Archive for Musica

Francesca Colognori Cantante

Quando si vive un’infanzia così colorata, così intensamente vissuta, dove anche i sapori di una mattinata scolastica o di un portacenere in un bar, o ancora di gocce di pioggia, che passano nel dimenticatoio di milioni di persone… vuol dire che ci si trova di fronte a una personalità di spiccata sensibilità e di profondo senso poetico, che sa apprezzare i sapori del “niente” per gli altri, ma del “tutto” per il proprio intimo.

Camminare per andare a scuola, osservare tra i vetri le persone che parlano, respirandone quasi gli stati d’animo che vibrano dietro un mozzicone acceso… Osservare le tegole bagnate, che grondano delle gocce in una triste giornata di pioggia intensa… sono caratteristiche forti dei testi delle canzoni di Francesca Colognori. E molto di più…

Tetti bagnati e fumo acceso,
nel grigio di nuvole e freddo;
sigarette spente nelle ore notturne,
il sapore in bocca, ancora un caffè…

È freddo, mattina d’inverno,
mentre passo veloce davanti al negozio di pane;
l’odore ricorda quelle giornate di scuola,
confondersi dentro, sbiadite nel vento…

Oh Elohim, sei tutto in tutti,
ogni giorno parla di Te!
Oh Elohim, sei tutto in tutti,
ogni giorno parla di Te!

Parla di Te!  Parla di Te!  Parla di Te!
Appena è giorno, nessuno mi aspetta,
rumore di viaggio, filo di voci;
vedo un giornale aperto dietro un vetro,

passi di gente, un panino un vino…
La pioggia, corre forte,
dietro quei vetri vedo due occhi;
respiro nell’aria l’autunno che vaga,

mentre una porta, mi chiude nel tempo…
Oh Elohim, sei tutto in tutti,
ogni giorno parla di Te!
Oh Elohim, sei tutto in tutti,

ogni giorno parla di Te!
Parla di te!  Parla di Te!  Parla di Te!

Commenti

Fiera wedding Mariage Deluxe 1 dic Triuggio MB

Domenica 1 dicembre dalle 10 alle 19 si svolgerà presso Villa Taverna di Triuggio (MB) la 2a edizione della fiera per gli sposi “Mariage Deluxe”. Come sempre alle fiere firmate Sposimmagine, i futuri sposi potranno trovare le proposte più interessanti e alla moda per la loro festa di nozze – abiti da sposa e cerimonia, gioielli, fiori, bomboniere, partecipazioni, fotografi, musicisti e animatori, auto d’epoca, agenzie viaggi e tanto altro. In programma prove gratuite di trucco e acconciatura per la sposa, shooting fotografici, performance musicali, degustazione confetti e aperitivi, e l’estrazione di un abito da cocktail in palio per le visitatrici. Ingresso 2€ a persona (bimbi gratis), biglietti omaggio disponibili sul sito di Sposimmagine.

Commenti

Telefonia, computer, musica: la nostra vita insieme ad Apple

Il marchio Apple ha ormai acquistato grandissima rilevanza nel mondo della tecnologia. La famosissima azienda produce, senza farsi troppo attendere, moltissime tipologie di prodotti, che spaziano dalla telefonia alla musica. Apprezzati in tutto il mondo, questi prodotti ormai ci seguono un po’ ovunque, li abbiamo in casa, in borsa, al lavoro, in automobile: viviamo praticamente insieme ad Apple. E’ innegabile che tutto questo abbia migliorato la gestione del nostro tempo libero e soprattutto il nostro modo di comunicare e di condividere il nostro tempo. Anche i nostri momenti musicali sono scanditi da Apple, del resto gli iPod vanno a ruba. Ce ne sono di tutti i colori, di tutti i tipi e di tutte le dimensioni. L’aspetto estetico è molto interessante, in quanto ogni colore comunica qualcosa a chi lo osserva, ed in questo contesto come poteva mancare il blu, da sempre uno dei colori più apprezzati per la serenità inconscia che è in grado di comunicare. Non a caso il modello di iPod touch di 5ª generazione, acquista nel suo colore blu un certo ‘fascino’.  Possiede varie dimensioni di archiviazione, così risulta in grado di contenere una vastissima ‘compilation’ in formato mp3/mp4 da poter bastare per un viaggio anche di diverse ore. Questo modello di iPod, inoltre, oltre al design accattivante, possiede una fotocamera iSight da 5 megapixel e un connettore Lightning, che lo rendono interessante anche nella funzione di fotocamera. Sono molte le caratteristiche di questo prodotto e vale la pena approfondirle con cura, dando un occhiata alla scheda tecnica completa.

