurre al minimo i rischi e le criticità. Oggi che la frequenza dei miei spostamenti con la Russia è regolare e coinvolge tutti i collaboratori dell’azienda che hanno parte nel progetto, stiamo implementando piattaforme di comunicazione social e dal secondo semestre del 2016 saremo presenti su social network locali in lingua russa. Un ultimo particolare: dal mio punto di vista le caratteristiche positive di italianità che accompagnano le nostre imprese quando vanno all’estero sono professionalità, gusto del bello, innovazione e originalità nei prodotti e nei servizi”. 

L’azienda si è servita anche del supporto della Camera di Commercio Italo-Russa sin dai primi giorni delle spedizione imprenditoriale che coincidevano con la sua iscrizione, nel 2013.

“Fare impresa all’estero si può” (progetto di comunicazione digitale di Assocamerestero e CCIR).

Nella foto, da sinistra verso destra: Francesco e Giuseppe Manni.

 

http://www.ccir.it/ccir

http://www.isopan.com

http://www.assocamerestero.it

Commenti

Da San Giovanni in Laterano 138 Roma al quartiere Appio Latino

Da via di San Giovanni in Laterano 138 Roma ci spostiamo nel vicinissimo quartiere Appio Latino, che si trova in prossimità della Basilica di San Giovanni in Laterano. Appio Latino è il nome del nono quartiere di Roma, indicato con il simbolo Q.IX. Si trova nell’area sud-est di Roma e si sviluppa dalle Mura Aureliane all’Appia Antica e da Via di Cecilia Metella all’Appia Nuova.

Il quartiere nasce nel 1909 grazie dall’ingegner Edmondo Sanjust di Teulada ed è concepito sin dall’inizio per essere un quartiere di periferia.  Nel 1931 con il nuovo piano regolatore c’è un massiccio aumento di volumi e viene edificata tutta la zona compresa tra Porta Metronia e la Ferrovia. Negli anni successivi e fino ad oggi la storia del quartiere vede un continuo allargamento, a volte anche esagerato, soprattutto in direzione di Via Tuscolana.

Dal 2001, a causa della suddivisione amministrativa di Roma in Municipalità, Appio Latino è rimasto solo un toponimo radicato nell’uso comune, ma non esprime alcuna entità amministrativa. Il quartiere oggi è suddiviso grosso modo tra due Municipi: a nord è parte del Municipio 9 e a sud del Municipio 11.

Sono molti i luoghi di interesse artistico e culturale di questo quartiere, eccone una breve lista:

  • Parco della Caffarella
  • Tracciato storico della antica via Latina.
  • Villa romana dell’età imperiale del Casale Tarani
  • Il complesso massenziano lungo la via Appia Antica

L’Appio-Latino è raggiungibile comodamente attraverso la metro A alle fermate: San Giovanni, Re di Roma, Ponte Lungo e Furio Camillo.  Nel quartiere è presente la sede storica della società calcio Romulea fondata nel 1921 e militante in Promozione Lazio.

Commenti

Pavimenti in calcestruzzo: come renderli antipolvere e antimacchia

I pavimenti in calcestruzzo, ampiamente utilizzati nel settore delle pavimentazioni industriali, nonostante siano altamente versatili e offrano buone prestazioni presentano alcuni limiti dovuti alle caratteristiche del materiale stesso. Il calcestruzzo è infatti un materiale poroso, come una spugna, che ha la tendenza a macchiarsi facilmente a causa della sua elevata potenza assorbente e che col tempo rilascia una grande quantità di polvere.
Questi svantaggi, oltre ad influire sul flusso lavorativo industriale, provocano un degrado accelerato del pavimento in cemento.
Grazie a specifici trattamenti è pero possibile ottenere il miglioramento delle caratteristiche tecniche delle pavimentazioni cementizie per ottimizzarne l’impiego.

Trattamenti antipolvere e antimacchia con silicati di litio

Per ovviare la tipica polverosità e la predisposizione ad assorbire liquidi dei pavimenti in cemento, il trattamento che offre una soluzione permanente è quello a base di silicati di litio.
Le caratteristiche di questa tipologia di silicati si sposano perfettamente con i limiti del calcestruzzo, permettendo un miglioramento significativo delle pavimentazioni sia a livello tecnico che a livello estetico.
Gli ottimi risultati che si ottengono con i trattamenti a base di silicati di litio sono dovuti alla loro capacità di colmare la porosità del calcestruzzo, il cui strato corticale è reso denso e indurito. Questo fa si che la pavimentazione diventi altamente resistente all’assorbimento di sostanze liquide, riducendo la possibilità di macchiarla, e altamente resistente all’usura eliminandone la liberazione di polvere.

