Trucchi Pokémon Go

Archive for Aziende

Studio Legale Crespi di Busto Arsizio (Varese): da oltre 50 anni specializzati in Diritto Privato

Se cerchi un avvocato a Varese affidati allo Studio Legale Crespi: situato a Busto Arsizio, dal 1958 mette a disposizione la propria competenza per offrire ai propri clienti il miglior servizio in ambito del Diritto Privato

Lo Studio Legale Crespi è attivo a Busto Arsizio e serve clientela in tutta la Provincia di Varese, la Regione Lombardia, la Regione Piemonte e il Nord d’Italia, sin dal 1958.
In quell’anno l’Avvocato Ezio Crespi, già nella storica sede di Via Fratelli d’Italia n.3, iniziava a esercitare la professione di Avvocato a Busto Arsizio diventando, con il trascorrere degli anni, un punto di riferimento sempre più consolidato nel campo del Diritto Privato.

Studio Legale Varese

Le competenze dello Studio Legale Crespi di Varese

Il Diritto Civile regola i rapporti intersoggettivi tra i singoli in relazione alla sfera patrimoniale, personale e familiare. Esso si sostanzia nell’insieme di norme che regolano i rapporti tra privati in materia delle persone (fisiche e giuridiche) e della famiglia, delle successioni a causa di morte, delle obbligazioni, dei contratti e della responsabilità civile.
Le materie trattate dallo Studio Legale Crespi, che ha a disposizione veri e propri esperti in ciascuno dei settori seguiti, spaziano in tutti i rami del Diritto Privato, in particolare il Diritto delle Persone e della Famiglia, il Diritto delle Successioni, il Diritto Contrattuale, il Diritto Societario, il Diritto Commerciale, il Diritto del Lavoro, il Diritto delle Assicurazioni e il Diritto Fallimentare.
Vengono seguite con assoluta competenza e dedizione pratiche di Separazione Personale Consensuale e Giudiziale e di Divorzio Congiunto e Giudiziale, con particolare attenzione alla Tutela dei Minori, pratiche di studio, progettazione, redazione e assistenza per la sottoscrizione di qualsiasi genere di contratto, instaurazione di procedure di Sfratto per Morosità e per Finita Locazione, con assistenza sino all’effettivo Rilascio dell’immobile, pratiche con riferimento alla Gestione Societaria e ai Rapporti tra i Soci, sia con riguardo alle Procedure di Scioglimento e Liquidazione delle Società, di Responsabilità degli Amministratori e dei Liquidatori, alla Concorrenza Sleale e al Fallimento e molto altro.

Lo Studio Legale Crespi di Varese, con sede in Busto Arsizio, è a tua disposizione per qualsiasi informazione o consulenza.

Comments (1)

Sicurezza in azienda: movimentazione di merci pericolose

Il livello della sicurezza nelle aziende e nelle industrie è sempre un indicatore cruciale per tastare il polso della qualità del lavoro in questo Paese. In particolare oggi parliamo della sicurezza nelle procedure di movimentazione e sollevamento che possono coinvolgere anche macchinari pesanti. Read the rest of this entry »

Commenti

Mettiamo in chiaro le responsabilità degli RSPP

Nel mondo del lavoro e in particolare nelle aziende italiane è sempre più importante garantire la sicurezza dei lavoratori. A questo scopo il D.Lgs. 81/2008 ha definito la figura dell’RSPP (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione) all’interno della azienda , figura preposta alla gestione e all’organizzazione del sistema appartenente alla prevenzione e alla protezione dai rischi. Read the rest of this entry »

Commenti

Ricette di stagione: zuppa di broccoletti e spinaci

Dopo la quiete il riposo “forzato” dei mesi invernali, con l’approssimarsi della bella stagione è bene tirare qualche somma sulla dieta tenuta durante le feste, quanti chili abbiamo accumulato? Quanti dolci abbiamo mangiato? Forse è il momento di qualche piatto più salutare. Read the rest of this entry »

Commenti

Piazza della Vittoria 8 Genova consiglia il lavoro nel turismo

Piazza della Vittoria 8 Genova analizza l’offerta di lavoro presente sul mercato in vista dell’estate 2016. Secondo dati che riporta il Sole 24 Ore il settore più redditizio e che non sembra aver risentito della crisi è il turismo, che rappresenta uno degli introiti maggiori per il Bel Paese.