In conclusione possiamo dire tranquillamente che una ‘Apple’ al giorno toglie la noia di torno.

Commenti

Se sei appassionato di musica house, ecco il sito per te

Per tutti gli amanti della musica house è arrivato online il nuovo portale Download.internetofmusic.com , curato da alcuni dj di fama internazionale. Il sito ricco e completo, offre la possibilità di ascoltare, scaricare o acquistare brani di successo di musica house, di ogni genere, dall’house tribale alla deep house, comodamente seduti al vostro computer. Se in un locale o in discoteca avete ascoltato un brano che vi è rimasto in testa e vi ha colpito particolarmente, ma non avete idea del titolo e di come trovarlo online, questo portale vi propone di ascoltare in anteprima alcuni dei brani più ascoltati e potete trovare il titolo del brano che state cercando e scaricarlo direttamente per ascoltare quante volte volete sul vostro Ipod o personal computer o tablet. Su questo portale online disponibile sia in italiano che in inglese, ogni utente può scaricare in formato mp3 un brano o un intero album che rispecchia i suoi gusti e ascoltarlo così in auto, a casa, tutte le volte che vuole. Inoltre se volete organizzare un evento unico tanti dj sono disponibili per serate o per intere stagioni presso un locale, un club e altre location disponibili. Scaricare, ascoltare e comprare musica house online non è stato mai così facile e se la tua passione è la musica house troverai sicuramente tutto quello che ti serve su questo nuovo sito, compreso il confronto con altri appassionati del genere come te, che offre tante informazioni utili su tutti i generi house, dalla lounge, alla deep house, dalla tribale alla drum and bass, dalla tecno all’hardcore, dal jazztech all’hip pop.

Commenti

I concerti dell’estate 2013 da non perdere in Toscana

Una stagione ricca di eventi musicali. Firenzemadeintuscany.com propone la programmazione di concerti ed eventi da giugno a settembre

Patti smith prato 11.36.47 300x209 I concerti dellestate 2013 da non perdere in ToscanaEcco la serie di eventi ed i festival che vedono al centro della scena, i concerti di musica rock da non perdere durante l’estate toscana 2013. “Musica al sole”, rassegne di ampio respiro dall’anima rock, blues, jazz, ma non solo, selezionate con cura dalla redazione di Firenzemadeintuscany.
I festival e i concerti estivi dell’estate fiorentina 2013, sono caratterizzati da grandi nomi, personaggi e rassegne di altissimo livello che rappresentano un richiamo di grande interesse per migliaia di persone. La redazione di Firenzemadeintuscany ha messo a punto una piccola guida dedicata ai concerti rock da non perdere e, in generale, alla musica di qualità, con nomi come Stefano Bollani, Peppe Servillo, Elio e Le Storie Tese, Ben Harper & Charlie Musselwhite, Diana Krall, Leonard Cohen, Nick Cave and the Bad Seeds, Neil Young, Skunk Anansie, Patti Smith, Franco Battiato, Max Gazzè, Zucchero, Jovanotti, ma non solo.
Si comincia con l’Estate Fiesolana, il 2 giugno. L’auditorium di Fiesole ospita una delle cult band degli anni ’80 più progressive, i Dead Can Dance. Il 19 luglio è il turno di Irene Grandi e Stefano Bollani, mentre il il 21 giugno ci attende The Beatles, White Album Niccolò Fabi/ Collettivo Angelo Mai, mentre il 28 giugno possiamo assistere all’evento CSI-Fantasma dell’opera, il 2 luglio è la volta di Max Gazzè con il suo Sotto Casa Tour, il 3 luglio è la volta di Peppe Servillo e la sua band con un omaggio ad Adriano Celentano, dal titolo, “Memorie di Adriano”.