I trattamenti a base di silicati di litio contribuiscono quindi a rendere ottimali le prestazioni delle pavimentazioni in calcestruzzo, per questo motivo dovrebbero essere applicati come buona pratica al fine di eliminare costi di manutenzione e garantire una longevità del pavimento permanente. Per saperne di più visita il sito silicati.it.

Commenti

Tecnologia e Arte, come l’ingegneria getta un ponte fra due mondi

Nella storia il sollevamento industriale s’inquadra in una visione molto ampia, che inizia dall’alba della nostra civiltà dalle sue prime, più grandi, realizzazioni.

Sono state svolte ricerche accurate sui sistemi di costruzione impiegati nel 500 a.C. per l’edificazione dei capolavori architettonici che costituiscono la Valle dei Templi di Agrigento. Read the rest of this entry »

Commenti

Pessina Costruzioni, la realizzazione del progetto della Juventus “J Village”

La società milanese Pessina Costruzioni, guidata dal Presidente Massimo Pessina, si è aggiudicata l’appalto per la realizzazione della cittadella bianconera a Torino: lo “J Village”.

Massimo Pessina, Presidente di Pessina Costruzioni

“Juventus Village”: il progetto sarà realizzato da Pessina Costruzioni, società guidata da Massimo Pessina

Lo “Juventus Village” di Torino verrà realizzato da Pessina Costruzioni. La società milanese, guidata da Massimo Pessina, si occuperà della costruzione degli immobili facenti parte del più ampio progetto di messa in sicurezza e riqualificazione del complesso della Cascina Continassa e di valorizzazione urbana dell’area adiacente allo Juventus Stadium, dove sorgerà la cittadella bianconera che si estenderà per 176 mila metri quadrati. Oltre alla realizzazione della nuova sede della Juventus, si prevede anche la costruzione del JTC (Juventus Training Center), del “J Hotel”, della Scuola Internazionale Ise, del Concept Store e di tutte le relative opere di urbanizzazione a servizio dell’area. Pessina Costruzioni, oltre ad aggiudicarsi l’appalto, ha investito delle quote nel Fondo immobiliare che svilupperà la progettazione e realizzazione di Juventus Village. Il programma di riqualificazione dell’area prevede che tutte le opere verranno ultimate entro l’estate 2017.

Pessina Costruzioni, società milanese gestita dal Presidente Massimo Pessina

Massimo Pessina, Presidente della società Pessina Costruzioni, nasce a Milano nel 1966. Dopo gli studi in chimica e costruzioni, nel 1985, a soli 19 anni, entra nell’azienda di famiglia, dove inizia un percorso di crescita nei diversi livelli produttivi del gruppo. Nel 1994, Massimo Pessina prende le redini dell’azienda, diventandone Presidente. La società Pessina Costruzioni, fondata a Milano nel 1954 da Carlo Pessina, è una delle più importanti aziende di costruzioni del Paese, attiva in diversi ambiti: dalla realizzazione di ospedali, scuole, case e palazzi, alla pianificazione di importanti opere infrastrutturali come autostrade, aeroporti, viadotti, metropolitane; dalla costruzione di progetti social housing a interventi di ristrutturazione, di tipo esterno, interno, di risanamento conservativo, di consolidamento strutturale e adeguamento tecnologico. La società di costruzioni milanese segue un preciso codice etico: ogni opera viene compiuta nel pieno rispetto dell’ambiente, della qualità e della sicurezza.

Commenti

Progetto Ecovillage, operazione seguita dall’Avvocato Davide Apollo e dallo Studio Legale Apollo & Associati

Operazione perfezionata il 19 febbraio 2015, Progetto Ecovillage sorgerà nei dintorni di Roma grazie al Fondo Immobiliare IFS. Protagonisti sul fronte legale di tale operazione lo Studio Legale Apollo & Associati ed il socio fondatore, l’Avvocato Davide Apollo.

