Archive for Fonti rinnovabili

La convenienza dell’impianto fotovoltaico

Installare oggi un impianto fotovoltaico, vuol dire investire sul proprio futuro. In meno di dieci anni il rientro economico è pressoché raggiunto. Un vantaggio economico garantito dall’energia prodotta. L’energia solare è pulita, è inesauribile, ed è fruibile da tutti in quanto gratuita. Il futuro dell’energia quindi è rappresentato dal fotovoltaico. E’ una tecnologia che trasforma l’energia solare in elettrica. Come? La radiazione solare si trasforma in corrente di elettroni. Questa conversione avviene all’interno di una cella fotovoltaica. E’ costituita essenzialmente da piccole lastre composte sempre da materiale semiconduttore. In genere si utilizza il silicio.

L’energia che viene prodotta dal fotovoltaico, si accumula nelle ore diurne per esser poi, sfruttata anche di notte. Gli impianti, si caratterizzano in due principali categorie, le quali si differenziano tra loro, per il tipo di accumulo utilizzato: la prima categoria è rappresentata dai fotovoltaici ad isola. In questi impianti, nei quali non è possibile sfruttare la rete elettrica e che è possibile trovarle in vecchie case di campagna o comunque in luoghi isolati, l’accumulo avviene mediante l’utilizzo di batterie. L’altra categoria è quella dei fotovoltaici in rete: utilizzati nelle città e negli agglomerati, la corrente continua viene trasformata in corrente alternata, in modo tale da poter essere prelevata in qualsiasi momento. In questo caso è la rete stessa funge da accumulatore.

Fra le tante energie rinnovabili, il fotovoltaico è di certo quella in maggior espansione ed anche la più apprezzata. Il motivo è facilmente spiegabile, in quanto è fortemente sostenuta, ormai da molti anni, da diversi governi di tanti paesi, i quali, continuamente, promuovono iniziative di sostegno, erogando incentivi utili alla sua maggior diffusione. Tutto ciò ha gettato le basi per un’imponente e costante crescita. I vantaggi sono davvero innumerevoli, primo fra tutti quello rappresentato dall’inesauribilità della fonte. Altri vantaggi sono dati dalla loro semplicità, in quanto non consistono di componenti movibili; i costi di manutenzione sono pressoché inesistenti o comunque molto bassi ed essendo modulari, è possibile realizzarli per qualsiasi esigenza. Inoltre a differenza di altre fonti energetiche, il fotovoltaico è capace di produrre energia senza l’utilizzo di gas serra, evitando tra l’altro l’emissione in atmosfera di anidride carbonica.

Anche l’impatto ambientale è praticamente nullo, in quanto i pannelli modulari si integrano alla perfezione anche architettonicamente. La durata media dei pannelli è lunga, si avvicina ai 30 anni ed una volta che il prodotto ha terminato il suo ciclo di vita, si trasforma in rifiuto speciale e come tale deve essere adeguatamente trattato.

Commenti

ENEL GREEN POWER: ENTRA IN ESERCIZIO UN NUOVO PARCO EOLICO DA 18 MW IN ANDALUSIA

L’impianto di “Padul”, situato nella provincia di Granada, produrrà, a regime, oltre 37 milioni di kWh all’anno.
Enel Green Power ha collegato alla rete un nuovo parco eolico da 18 MW in Andalusia, che prende il nome di “Padul” dal comune vicino Granada nel quale è ubicato. L’impianto produrrà, a regime, oltre 37 milioni di kWh all’anno.
L’energia “pulita” prodotta dalle 9 turbine da 2 MW ciascuna di Padul eviterà ogni anno l’emissione in atmosfera di circa 28 mila tonnellate di CO2, con un risparmio di circa 14 mila tonnellate equivalenti petrolio (TEP).
Il nuovo parco eolico va ad aggiungere capacità rinnovabile ai 219 MW di Enel Green Power già operativi nella comunità autonoma dell’Andalusia e ai 1.828 MW totali di Spagna e Portogallo.
“Stiamo completando l’installazione di impianti già inseriti nel Pre registro, in accordo con il nostro piano industriale. Padul è uno degli ultimi impianti previsti – ha dichiarato Francesco Starace, Amministratore delegato di Enel Green Power. “Stiamo rispettando i tempi stabiliti per l’installazione degli impianti residui e siamo soddisfatti dei progressi”.
Enel Green Power è operativa in Spagna e Portogallo attraverso Enel Green Power España (EGPE), di cui Enel Green Power detiene il 60% ed Endesa il 40% del capitale.
Enel Green Power
Enel Green Power è la Società di Enel interamente dedicata allo sviluppo e gestione delle fonti rinnovabili in Italia e nel mondo. La Società ha prodotto, nel 2011, 22,5 miliardi di kWh da acqua, sole, vento e calore della terra, sufficienti a soddisfare i consumi di oltre 8 milioni di famiglie e ad evitare l’emissione in atmosfera di oltre 16 milioni di tonnellate di CO2. Enel Green Power è leader mondiale di settore grazie a un mix di tecnologie ben bilanciato e a un load factor superiore alla media del settore. La Società ha una capacità installata di oltre 7.500 MW che includono eolico, solare, idroelettrico, geotermico e biomasse. Attualmente EGP gestisce oltre 680 impianti operativi in 16 paesi in Europa e nel continente americano.