Il 5 luglio si può assistere, presso la Basilica di Sant’Alessandro a Fiesole, allo spettacolo Carmelo Bene – Manfred di Lord Byron, un’opera straordinaria nata dal genio di Carmelo Bene ,Byron e Schumann, mentre il teatro Romano ospita Song N.14 concerto teatrale Lorenzo Monguzzi con l’accompagnamento di Marco Paolini e con la piccola orchestra variabile. Il 9 luglio, un altro evento da non perdere è l’Orchestra di Piazza Vittoria e Ginevra di Marco, mentre il 14 è la volta di Hair, The American tribal love-rock musical e il 15 incontro con il regista Terry Gilliam e premiazione.

Jovanotti firenze 300x298 I concerti dellestate 2013 da non perdere in ToscanaUn’estate caratterizzata da eventi musicali di prim’ordine, tra rock, jazz, blues, musica classica, opere di teatro musica, con i nomi più importanti della scena musicale e teatrale italiana odierna. Gli appuntamenti musicali proseguono in grande domenica 23 giugno con Jovanotti allo Stadio Artemio Franchi, con il suo Backup Tour 2013, una sorta di sussidiario musicale del celebre artista capace di coinvolgere un pubblico trans generazionale.
Ma non è finita qui. Segnaliamo il Marea Festival a Fucecchio con il Teatro degli Orrori, il 27 giugno e Goran Bregovic il 28, per concludere in grande con Elio e le Storie Tese sabato 29 giugno. Di grande rilevo è il Pistoia Blues, nato nel 1980 e punto di riferimento per la musica blues e per il rock internazionale. L’estate 2013 ospiterà, tra gli altri, nomi come Ben Harper & Charlie Musselwhite il 3 luglio, The Black Crowes, il 5 luglio, concludendo domenica 7 luglio, con Buzz (Federico Zampaglione), Lucky Peterson, Robben Ford e Robert Cray.

Non è da meno il Lucca Summer Festival, che si aprirà il 6 luglio con Diana Krall, l’8 con Liftiba, il 9 con Leonard Cohen, il 10 con Bryan Adams, l’11 con Nick Cave and the Bad Seeds, Mark Knoplfer il 19, Renzo Arbore il 21, Neil Young ( Support Devendra Banhart) il 25 e ancora Sigur Ros il 27 e infine Pino Daniele e Marcus Miller il 30 luglio.
Ma c’è spazio anche per la sperimentazione, per i giovani amanti dell’elettronica berlinese, seguaci del protagonista della pellicola “Berlin Calling”, con l’arrivo di Paul Kalkbrenner a Viareggio, domenica 7 luglio alla Cittadella del Carnevale, per far ballare ogni cellula del vostro corpo con il suo nuovo lavoro “Guten Tag”.

A Firenze, invece, il 16 luglio arrivano gli Skunk Anansie, con la promozione del nuovo album “Black Traffic” sul palco dell’Obihall (ex saschall) mentre domenica 21 luglio nella suggestiva piazza del Duomo di Siena ci aspetta un doppio concerto, quello di Pino Daniele e Mario Biondi.
A Chianciano Terme una festa della musica del tutto gratuita dal 24 al 28 luglio. Guest star di questa manifestazione, un mito del soul contemporaneo: Cody Chesnutt live al Parco Fucoli di Chianciano il 25 luglio. A Prato, in Piazza Duomo, il 26 luglio, è la volta della sacerdotessa del rock Patti Smith, un concerto da non perdere che non ha bisogno di presentazioni. La musica continua, anche sul finire dell’estate con la session cubana di Zucchero al Nelson Mandela Forum lunedì 26 agosto, ma anche con l’imperdibile concerto-evento di Franco Battiato e Antony and the Johnsons al Teatro Verdi il 31 agosto e infine, il 12 settembre la voce dei Talking Heads, David Byrne, che si esibirà al Teatro Verdi con la nuova icona rock newyorkese St. Vincent.
Un’estate rock e non solo, assolutamente da non perdere.