Secondo i dati analizzati da Piazza della Vittoria 8 Genova ci sono oltre 5.800 posizioni aperte nel settore del turismo e della ristorazione, posti di lavoro non solo a tempo determinato, ma anche a tempo indeterminato sono richiesti dai grandi brand ultrastellati . La filiera del turismo sta creando opportunità a tutto campo, dalla direzione, al ricevimento, al marketing, all’accounting.

Oltre 8 marchi super stellati hanno dato il via ad una massiccia campagna di recluting in vista dell’estate. Il focus però non è sui contratti stagionali, ma sulla ricerca di professionisti stabili che aiutino le strutture a crescere. Le figure più ambite e ultimamente molto richieste sono il food&beverage manager e il revenue manager, rispettivamente responsabili di offerta della ristorazione e strategia commerciale.

A dominare la scena internazionale sono secondo Piazza della Vittoria 8 Genova le opportunità su scala internazionale dei colossi Starwood, Marriott e Ihg.

Starwood, catena americana che controlla ad esempio lo Sheraton, ha aperto oltre 3mila posizioni, da ricercare soprattutto tra le figure di food&beverage, amministrazione e accounting, direttori finanziari, chef e restaurant manager.

La Marriott, il colosso statunitense che vanta strutture in 80 paesi, ha aperto centinaia di posizioni solo in Europa, che vanno dall’event manager ai marketing&e-commerce agent.  La comunicazione continua ad essere infatti una delle attività trasversali a tutti i brand, della cui utilità si rendono conto anche i colossi alberghieri e turistici. Per Piazza della Vittoria 8 Genova la pubblicità online e offline e la promozione del brand è vitale.

Infine la multinazionale britannica InterContentinental Hotels Group (Ihg) sta ricevendo candidature in tutto il mondo, con domande concentrate nell’area di revenue management, accounting e business development.

Restringendo la proposta solo sull’Italia, le opportunità arrivano da molti brand, tra cui Club Esse e Alpitour World. Piazza della Vittoria 8 Genova vi assicura che non si tratta solo di posti stagionali, ma anche di figure che andranno a ricoprire un ruolo a tempo indeterminato.

Per noi di Piazza della Vittoria 8 Genova, quest’estate il lavoro nel settore turistico e alberghiero è quello più conveniente e maggiormente disponibile per gli inoccupati.

Commenti

Un aperitivo stuzzicante su Corso Matteotti 190 Montecatini Terme

Corso Matteotti 190 Montecatini Terme vi consiglia oggi una ricetta facile e veloce, un finger food adatto ad ogni occasione e ad ogni palato. Oggi cuciniamo i bocconcini di patate, formaggio e pancetta.

Gli ingredienti sono pochissimi e semplici da reperire: potete usare sia le patate già bollite sottovuoto che quelle fresche da pelare e sbollentare. Prediligete in ogni caso le patate novelle, piccole e dolci. Il formaggio da utilizzare è l’Emmentaler.

Ingredienti:

Patate novelle (1 per ogni bocconcino)

Fettine di pancetta affumicata (2 per ogni bocconcino)

Fettine di Emmentaler (5 gr circa ogni bocconcino)

Olio d’oliva q.b.

 

Preparazione

Prima di bollire le patate novelle sbucciatele, in modo che la cottura sia più veloce. Mentre le patate sono in cottura predisponete le fettine di formaggio e di pancetta. Una volta che le patate saranno cotte scolatele e fatele raffreddare. Poi arrotolate una fetta di formaggi attorno alla patata novella e fate lo stesso con la fetta di pancetta. Il meccanismo è quello di tener fermo il formaggio per non farlo sciogliere troppo in cottura. Disponete quindi un’altra fettina di pancetta lungo l’altro lato e chiudete agevolmente con uno stecchino.

Oleate una teglia e disponetevi i bocconcini ad una giusta distanza. Cuocete in formo a 180 gradi per circa 20 minuti. Controllate comunque frequentemente la cottura.

