Archive for Arredamento

La sauna finlandese e l’hammam

Nord e sud del mediterrano hanno sviluppato la cultura del piacere della sauna: Finlandia é l’archetipo contemporaraneo per  il modello di sauna per Europa mentre l’hammam l’archetipo mediorientale. Cultura che si coniuga nel domestico con vasche da bagno idromassaggio e docce idromassaggio sempre più attente al relax imperativo.

Nella sauna finlandese, quinta essenza delle saune la massima espressione di piacere e calore in Europa, il vapore viene prodotto da pietre vulcaniche ardenti irrigate costantemente con un mestolo per mantenere le percentuali di umidità più piacevole al pubblico di utenza e utizzando acqua purissima priva di ogni essenza e profumo.

La sauna finlandese con la sua tradizione millenaria sono parte fondamentale dell’identità finlandese e europea.

Per quanto riguarda l’hammam, come nelle cornici delle mille e una notte, si vive il sogno del relax, un rifugio spirituale di purificazione fisica e sublimazione mentale. Lo spazio è generalmente ampio, composto da diverse stanze piastrellate o con marmi con temperature graduali dai gelidi 5 ° C ai bollenti  50 ° C dove l’avventore passa tra le varie stanze riposando e tonificando il corpo. Goccioloni d’acqua grodano dal soffitto nella nebbia dove il pensiero e lo sguardo si perdono in un abbandono dei sensi nel massimo relax.

Hammam e sauna finladese  hanno entrambi delle stanze dove rifrescarsi e levarsi il calore di dosso alla fine dell’esperienza in vasche d’acqua fredda e docce. L’attivazione della circolazione sanguinea o qualche altro meccanismo che la scienza medica non ha ancora conmpletamente indagato rende i due bagni i regni della salute la cui fruizione è terapeutica per nulerosi trattamenti.

A livello domestico il piacere di questi bagni si coniuga nelle varie forme di vasche e docce che riproducono amplificando questi piaceri così salutari.

 

Commenti

Storia di una piscina

La prima piscina fu costruita dagli antici greci. Successivamente, le condizioni e l’amore per il relax, tutto romano, svilupparono, ai tempi dell’antica Roma la vera e propria cultura della piscicna. Prendendo spunto dai bagni greci, i romani costruirono centri termali imponenti in tutta Europa. Nel 305 a.C. Roma, con al costruzione del primo grande acquedotto, diede alla luce anche il primo abgno pubblico della storia e nel IV sec., nella sola città di Roma, si registra l’esistenza di ben 900 bagni pubblici.

A questi, erano ammessi i membri di tutte le classi sociali e per i piu poveri, i bagni erano gratuiti. Nel Medioevo la piscina era  il luogo definito “casa da bagno”, dove posta al centro della stanza era collocata una grande vasca. In questo periodo la cultura del bagno e l’igiene, tipicamente amata dai romani, era sfiorita da tempo, e non pochi erano i problemi di igiene e sanità pubblica che vi si presentavano a causa della mancanza di nuovi impianti di fognatura. Nel Rinascimento, con le arti e la bellezza rinacque anche il piacere delle terme, ricostruite e modernizzate; tant’é che proprio a quel tempo si sviluppó lo sport del nuoto.

Oggi la piscina é tra i più amati lussi d’arredo e molti la scelgono come elemento di design per l’arredamento d’esterni.

 

Commenti

Consegna piante a domicilio: ordina su piante.italianflora.it e ricevi comodamente a casa tua

Acquistare piante su internet e farle recapitare alla persona desiderata è ormai una pratica molto diffusa e di sicuro molto apprezzata da chi si vede arrivare a casa un fioraio con una bellissima pianta.

Uno dei primi siti a fornire questo servizio è stato Piante.italianflora.it, che negli anni ha cercato costantemente di migliorare la propria attività al fine di garantire al cliente il massimo della professionalità.  Sul sito piante.italianflora.it è possibile ricevere o far recapitare una pianta in pochissimo tempo. Questo  grazie all’ormai consolidata collaborazione con oltre 2.000 negozi di piante e con fioristi associati specializzati che assicurano la vendita, in Italia e all’estero, con il massimo della puntualità e della cortesia.

Il servizio di consegna piante a domicilio ha raggiunto ormai una grandissima efficacia, proprio grazie alla collaborazione di numerosi fioristi a livello locale, seminati su tutto il territorio, che ricevono l’ordine e nel minor tempo possibile portano a termine la richiesta del cliente. Quest’ultimo acquista la sua pianta sul sito, indica dove deve essere spedita e il fiorista di zona prepara la pianta, la confeziona e la porta a destinazione. Questo sistema, come intuibile, minimizza al massimo lo stress a cui le piante vengono sottoposte, dato che esse non devono affrontare lunghe ore di trasporto prima dell’arrivo a destinazione, di conseguenza il tempo che intercorre tra l’ordine e la consegna è molto ridotto.