Commenti

Seminari e borse di Studio Jazz

X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP (29 LUGLIO – 3 AGOSTO 2013)

PRIMA TI ISCRIVI MENO PAGHI!

DISPONIBILI PACCHETTI ALL INCLUSIVE (VITTO/ALLOGGIO)

Info & Iscrizioni su: www.orsaramusica.it

Le borse di studio di Orsara Jazz Summer Camp vengono assegnate da dieci anni, tanti musicisti ne hanno beneficiato. Ma vediamo in cosa consistono esattamente. In linea con l’approccio perseguito dal direttore Lucio Ferrara, le borse di studio sono pensate ed erogate per dare agli allievi delle concrete possibilità di fare esperienze professionali ad alti livelli. Non sono delle occasioni teoriche ma delle opportunità per mettersi in evidenza, nel concreto della pratica musicale, su delle scene artistiche molto importanti. Attraverso le relazioni nazionali ed internazionali maturate negli anni e grazie ad una reputazione di affidabilità e alta qualità artistica e professionale, Orsara Jazz Summer Camp riesce ad offrire ingaggi professionali e partecipazioni ad eventi di grande rilievo. In base alle inclinazioni, alle sensibilità degli allievi che seguono i nostri seminari e alle valutazioni puntuali e competenti del direttore e dei musicisti che compongono la faculty (grandissimi professionisti che si misurano ai massimi livelli internazionali, abituati a contesti di valore assoluto, docenti della Juiliard School, del New England Conservatory) anno per anno sono stati selezionati musicisti che si sono esibiti a Bologna, New York, Lagos e nel 2012 è stata riconosciuta un’altra borsa di studio di eccellenza internazionale: la partecipazione al Jazz Summer Camp dell’Università di Manitoba (Winnipeg, Canada). Gli allievi formano gruppi, studiano repertori che presentano in occasione di stagioni concertistiche e festival. Sotto il nome di “Orsara Jazz Students Group” accedono ad un ingaggio settimanale retribuito presso il Jazz Club Cantina Bentivoglio di Bologna (fra i primi 100 jazz club nel mondo), con la possibilità di entrare nel cartellone, comparire sulla stampa e arricchire il proprio curriculum con una referenza importante. Dal 2013 è stata istituita un’altra borsa di studio in collaborazione con la scuola di musica Il Pentagramma di Bari. Da diversi anni Orsara Jazz Summer Camp dà la possibilità esclusiva a determinati allievi di accedere alla “New York Experience”: l’inserimento del proprio nome e l’opportunità di esibirsi nel cartellone del festival Italian Jazz Days che si svolge nel mese di ottobre nella grande mela. Si sa che New York è un sogno per tantissimi artisti e per i musicisti in particolare può essere una meta inarrivabile, Orsara Jazz Summer Camp attraverso queste borse di studio crea l’occasione per essere segnalati e ascoltati in un’importante programmazione musicale degli eventi della città, di presentare le proprie idee, farsi ascoltare in un contesto irripetibile. Un’occasione veramente speciale per vivere in prima persona un’esperienza artistica e professionale unica. In conclusione, le borse di studio pensate e messe a disposizione dei fortunati allievi più che un’occasione di studio costituiscono un vero e proprio avviamento professionale ai massimi livelli italiani e internazionali. Ognuno degli allievi che si iscrive ai seminari può avere, grazie ad Orsara Jazz Summer Camp, la sua chance da giocare nel mondo della musica jazz. Una chance esperienziale, che aiuta a crescere ed a vivere da protagonisti in contesti in cui c’è tanto da imparare, confrontarsi con grandi professionisti, organizzatori, musicisti, pubblico e critica musicale.

 

LE BORSE DI STUDIO DI ORSARA JAZZ SUMMER CAMP 2013

New York Experience 2013

Durante i Seminari verranno selezionati allievi che si esibiranno nell’ambito del festival “Italian Jazz Days” in ottobre a New York City (USA)

Borse di studio nazionali

Iscrizione gratuita ai Seminari di Orsara Jazz Summer Camp 2014.