Commenti

Sistemi energetici e fonti rinnovabili

Il settore energetico è da sempre un settore in cui le frequenti innovazioni tecnologiche e le problematiche ambientali sono elementi di traino della continua evoluzione.

I sistemi energetici sono diversi e la loro scelta varia in base a molteplici fattori: si passa da un sistema energetico tradizionale a sistemi energetici con fonti rinnovabili, fino ad arrivare ai sistemi energetici innovativi che utilizzano le ultime scoperte scientifiche ed innovazioni tecnologiche.

Milano Energia Srl è una società di full service energetico che opera con successo e rispetto dell’ambiente da venticinque anni, attraverso la progettazione, realizzazione e gestione di impianti tecnologici che rispondono pienamente a tutte le esigenze del cliente.

 

Milano Energia Srl è in grado di fornire un eccellente servizio sia in fase di progettazione che di realizzazione di sistemi energetici. Nello specifico i servizi offerti:

ü  Sistema energetici tradizionali

ü  Sistema energetici con fonti rinnovabili

ü  Sistemi energetici innovativi

ü  Servizi di diagnosi energetica

Molti sono gli impianti realizzati negli ultimi venticinque anni, tra cui:

ü  Centrali termiche con generatori ad alto rendimento

ü  Impianti solari termici e fotovoltaici

ü  Sistemi di cogenerazione

ü  Impianti di teleriscaldamento attraverso società di scopo

 

Nella sede di Piazzale Maciachini 9 a Milano è possibile richiedere tutte le informazioni del caso per la scelta del proprio impianto energetico.

 

I vantaggi derivanti dallo scegliere Milano Energia Srl sono molteplici: Milano Energia Srl riesce a soddisfare le richieste dei suoi clienti grazie ad un grande know-how sviluppato attraverso la realizzazione e gestione di circa 200 impianti di produzione e trasformazione energetica al servizio di oltre 15.000 unità abitative, edifici industriali e commerciali, centri servizi per lo sport e la ricreazione, teatri.

Al fine di comprendere meglio i vantaggi concreti dello scegliere le Milano energia Srl, l’azienda invita tutti gli interessati a visitare il sito web www.milanoenergia.com.

Commenti

PIU’ ‘SOLE’ IN RETE DAI TETTI ITALIANI CON I NUOVI IMPIANTI DI ENEL GREEN POWER E DI ESSE

Sei i nuovi impianti “rooftop” messi in esercizio da EGP in Abruzzo e Molise, per una capacità installata di circa 4 MW, mentre ESSE – la joint venture paritetica tra EGP e Sharp – avvia in Campania due impianti per 1,5 MW, sempre su tetto
Grazie all’entrata in esercizio dei sei nuovi impianti, la capacità installata totale di EGP nel solare sale a oltre 140 MW.
Enel Green Power consolida la sua posizione sul mercato fotovoltaico in Italia con l’entrata in esercizio di sei nuovi impianti su tetto situati tra Abruzzo e Molise, mentre Esse – la joint venture paritetica con Sharp – ne avvia due in Campania. Grazie all’entrata in esercizio dei nuovi impianti la capacità installata totale di EGP nel solare sale a oltre 140 MW.
I quattro impianti di Termoli, in provincia di Campobasso in Molise, hanno una capacità installata totale di oltre 2,3 MW, mentre quello di Casoli, in provincia di Chieti, e quello di Nocciano in provincia di Pescara, entrambi in Abruzzo, hanno una capacità installata totale di 1,5 MW circa.
L’entrata in esercizio di questi nuovi impianti su tetti di capannoni industriali che, a regime, produrranno più di 4,5 milioni di kWh, eviterà l’emissione in atmosfera di oltre 2.300 tonnellate di CO2 all’anno.
ESSE – la joint venture paritetica tra EGP e Sharp per lo sviluppo del fotovoltaico nell’area del Mediterraneo – ha messo in esercizio due impianti per complessivi 1,5 MW circa di capacità installata. Si tratta degli impianti di Colbuccaro (Acerra 2) e Montegranaro (Acerra 1) entrambi in Campania. Gli impianti realizzati sui tetti di 8 capannoni agricoli, produrranno annualmente più di 1,8 milioni di kWh, evitando così l’emissione in atmosfera di oltre 900 tonnellate di CO2 all’anno. Gli impianti sono stati realizzati utilizzando i moduli a film sottile prodotti dalla fabbrica catanese della 3Sun, la joint venture paritetica tra Enel Green Power, Sharp e STMicroelectronics.
Con l’entrata in esercizio dei due nuovi impianti, la capacità installata dalla jv sale a oltre 20 MW.