Davide Apollo - Avvocato

Davide Apollo: l’Avvocato vede la partecipazione di Apollo & Associati al Progetto Ecovillage

Il Progetto Ecovillage sorgerà alle porte di Roma, in particolare nel comune di Marino e coprirà un’area libera di 50 ettari. La chiusura dell’operazione è stata perfezionata in data 19 febbraio 2015, successivamente all’istituzione del Fondo IFS – IdeA Fimit Sviluppo – cui partecipano IDeA Fimit SGR S.p.A., in qualità di gestore del Fondo, insieme a Parsitalia S.r.l., a Parsitalia general Contractor S.r.l. e a Ecovillage Tre S.r.l., società proprietaria i terreni. In tale progetto viene coinvolta la competenza professionale relativa al settore Real Estate dello Studio Legale di Davide Apollo, Apollo & Associati, per un’operazione il cui valore finale è stimato sui 300milioni di Euro e che vedrà realizzate sia una zona commerciale, con un centro commerciale d’avanguardia, sia una zona residenziale pensata per dare alloggio a categorie sociali predefinite, come anziani, single e coppie. Il concetto su cui Progetto Ecovillage si fonda è quello correlato alla eco-sostenibilità volta al rispetto non solo dell’ambiente, tramite l’ottimizzazione dell’impatto delle costruzioni, ma anche il rispetto degli equilibri che compongono gli ecosistemi, in modo tale da tutelare quella che è l’identità ambientale locale. Tra le parti chiamate in causa, IDeA Fimit SGR S.p.A. si è avvalsa dell’assistenza e della consulenza legale dello Studio Legale Apollo & Associati, sotto la guida dell’Avvocato Davide Apollo, mentre Parsitalia S.r.l. è stata assistita sul fronte legale dallo studio Chiomenti.

Dettagli professionali di Apollo & Associati, Studio Legale fondato dall’Avvocato Davide Apollo

Nato nel 2005 dall’iniziativa dell’Avvocato Davide Apollo, lo Studio Legale Apollo & Associati si colloca nel centro della città di Milano. Assunta nuova vita nel 2012, l’attività legale conferma il proprio core business nel comparto del Real Estate, declinato nel Real Estate Financing, nel Corporate Real Estate e nell’M&A, fornendo inoltre consulenza in ambiti complementari quali il Diritto Societario ed il Diritto Fallimentare. Un approccio definito da “boutique” e dunque completo, quello offerto dallo Studio Legale, la cui professionalità, competenza e valore aggiunto si accompagnano ad un assetto valoriale definito dal suo fondatore Davide Apollo, caratterizzato da trasparenza, qualità, etica ed indipendenza. Tali caratteristiche, unite alla comprovata competenza dei professionisti facenti parti di Apollo & Associati, conducono la realtà legale al centro delle principali operazioni condotte sul mercato domestico da rinomati player del settore, sia nazionali che internazionali, tra cui istituzione e costituzione di fondi immobiliari, procedure di dismissione di portafogli immobiliari, joint venture e questioni di carattere finanziario, classificandosi in tal modo tra gli Studi Legali di maggiore rilevanza in materia immobiliare sull’intero territorio nazionale.

Per maggiori informazioni sullo Studio Legale dell’Avvocato Davide Apollo, visita il profilo di Apollo & Associati.

Commenti

Betoncini realizzati con sistema Laser Screed

Il beton è il materiale ideale, grazie alla sua consistenza, per la realizzazione di pavimenti con sistema Laser Screed.
Questa tecnologia innovativa usa la posa computerizzata del beton per le pavimentazioni industriali; viene infatti utilizzato un macchinario che permette di vibrocompattare il materiale cementizio con un’accurata precisione, garantendo risultati di altissima qualità.

Quali sono i vantaggi del Laser Screed per la realizzazione di pavimenti in beton?

I pavimenti Laser Screed sono privi di tutte le imperfezioni che potrebbero presentarsi nei pavimenti realizzati con posa manuale; questo perchè il controllo laser consente di ottenere:

  • una perfetta planarità del suolo
  • un risultato resistente che ridurrà gli interventi di manutenzione
  • l’eliminazione totale delle eventuali parti di aria inglobate nel pavimento
  • un utilizzo di materiale ridotto grazie al rapporto acqua/cemento più basso
  • una stesura della pavimentazione molto più rapida.

Grazie alla tecnica Laser Screed è quindi possibile ottenere eccellenti risultati a costi contenuti.
Per conoscere maggiori dettagli sulla realizzazione di pavimenti in beton visita il sito atef.ch .

Commenti

Stefano Ruvolo: il mondo delle piccole e medie imprese italiane

Le principali tappe che hanno segnato l’importante carriera del manager Stefano Ruvolo, personaggio di spicco nel mondo delle piccole e medie imprese.