Concerti da tenere presso il Jazz Club Cantina Bentivoglio il prestigioso jazz club di Bologna.

Concerti da tenere presso Il Pentagramma la rinomata Scuola di Musica di Bari.

Commenti

Seminari Chitarra Jazz 2013

PER IL CHITARRISTA PUGLIESE LUCIO FERRARA
NUOVI CONCERTI A NEW YORK CON HAROLD MABERN
Venerdì 24 e sabato 25 maggio appuntamento al Langham Place con il pianista Harold Mabern,
già collaboratore di Lee Morgan, Sonny Rollins, Hank Mobley, Freddie Hubbard, Miles Davis e Wes Montgomery

 

Proseguono i concerti statunitensi di Lucio Ferrara, direttore artistico di Orsara Jazz Workshop, che, da circa nove mesi, vive stabilmente a New York, dove si è esibito una cinquantina di volte in numerosi club condividendo il palco con musicisti prestigiosi. Venerdì 24 e sabato 25 maggio al Langham Place il chitarrista pugliese sarà alla guida di quartetto composto da John Webber (basso), Joe Farnsworth (drums) e da un ospite eccezionale, il pianista Harold Mabern, uno degli artisti fondamentali della grande stagione del jazz anni sessanta che durante la sua lunga carriera ha suonato e registrato con artisti del calibro di Lee Morgan, Sonny Rollins, Hank Mobley, Freddie Hubbard, Miles Davis e Wes Montgomery.

“Il primo brano di Jazz che ho ascoltato è stato “In Your Own Sweet Way” suonato da Wes Montgomery (a quei tempi in un paese piccolo come il mio non era facile trovare dischi di Jazz)”, racconta Lucio Ferrara. “Credo fosse in un giorno di autunno dei primi anni ottanta, da quel giorno non ho più smesso di amare il Jazz, la chitarra e la musica in generale. Ho cominciato ad ascoltare i dischi di Wes Montgomery e tra i pianisti che suonavano con lui c’era un musicista che ha sempre attirato la mia attenzione per l’eleganza, era uno dei sideman più richiesti. Da un anno sono a stabilmente a New York e quel pianista è ancora attivissimo nella scena Newyorkese. Si chiama Harold Mabern. Lui è una leggenda del Jazz. Suonare con lui a New York dopo quasi trent’anni da quel giorno di autunno è una felicità che solo la musica ti può regalare. Insieme a Harold Mabern ci sarà una delle ritmiche più importanti in città e non solo, Joe Farnsworth e John Webber. Insieme suoneremo brani originali miei e di Mabern e ovviamente alcuni brani di Wes Montgomery”.

Chitarrista, compositore, nato a Orsara Di Puglia, Lucio Ferrara ha studiato clarinetto prima di passare alla chitarra. Si trasferisce a Bologna dove si diploma in Jazz al Conservatorio. Da qualche anno vive a New York esibendosi con successo in diversi jazz clubs tra cui Small’s, Dizzy’s Club, Minton’s Playhouse, Setai Hotel e Fat Cat. Ha collaborato con numerosi musicisti tra cui Lee Konitz, Harry Allen, Jerry Bergonzi, Greg Hutchinson, Joe Magnarelli e Peter Bernstein. Ha pubblicato due dischi a proprio nome, il suo ultimo cd come leader, “It’s All right with me”, realizzato con Antonio Ciacca e Lee Konitz ha ottenuto eccellenti recensioni sulla stampa specializzata. Intensa anche l’attività didattica, Dal 2004 insegna chitarra Jazz ai Seminari Internazionali di Orsara Jazz, al Lagos Jazz Festival nel 2009 e 2010 (Portogallo) e Tuscia in Jazz Winter 2012. E’ stato Direttore dei seminari di Tuscia in Jazz e La Spezia Jazz nel 2010 e 2011. Ha insegnato per quattro anni al conservatorio di Cosenza e per un anno al Conservatorio di Rovigo. Dal 2004 è direttore dei seminari internazionali di Orsara Musica, festival giunto alla XXIV edizione. La decima edizione di Orsara Jazz Summer Camp, che si terrà dal 29 luglio al 3 agosto, anche quest’anno ospita musicisti nazionali e internazionali come Jerry Bergonzi, Antonio Ciacca, Rachel Gould, Reuben Rogers, Greg Hutchinson, Joe Magnarelli, Michele Corcella. Info e iscrizioni www.orsaramusica.it