Il sito Piante.italianflora.it, come detto, è uno tra i più famosi a fornire il servizio di vendita piante con la possibilità di scegliere tra un vasto numero di piante e di qualsiasi genere: verdi, fiorite, ornamentali, da appartamento, da ufficio, composizioni, per occasioni importanti. Il tutto con una procedura di acquisto semplice ed intuitiva che con pochi clic consente di portare a termine l’acquisto che si desidera effettuare. Per ogni genere di pianta è possibile, entrando nella relativa scheda prodotto e prima di effettuare l’acquisto, scegliere la tipologia di pianta che si desidera: raffinata, elegante o deluxe.

I motivi per cui si può scegliere di acquistare una pianta sono tantissimi, c’è chi lo fa perché desidera fare un regalo gradito, chi l’acquista perché ha la passione per il giardinaggio e chi lo fa per arredare la casa o l’ufficio. Uno degli usi più comuni delle piante, infatti, è proprio quello dell’arredamento sia degli spazi abitativi che di quelli di lavoro. La bellezza ed eleganza di molte piante le rende particolarmente adatte per chi desidera arredare, in maniera alternativa, un determinato ambiente. Piante come la Yucca, la Zamioculcas o l’Anthurium sembrano essere nate per gli appartamenti, adatte a luoghi chiusi ma abbastanza luminosi, ideali quindi per dare un tocco di verde e di brio ad appartamenti ed uffici. Come è noto le proprietà benefiche delle piante non sono poche, dal contributo che danno al buon umore al grande lavoro di purificazione dell’aria che, molto spesso, è piena di sostanze nocive che respiriamo senza saperlo.

In pochi del resto sanno che l’aria che si respira tra le mura domestiche può risultare, in alcuni casi, addirittura tre volte più nociva di quella inalata per strada. Complici l’uso di forni, deodoranti, cucine a gas, detergenti , i livelli di monossido di carbonio e di altri gas dannosi per la salute registrati in un appartamento possono essere altissimi.

Commenti

Migliorare la trasmittanza degli infissi in alluminio

Legno, PVC e alluminio. Queste sono le possibili alternative tra cui scegliere quando si tratta di serramenti. Infissi interni ed esterni devono rispondere ad alcuni criteri per dimostrarsi adatti ad essere installati nella propria abitazione e, tra essi, quello più importante fa riferimento alla capacità di isolare l’abitazione, rendendola calda e confortevole. La capacità di un materiale di isolare termicamente un ambiente è definita trasmittanza, la sua unità di misura è W/m2 K ed esprime la quantità di calore che, in un metro quadrato di una superficie posta tra due ambiente a diversa temperatura, oltrepassa la superficie stessa. Più il valore di trasmittanza è alto e minore è la capacità del suddetto materiale di proteggere termicamente l’ambiente. In parole semplici: alta trasmittanza vuol dire bassa capacità isolante.

Gli infissi in alluminio a Lecce sono molto diffusi e occupano fette di mercato sempre più consistenti, favorite da un clima mite tutto l’anno. In altri ambienti, più rigidi di quello salentino, è necessario che la trasmittanza dell’infisso sia bassa, e in tal caso l’alluminio – che invece ha una capacità isolante ridotta – non è la soluzione più idonea. Tuttavia l’industria dei serramenti è corsa ai ripari, tanto che oggi vi sono soluzioni tecniche capaci di ovviare alla principale criticità dell’alluminio. Fino a pochi anni fa, gli infissi in alluminio montavano su profili freddi, oggi sostituiti da profili a taglio termico, in cui uno strato di poliammide viene interposto tra il profilo interno e quello esterno del telaio. Il poliammide è un materiale dalle capacità isolanti elevate, in grado di ovviare alle carenze dei telai in alluminio e che rende tale materiale adatto anche in ambienti contraddistinti da basse temperature.

Commenti

Ideagroup celebra l’eccellenza italiana al Salone del Mobile 2014

Con uno stand di 400 metri quadrati, Ideagroup si prepara ad essere ancora una volta protagonista al Salone del Mobile di Milano, il più importante evento del settore arredamento a livello internazionale.

Fra collezioni bagno, citazioni e oggetti post-moderni, i visitatori saranno invitati ad intraprendere un viaggio fra design ed emozioni, che li porterà a ripercorrere la storia italiana dagli anni Cinquanta in poi.
Scopriranno così un universo fatto di creatività, stile e qualità: concetti che contraddistinguono ancor oggi il Made in Italy nel mondo e influenzano in maniera determinante la produzione Ideagroup.
Da sempre, infatti, l’azienda si caratterizza per un design raffinato, per l’uso di materiali di pregio e per un’elevata capacità artigianale, interpretando giorno dopo giorno quell’eccellenza italiana che lo stand vuole celebrare.