Un aperitivo stuzzicante adatto per qualunque occasione grazie alle ricette di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme.

Commenti

Corso Matteotti 190 Montecatini Terme: ricetta delle triglie alla livornese

Oggi noi di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme vogliamo rendere omaggio alla nostra terra, la soleggiata Toscana. Il prodotto più conosciuto è sicuramente il vino, che sia delle zone del Chianti o di Montalcino. Ma la Toscana non è solo vite, è anche mare e bellissime spiagge.  Oggi vogliamo portare in tavola un po’ di brezza marina, con la ricetta delle triglie alla livornese. Prepararle è facile e veloce. Scoprite la ricetta di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme.

Ingredienti
1 kg di triglie 
450 gr di pomodori pelati
1 spicchio di aglio
50 g di olio extravergine
prezzemolo, sale, pepe q.b. 

Preparazione:

Iniziate con il pulire il pesce: squamate le triglie con il dorso del coltello, tagliate le pinne laterali e quella superiore. Incidete il ventre del pesce fino alla testa e sciacquate sotto acqua corrente per eliminare le viscere interne. Dopo aver pulito tutte le triglie si può cominciare a preparare il condimento. Versate l’olio in un tegame, aggiungete quindi l’aglio schiacciato e il prezzemolo tritato. Non appena il soffritto sarà appassito aggiungete anche i pelati. Lasciate cuocere il sughetto per qualche minuto dopo aver salato e pepato. A questo punto potete unire le triglie, lasciandole cuocere senza sovrapporle tra loro e mantenendole sempre umide. La cottura deve essere portata avanti coprando il tegame con un coperchio, per circa 10-15 minuti.

A questo punto con la ricetta di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme non vi resta che servire le triglie alla livornese. Buon appetito!

 

Commenti

Ricetta dell’osso buco con piselli di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme

Oggi su Corso Matteotti 190 Montecatini Terme ci dedichiamo a rivisitare un piatto originario della cucina milanese. La base di questo piatto è l’ossobuco, che al solo pensarci fa venire in mente il risotto giallo, due alimenti che di solito sono sempre di coppia nella cucina lombarda.

La proposta di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme è invece l’ossobuco con piselli. Vediamo gli ingredienti per preparare questo piatto veramente succulento:

  • 4 ossi buchi di carne bovina per un totale di circa 1.4kg
  • 160 gr di piselli surgelati
  • 60 g di vino bianco
  • 50 gr di burro
  • 60 gr di cipolle
  • 60 gr di sadano
  • 60 gr di carote
  • 40 gr di olio extravergine d’oliva
  • 250 gr di brodo
  • Farina q.b.
  • Sale e pepe q.b.

 

Preparazione:

Iniziate preparando il brodo di carne: lavate e pelate le verdure (sedano, carota, cipolla) e ponetele in un tegame capiente dal bordo alto. Aggiungete olio, sale, grani di pepe e chiodi di garofano. Aggiungete la carne e ricoprite il tutto con circa 3 litri di acqua. Lasciate cuocere per circa due ore fino a che il brodo non si sarà ridotto di circa la metà. A fine cottura filtrate il brodo con un colino.

Per fare il soffritto di base tagliate finemente il resto delle verdure (carota, sedano e cipolla) e mettete il trito a soffriggere in un’ampia padella con olio d’oliva e burro fuso. Una volta che la cipolla sarà appassita prendete gli ossibuchi e incidete la membrana che li circonda con le forbici. Questo trucco di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme eviterà che la carne si arricci durante la cottura.

Infarinate gli ossibuchi da entrambi i lati e adagiateli nella padella del soffritto. Fateli rosolare da entrambi i lati e nel frattempo sfumateli frequentemente con vino bianco. Salate, pepate e fate continuare la cottura con il brodo che avete preparato precedentemente. Coprite con il coperchio e continuate la cottura a fuoco dolce per circa 2 ore. A cottura quasi compiuta aggiungete anche i piselli surgelati.

Et voilà, l’osso buco con piselli di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme è pronto!