&nbsp

Commenti

Contrabbasso Jazz: intervista alla vincitrice di Orsara Jazz

X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP (29 LUGLIO – 3 AGOSTO 2013)

SCONTI SPECIALI ENTRO IL 30 APRILE 2013!

DISPONIBILI PACCHETTI ALL INCLUSIVE (VITTO/ALLOGGIO)

Info & Iscrizioni su: www.orsaramusica.it

REUBEN ROGERS, GREGORY HUTCHINSON, JERRY BERGONZI, ANTONIO CIACCA, RACHEL GOULD, LUCIO FERRARA, JOE MAGNARELLI, MICHELE CORCELLA i maestri dei Seminari Internazionali all’interno del X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP, dal 29 luglio al 3 agosto 2013. Numerose le attività all’interno dei Seminari residenziali con Combo, Masterclass, Laboratori, Jam Session e Workshop Final Concert. Musicisti straordinari (docenti della Juilliard School e New England Conservatory, capiscuola dell’improvvisazione) che conducono momenti di studio e di approfondimento, coordinano gruppi di insieme, arrangiano e suonano a tempo pieno con gli allievi dei seminari, in un ambiente internazionale e stimolante fra i piaceri della cucina slow food e il fresco delle colline daune.

INTERVISTA ad ISABELLA RIZZO (ALLIEVA di ORSARA JAZZ SUMMER CAMP)

Ci fa piacere presentare alcune significative interviste a musicisti che hanno frequentato i corsi dei Seminari Internazionali di Orsara Jazz. Attraverso le loro risposte si possono cogliere tutti i vantaggi dell’esperienza fatta ad Orsara e si può intravedere il percorso professionale ed artistico, in alcuni casi già prestigioso e importante dal punto di vista produttivo. Un aspetto interessante che accomuna molti dei musicisti che hanno frequentato come allievi l’Orsara Jazz Summer Camp è l’approccio internazionale e la visione cosmopolita del loro fare musica, e questo ci da particolarmente soddisfazione. In questo caso si tratta di Isabella Rizzo, protagonista dei seminari 2012, borsista al Manitoba Jazz Summer Camp 2013 di Winnipeg in Canada.

NOME: Isabella

COGNOME: Rizzo

IL TUO CURRICULUM IN 375 CARATTERI:

Nata a Torino il 22/03/78 ho iniziato a studiare nel 2008 contrabbasso jazz con A. Zunino, A. Maiorino, M. Battisti. Nell’ottobre 2011 ho iniziato gli studi classici con il Prof. E. Ferraris. Mi sono esibita in vari jazz festival italiani ed internazionali ed in molti jazz club e teatri. Alcune collaborazioni: Emanuele Cisi, Giampaolo Casati, Jason Brown, Luigi Bonafede, Rick Stone, Attila Rieger, Ross Pederson, Claudio Chiara, Enzo Zirilli, Simona Premazzi, ecc..

  1. Raccontaci dei tuoi inizi musicali: come si è manifestato il tuo interessa per la musica…

Si è manifestato con un fortissimo istinto che mi ha portato all’età di 3 anni a riprodurre tutte le melodie che sentivo e che mi piacevano su una piccola tastiera giocattolo. Di lì in avanti la musica avrebbe sempre fatto parte della mia vita.

  1. Per te la musica è una passione o una professione?

E’ sempre stata una passione, non ho mai pensato di farla diventare una professione fino all’età di 30 anni, quando una serie di circostanze concomitanti mi hanno aperto gli occhi e fatto capire delle cose. Ora sto cercando di farne la mia unica professione. Anche se ci ho messo del tempo ho trovato la mia strada.