Un tributo alle origini, dunque, ma anche al futuro di un territorio che sa esprimere produzioni di altissimo valore, capaci di segnare il passo in un mercato globale.

Il salone sarà anche occasione per presentare due nuove collezioni: My Time di Idea per l’arredo bagno e Like di Disenia per il box doccia. A queste due novità si aggiungono le collezioni di punta del gruppo, come Nyù, Cubik, My Seventy Plus e Smyle.

Lo stand Ideagroup è visitabile al Padiglione 22, Stand A41 B32.
Salone Internazionale del Mobile – Fiera di Milano, 8-13 aprile 2014.

http://www.ideagroup.it/

Commenti

Barbara Barattolo, architetto e designer

Barbara Barattolo è un’affermata architetto. Di origine barese svolge la libera professione proprio nella sua città distinguendosi nel settore sul panorama nazionale. Gli studi e le esperienze di lavoro all’estero le hanno permesso di conoscere e sperimentare diverse tipologie di lavoro. Ogni lavoro, ogni dettaglio per Barbara è studiato per raggiungere l’obiettivo principale della sua attività: la valorizzazione immobiliare. La passione che la contraddistingue fa si che il suo impegno vada oltre il lavoro di architetto. Oggi infatti si distingue nel settore anche per essere designer di mobili e gioielli rendendo uniche le sue opere par l’attenzione volta alle nuove tecnologie e alla selezione dei materiali. Una giovane donna in carriera impegnata su più fronti. Oltre alla professione di architetto infatti Barbara è anche consulente Tecnico d’Ufficio presso il Tribunale Civile e Penale di Bari.

Commenti

PhiLa: quando l’esclusivo diventa porta

La collezione di porte PhiLa interpreta un nuovo modo di concepire il vivere e l’arredare gli ambienti, distinguendosi per una gamma di colori altamente personalizzata.

PhiLa, la collezione porte firmata Phi Porte, nasce dalla reinterpretazione del concetto di porta laccata. PhiLa si distingue per l’ampia varietà di colori disponibili, con una gamma che supera le tradizionali colorazioni in RAL o NCS, proponendo un’offerta cromatica in grado di soddisfare le più svariate esigenze estetiche.

Le porte laccate della collezione PhiLa sono il risultato del lavoro di un team di interior designer e possono essere realizzate anche su superficie Sincroporo, che riproduce fedelmente una verniciatura a poro aperto e dona una sensazione di particolare piacevolezza al tatto.

Tutti i colori della collezione PhiLa sono disponibili con verniciatura extra lucida, mentre la versione opaca si differenzia dalle altre proposte presenti sul mercato per un’opacità particolarmente marcata.

La collezione PhiLa comprende anche la linea PhiLa Interior, una proposta interamente creata dallo studio Aranxiu, nella quale le incisioni finiscono sempre alla fine del pannello.

La collezione PhiLa, dal risultato estetico di notevole pregio, è ideale per chi intende dare gusto e personalità all’ambiente attraverso la scelta di porte di qualità.

Per maggiori informazioni
http://www.phiporte.com/it/porte/phila

Commenti

Idea presenta My Time: la collezione 2014 che fonde essenzialità ed armonia

La nuova collezione firmata Idea by Ideagroup fonde audacia, essenzialità e qualità dei materiali, per un risultato di grande versatilità e dal costo interessante.

“Ritrovare l’armonia con sé stessi”: è questa la filosofia che sta alla base della nuova collezione firmata Idea. Il bagno torna ad essere concepito come il centro dello spazio intimo, reinterpretato in chiave contemporanea attraverso un design grintoso e un linguaggio intenso. L’obiettivo è allontanarsi dal mero arredamento bagno per approdare ad un concetto nuovo e più ampio di cultura dello spazio, sviluppato sugli assi del benessere, dell’emozionalità e dell’organizzazione.

Le composizioni My Time accostano quindi colore ed essenza, armonia e linearità, comfort e contaminazioni living, esprimendo un gusto essenziale, geometrico, tuttavia mai scontato. Lo stile deciso si esprime nella mancanza di elementi stondati e in tocchi cromatici inaspettati che talvolta conferiscono alle composizioni un’anima quasi sbarazzina, strizzando l’occhio al consumatore che desidera svincolarsi dalle formalità.

Soluzioni e versatilità

My Time offre al mercato un prodotto in grado di soddisfare le più diverse esigenze: il cliente finale può disporre di un interessante ventaglio di soluzioni, tale da ottenere il risultato voluto pur tenendo sotto controllo i costi.