Stefano Ruvolo - Linkedin

Il percorso professionale seguito da Stefano Ruvolo

Stefano Ruvolo nel 1995 consegue il diploma come Perito Agrotecnico all’Istituto professionale per l’Agricoltura "F. Leonti"; successivamente frequenta l’istituto tecnico statale per geometri conseguendo il diploma da geometra. Nel 1998 infine ottiene l’iscrizione all’Albo professionale Agrotecnico, in cui risulta ancora regolarmente iscritto. Dopo alcune esperienze come Responsabile di Segreteria e Consigliere, nel 2002 approda a Monte dei Paschi Serit Sicilia, in cui ricopre il ruolo di ufficiale di riscossione. Nel 2010 riceve la prestigiosa nomina a Presidente della Confederazione Italiana Autonoma dei Piccoli Imprenditori. Nel 2011 viene nominato anche come Presidente Provinciale, per la provincia siciliana di Messina, dell’Associazione Italiana Coltivatori – AIC, di cui è eletto Membro all’interno della Giunta Nazionale nel 2013. Nel 2012 infine viene designato come Presidente di Edilforma Italia, un ente bilaterale paritetico per l’edilizia.

Stefano Ruvolo e Confimprenditori

Confimprenditori è un’importante associazione di livello nazionale e riconosciuta dal Ministero del Lavoro, la quale è impegnata nel sostenere le piccole e medie imprese, fornendo gli strumenti necessari a garantirne lo sviluppo, l’innovazione e la crescita. Nel corso degli anni l’associazione ha assunto sempre maggiore importanza e per favorire i servizi offerti ai propri associati, in continua crescita esponenziale, si è organizzata attraverso l’apertura di sedi territoriali, provinciali e regionali dislocate su tutto il territorio nazionale italiano. Confimprenditori è anche una delle protagoniste della creazione di Edilforma Italia, ente bilaterale paritetico nazionale nato con lo scopo di formare e qualificare il personale operante all’interno del settore edile. Stefano Ruvolo ricopre le cariche di Presidente di Confimprenditori e di Edilforma Italia.


Per maggiori informazioni riguardanti le attività e la carriera di Stefano Ruvolo visita il suo profilo presente su Linkedin.

Commenti

Vendita online Attrezzi per Edilizia

E-commerce Attrezzi per Edilizia tutto per il muratore ed il posatore.
Prezzi competitivi e spedizioni veloci.
Qui puoi trovare carteggiatrici elettriche, cassoncini, cazzuole, dischi diamnantati, distanziatori, cunei livellanti, spessori per piastrelle, feltri, frattazzi stuccatura, frattazzi spugna, frattoni dentati e in gomma o spugna, frattoni in plastica , frese, ginocchiere, livelle a staggia , macchine elttriche da taglio, marcatori martelli in gomma, mescolatori elettrice e manuali, montascale , pagliette, pialle, raschietti, pulitrici elettriche, raspafango, scope, secchi in plastica, sostegni per rivestimenti, spandimalta, spatole spugne, tamponi di finitura e tutti i prodotti per l’edilizia e i muratori e posatori.

Commenti

Cosa sono le insonorizzazioni industriali?

Le insonorizzazioni industriali, non ci sono dubbi, assumono una grandissima importanza alla luce del fatto che determinati processi produttivi richiedono, inevitabilmente, la produzione di un importante inquinamento acustico. Da questo punto di vista, peraltro, la legge sul lavoro è molto rigida, e prevede che tutti gli operai e, in generale, le persone esposte al rumore siano adeguatamente protette da questo disturbo che, a lungo andare, può divenire molto pericoloso.

A seconda delle caratteristiche del singolo impianto industriale, le insonorizzazioni potranno caratterizzarsi per peculiarità molto differenti tra loro.
In alcuni casi, ad esempio, si può optare per le cosiddette cabine insonorizzate, ovvero delle vere e proprie cabine isolate rispetto all’esterno in cui avvengono dei processi di lavorazione che producono, appunto, molto rumore. Queste cabine possono contenere esclusivamente dei macchinari, come ad esempio dei robot addetti alla saldatura, oppure può anche accadere che all’interno delle stesse operino dei lavoratori, ovviamente adeguatamente protetti dal punto di vista acustico.

In alternativa, sono particolarmente impiegate per la realizzazione di validi silenziatori industriali le cosiddette barriere antirumore, dei muri di alte dimensioni realizzati in materiali insonorizzanti che, pur lasciando scoperta la parte superiore, impediscono al suono di propagarsi.
Questi dispositivi, già molto impiegati in prossimità di ferrovie e altre strutture analoghe, stanno diffondendosi anche nelle industrie, appunto, ed in altri contesti in cui è opportuno realizzare un valido sistema di isolamento.

Commenti