  1. Quali sono i tuoi interessi oltre la musica?

Tutto quanto è legato al jazz ed ai grandi jazzisti. Le loro storie personali sono fantastiche, ti fanno capire come il jazz sia profondamente legato alla vita ed all’esistenza di ciascuno di noi.

  1. Chi è il tuo (o i tuoi) musicista preferito?

Ce ne sono troppi: volendo parlare del mio strumento, devo dire che Ray Brown mi fa sempre venire i brividi! Ma poi ce ne sono tanti altri: Ben Webster, Art Blakey, Monk, Lee Morgan…..ma solo per citarne alcuni, i primi che mi vengono in mente ora.

  1. Parliamo un po’ della tua esperienza ai Seminari di Orsara… come ci sei arrivata?

Per sentito dire, voci di amici musicisti sul “da farsi per l’estate”. Ho dato un’occhiata agli insegnanti del 2011, al rapporto qualità-prezzo che effettivamente sembrava ottimo, e così è stato.

    1. Cosa ha significato per il tuo percorso artistico?

Per me Orsara ha significato tantissimo. Intanto la settimana di seminario, a contatto tutto il giorno con musicisti incredibili provenienti anche da oltre oceano, è in grado già da sola di farti progredire nel modo di pensare il jazz e, quindi, di suonarlo. Poi personalmente ho avuto tutte le soddisfazioni che un allievo potesse desiderare. L’esperienza alle cantine Bentivoglio di Bologna nel 2011, che è stata fantastica. E l’Italian jazz Days di New York nel 2012. New York è in grado di cambiare profondamente il tuo modo di suonare. Ad agosto dovrò poi andare al Summer Camp di Manitoba, in Canada, e sarà certamente un’altra esperienza fantastica. Tutto questo per me ha avuto origine ad Orsara.

    1. E per quello umano?

Il lato umano penso sia un’altra grande qualità dei seminari di Orsara. Rispetto ad altre esperienze che ho avuto ad Orsara ho sempre avvertito un ambiente rilassato ed amichevole, non competitivo (o almeno non nel senso negativo del termine): il massimo per sentirsi a proprio agio e per suonare bene divertendosi. In particolare nel 2012 sono nate delle bellissime amicizie, si è creato un gruppo davvero compatto. I ricordi belli sono tanti!

  1. Un consiglio per altri che come te vogliono approfondire il discorso musicale…

Viaggiare, conoscere tanti musicisti. Avere la curiosità e non la paura delconfronto, vederlo per quello che è veramente: una occasione d’oro per crescere a livello sia musicale che umano. Attingere il più possibile dai grandi musicisti.

  1. A questo punto della tua esperienza ti va di parlarci dei progetti per il futuro?

Continuare a crescere e suonare il più possibile, viaggiare, suonare con musicisti sempre più bravi ed in posti sempre più belli. Jazz dalla mattina alla mattina.

Commenti

Seminario di Sax Jazz ad Orsara con Jerry Bergonzi

X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP (29 LUGLIO – 3 AGOSTO 2013)

SCONTI ENTRO IL 30 APRILE 2013!

DISPONIBILI PACCHETTI ALL INCLUSIVE (VITTO/ALLOGGIO)

Info & Iscrizioni su: www.orsaramusica.it

JERRY BERGONZI

Docente di Sax, Masterclass, Combo

Venire ad ORSARA JAZZ SUMMER CAMP dal 29 luglio al 3 agosto 2013: www.orsaramusica.it seguire le sue lezioni di strumento, la sua masterclass “Inside the improvisation”, lavorare con lui nei gruppi di musica d’insieme, suonare insieme a lui in jam.

Bergonzi è uno dei più grandi tenoristi al mondo, ricorda Joe Henderson, Wayne Shorter e John Coltrane. Insieme a Joe Lovano, George Garzone, e Dave Liebman, Bergonzi è uno dei protagonisti della scena jazzistica moderna. Il pluripremiato Bergonzi ha cominciato con Dave Brubeck registrando nove albEgli è l’autore di ” Inside Improvisation” tra i libri didattici più famosi al mondo.um dal 1973 al 1981. Jerry, oggi insegna presso il Conservatorio del New England of Music di Boston. Ha registrato con Blue Note, Red, Not Fat, Concord, Atlantic, Label Bleu, Enja, Columbia.