Commenti

Partenze in Via Borra 29 Livorno

Questi devono essere i giorni delle notizie inaspettate! Qualche giorno fa ne è arrivata un’altra, che riguarda noi coinquilini di Viale Giacomo Matteotti 9 Firenze e quelli di Via Borra 29 Livorno. Ma partiamo dall’inizio. Come sapete Vanni si è trasferito da circa un anno a Livorno per lavoro. Dovevano essere solo pochi mesi, ma poi fortunatamente lo studio di architettura lo ha assunto con un contratto a tempo determinato che lo terrà impegnato per ora per due anni.

La casa di Via Borra 29 Livorno per Vanni è stata una specie di benedizione, non ha dovuto girare troppo per trovarla e da subito lo ha conquistato. Quando poi sono arrivati Marco e Roberto, i due coinquilini universitari, l’atmosfera è diventata da subito più calda e divertente. Coinquilini si nasce e famiglia si diventa, come è stato qui in Viale Giacomo Matteotti 9 Firenze, così è stato anche per Vanni in Via Borra 29 Livorno.

Adesso però probabilmente Vanni dovrà di nuovo fare le valigie. Il suo capo infatti gli ha affidato un importante progetto che prevede la partnership di uno studio romano. Per questo quasi sicuramente dovrà passare qualche mese nella Capitale per concordare con i colleghi gli inteventi da fare e le azioni da intraprendere.

via-giacomo-matteotti-9-firenze-via-borra-29-livorno-colosseo

Nelle prossime settimane sapremo dirvi di più, in ogni caso per ora le coinquiline di Viale Giacomo Matteotti 9 Firenze augurano buona fortuna a Vanni per la sua carriera professionale che lo porterà a vivere questa nuova avventura romana. Sicuramente sarà l’occasione per ritrovarci tutti insieme per un weekend romano, perchè nonostante gli spostamenti, dovunque saremo rimarrà sempre immutato il vincolo dei mitici coinquilini di Viale Giacomo Matteotti 9 Firenze.

Con amore

Sveva

Commenti

Corso Matteotti 190 Montecatini Terme presenta le polpette di baccalà

Corso Matteotti 190 Montecatini Terme vi propone oggi una ricetta molto semplice e di grande effetto a base di pesce. Il pesce che utilizziamo oggi è il merluzzo e la ricetta è quella delle polpette di baccalà.

Questo secondo piatto è saporito e genuino e riesce contemporaneamente a mantenere i gusti originari del merluzzo sotto sale. Vediamo con noi di Corso Matteotti 190 Montecatini Terme la ricetta completa delle polpette di baccalà.

Ingredienti per 25 polpette:

750 gr di merluzzo baccalà

1 spicchio di aglio tritato

100 gr di pane mollica

80 gr di parmigiano reggiano

prezzemolo tritato

qualche rametto di timo

3 uova

sale, pepe, pangrattato, farina q.b.

olio di semi

 

Preparazione:

Per prima cosa dovete dissalare il baccalà sciacquandolo bene sotto l’acqua e mettendolo a bagno per ben due giorni in acqua fredda, in modo da fargli perdere anche i residui di sale. L’acqua deve essere cambiata almeno due volte al giorno. Quando saranno trascorsi due giorni asciugate il baccalà e poi tagliatelo a pezzetti, dopo aver eliminato tutte le lische frullatelo nel mixer.

Frullate con il mixer la mollica di pane e unitela al baccalà in una capiente ciotola. Unite il prezzemolo, il timo, l’aglio e il parmigiano grattato e aggiustate di pepe e sale. Mescolate e amalgamate bene il tutto in modo da ottenere un composto che si acompatto. a Questo punto con le mani elaborate delle piccole palline di impasto e ponetele su un vassoio.

Predisponete tre ciotole: una per la farina, una per il pangrattato e per l’uovo sbattuto. Passate le palline in ordine prima nella farina, poi nell’uovo e infine nel pan grattato. Predisponete una casseruola dai bordi alti e fatevi bollire dell’olio di semi. Quando sarà caldo friggete le polpette e poi scolatele con l’aiuto di una schiumarola. Prima di servirle posatele sulla carta assorbente.

Buon appetitto con Corso Matteotti 190 Montecatini Terme.

Commenti