In particolare, My Time si distingue per la scelta di materiali duraturi, piacevoli al tatto e alla vista. La gamma delle finiture spazia dalle essenze olmo in 4 varianti cromatiche, ai 40 colori  opachi e lucidi del campionario laccati Ideagroup.
I piani proposti, tra i quali il mineralsolid, il mineralux, i cristalli sabbiati e i gres porcellanati, si fondono con le cromie dei frontali creando soluzioni intriganti, dinamiche e di indubbio valore estetico.

Composizioni

My Time è ideale per arredare con stile ogni tipo di ambiente bagno, dal più piccolo al più spazioso, grazie ad una modularità ampia, efficace e studiata per soddisfare le esigenze più diversificate. I diversi tipi di lavabi permettono al cliente di conferire la personalità desiderata.

Commenti

Ideagroup: un 2014 “sul campo” per essere sempre protagonista

Lunedì 13 gennaio, nella nostra sede a Navolè di Gorgo al Monticano (Treviso), si è svolta una giornata di incontro con la forza vendita. L’obiettivo? Condividere gli ottimi risultati raggiunti nel 2013 e gettare le basi per l’attività da svolgere nel corso del 2014.

Il 2013 ha sancito il rafforzamento di Ideagroup in un mercato, quello dell’arredo bagno, sempre più competitivo e di certo non supportato dalla difficile congiuntura economica. Eppure, le quattro aziende del gruppo hanno tenuto bene, facendo registrare numeri interessanti. A conferma dell’importanza di saper investire su innovazione, design, persone e comunicazione.

Proprio l’innovazione è infatti al centro della strategia di Ideagroup per continuare ad essere vincente. Il 2014 vedrà il lancio di una nuova collezione fortemente consumer-oriented caratterizzata da un design dal gusto essenziale e da un’elevata qualità tecnica dei materiali, per un prodotto dalla linearità elegante e dal prezzo contenuto.

Certa di incontrare il gusto di professionisti e clienti finali, Ideagroup sarà anche protagonista alle fiere più importanti del settore, e in particolare al Salone Internazionale del Mobile di Milano, al Mosbuild di Mosca e al Cersaie di Bologna.

Un 2014 impegnatissimo dunque, durante il quale non verrà tralasciato un approfondito lavoro di valorizzazione dei prodotti che già fanno parte della gamma Ideagroup, in modo da far sì che le persone impegnate nella vendita diretta del prodotto possano contare su una quantità sempre maggiore di assi nella manica. Per il bene – e per il benessere – del cliente finale.

Per informazioni http://www.ideagroup.it

Commenti

Stili di arredamento a confronto

Recandoti presso un negozio di arredamento a Lecce è probabile che ti renderai conto che la semplice distinzione tra stile classico e moderno è piuttosto riduttiva. Esistono infatti varie alternative ai due modelli più noti e usati, altro e tanto validi e forse anche più originali.

L’arredamento rustico, da non confondere con quello classico, è molto indicato per cascine, case di campagne, masserie. Gli elementi che caratterizzano lo stile sono principalmente il legno e la pietra. Uno stile realizzato con materiali poveri e consigliato per la realizzazione di ambienti accoglienti e dal forte sapore di casa. In un arredamento rustico non può mancare il camino in pietra, magari su parquet di legno scuro.

Il loft sta ad indicare un appartamento ottenuto dalla trasformazione di uno spazio industriale dismesso. Per estensione, esso indica ambienti caratterizzati da ampi spazi in un ambiente unico. Non si tratta di un tipo di arredamento bensì di un tipo di locale, il quale permette ampio margine di manovra. La cosa essenziale è mantenere uno stile coerente che abbracci tutto lo spazio.

Con la macro classificazione “etnico” si indica invece una pluralità di stili che sfuggono a categorizzazioni precise. È importante capire però che non si tratta di un unico modello, ma di universi distanti tra loro. Lo stile africano è opposto a quello orientale, quest’ultimo a sua volta si articola in diversi stili con significative differenze fra loro. Parlare di stile etnico è un peccato di superficialità, sarebbe come pretendere di inglobare in un’unica etichetta tutte le culture esterne alla nostra. Optare per l’etnico significa comunque dare un aspetto del tutto diverso al proprio ambiente. Che siano i colori caldi e variopinti dell’universo africano, le fantasie selvagge del Sud America o le armonie geometriche della dimensione asiatica, l’etnico consente un approccio diverso nei confronti dell’arte decorativa e dell’arredamento.

Ognuno di questi stili non rappresenta un mondo a sé stante. Modelli e fantasie possono armonizzarsi, creare un gioco di rimandi e integrarsi gli uni negli altri, come mostrano le vetrine dei negozi di arredamento a Lecce, da cui potete prendere spunto per la vostra abitazione.

Commenti