X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP (29/7-3/8 2013):

ISCRIZIONI SU: www.orsaramusica.it

INFO ISCRIZIONE E DIDATTICA: seminari@orsaramusica.it

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA: 3284815505 (Lina)

Commenti

Nuova Partnership fra Seminari Orsara Jazz e la scuola di musica Il Pentagramma

Nuove opportunità per gli studenti e i musicisti che parteciperanno alla decima edizione di Orsara Jazz Summer Camp, ciclo di seminari internazionali di musica jazz, che si terranno ad Orsara di Puglia, in provincia di Foggia, dal 29 luglio al 3 agosto. I seminari che ospitano musicisti nazionali e internazionali sono tra i punti di forza della ventiquattresima edizione dell’Orsara Jazz Festival che punta ad arricchire le proprie attività offrendo un’attività formativa residenziale che rappresenta una straordinaria occasione per entrare nel mondo del jazz e approfondirne i linguaggi attraverso la guida e l’esperienza di docenti internazionali.

Quest’anno, grazie ad una collaborazione siglata in questi giorni, gli allievi della scuola di musica Il Pentagramma di Bari beneficeranno di uno sconto speciale per partecipare ai workshop tenuti da Jerry Bergonzi, Antonio Ciacca, Rachel Gould, Reuben Rogers, Greg Hutchinson, Joe Magnarelli, Michele Corcella e dal direttore artistico Lucio Ferrara. Alcuni allievi della scuola saranno inoltre selezionati per suonare ad Orsara nel corso del festival estivo. Il Pentagramma offrirà invece una borsa di studio ad un gruppo di allievi, scelti dalla direzione dei seminari, che si esibiranno in concerti da ospitare a Bari e dintorni nell’autunno 2013.

“Sono molto soddisfatto di questa collaborazione tra due realtà pugliesi che con qualità, capacità e lavoro, seguendo scelte stilistiche simili hanno dimostrato che si può fare didattica nella nostra regione ad altissimi livelli”, sottolinea Lucio Ferrara.

“Questa collaborazione rappresenta l’incontro tra organizzazioni accomunate dallo stesso spirito di divulgazione della musica jazz tra i giovani e non solo”, ribadisce il direttore del Pentagramma Guido di Leone. “Questa partnership, non solo offrirà un’importante occasione di crescita musicale e umana, ma premierà gli studenti più meritevoli dando loro la possibilità di esibirsi ed esprimere la propria arte”.

Quella con il Pentagramma è un’altra collaborazione importante che si aggiunge a quelle già attive sul piano nazionale e internazionale con il Jazz Club della Cantina Bentivoglio di Bologna e l’Italian Jazz Days di New York.

Dal 6 all’11 maggio gli allievi dei seminari di Orsara vincitori della borsa di studio 2012 (Joanna Majoko voce, Giovanni Agosti piano, Sabrina Damiani contrabbasso, Francesco Alemanno batteria) saranno protagonisti a Bologna nello storico jazz club. Per il terzo anno consecutivo tornerà invece la New York Experience, iniziativa che prevede la selezione di alcuni allievi dei seminari che avranno la possibilità di esibirsi a New York nell’ambito dell’Italian Jazz Days previsto in autunno 2013.

Quello di Orsara è il Summer Camp più economico d’Italia unito ad una qualità artistica e didattica elevata: rapporto qualità/prezzo imbattibile.

 

Le iscrizioni ai workshop sono aperte.

Per partecipare è sufficiente compilare il form presente sul sito www.orsaramusica.it.

Contatti

Info corsi, didattica, iscrizioni:

seminari@orsaramusica.it

Info su vitto e alloggio:

3284815505

Ufficio stampa

Società Cooperativa Coolclub

Piazza Baglivi 10, Lecce

Tel e Fax: 0832303707 – 3394313397

ufficiostampa@coolclub.it

Commenti