Commenti

Auto elettriche: scattano gli incentivi per il 2013

È stato approvato qualche giorno fa il Decreto Sviluppo che prevede lo stanziamento di incentivi statali per l’acquisto di auto a basso impatto ambientale (auto elettriche, ibride, a Gpl, a metano, a biometano, a biocombustibili e a idrogeno). Se ne era già parlato per il 2012, ma gli incentivi partiranno solo a gennaio 2013 con una pianificazione annuale fino al 2015.

Proprio qualche giorno fa si è svolto a Milano un incontro dal titolo “Una scossa alla città” incentrato sui temi della mobilità sostenibile. Ma cosa ne pensano gli italiani?

Sempre più dati confermano il calo della vendita di automobili in Italia: meno sono le auto in circolazione, meno sono le seconde auto per famiglia e meno sono quindi le auto acquistate, mentre sembrano in aumento quelle rottamate. Durante il convegno è stato quindi messo in luce che gli italiani considerano l’auto elettrica o ibrida, una valida alternativa alle automobili di vecchia generazione, sia in una visione di maggior rispetto per l’ambiente (e quindi una miglior vivibilità delle città), sia per un reale risparmio sull’acquisto di carburanti.

Purtroppo però il dato non sembra riflettersi sui reali acquisti: ad oggi poche sono le auto ibride vendute e ancora meno quelle elettriche. La causa principale risiede nel prezzo, ancora troppo alto, delle auto di nuova generazione. Ecco perchè più di un italiano su tre si dice d’accordo con gli incentivi verso le auto a basse emissioni e pensa di approfittarne non appena disponibili.

Ma vediamo nel dettaglio il piano incentivi presentato nel nuovo Decreto Sviluppo.

A partire da gennaio 2013 saranno stanziati in tutto 140 milioni di euro, suddivisi in 50 milioni per il 2013 e 45 milioni per il 2014 e il 2015.

L’incentivo al singolo, verrà corrisposto in base alla quantità di emissioni della nuova auto acquistata per un massimo di 5000 euro (per autovetture da 0 a 50 g/km di CO2).

Gli incentivi non saranno totalmente erogabili verso privati cittadini perchè il 70% sarà destinato a taxi, veicoli commerciali e auto aziendali con il vincolo di rottamare un vecchio veicolo (immatricolato almeno 10 anni fa). Vincolo che non sussite invece per quel 30% destinati ai privati.

L’abbassamento sostanziale degli incentivi che erano stati previsti nel 2012 e la cifra che andrebbe a “scontare” l’acquisto di una nuova auto (considerata poca cosa dalla maggior parte degli interessati, visto che un’auto elettrica costa circa 30.000 euro), nonché il vincolo di rottamazione imposto alle aziende, non hanno convinto molti degli addetti ai lavori che considerano la manovra insufficiente.

Ciò nonostante si tratta di un primo passo verso una mobilità maggiormente sostenibile e l’augurio è che gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche o a basse emissioni di CO2 non rimangano isolati in questo panorama di cambiamento delle abitudini di spostamento degli italiani.

Il mercato dell’auto e quello delle auto elettriche in particolare, sembrano ancora sostanziamente in una fase di immobilità. Nonostante questo molte sono le case automobilistiche che negli ultimi anni hanno investito in tecnologia per mettere a punto modelli sempre più ecocompatibili e anche Enel, come primo fornitore energetico, si è attivata firmando un accordo con Nissan per la promozione di un pacchetto comprendente l’cquisto di una vettura elettrica e la fornitura casalinga di elettricità necessaria per la ricarica presso il proprio garage.

Le iniziative quindi non mancano e, sebbene gli incentivi siano una necessità, dovranno essere pianificate anche le infrastrutture adeguate, una riorganizzazione della mobilità cittadina e una maggior consapevolezza personale e collettiva. La strada per la mobilità sostenibile oggi più che mai sembra l’unica percorribile, sia per una ripresa dei mercati dell’auto e del suo indotto sia, soprattutto, per dare un futuro alle nostre città rendendole più a misura d’uomo, come già altre realtà europee sono riuscite a fare.

Assicurazioni on line Dialogo

 

Commenti

Energie rinnovabili, informiamoci su energiachiara.it

Negli ultimi anni si fa un gran parlare di energie rinnovabili, energia fotovoltaica, impianti e pannelli solari. Orientarsi in questo nuovo mondo, ancora poco conosciuto può essere faticoso per chi non se ne intende. Energiachiara.it ha deciso di ampliare il proprio servizio per comprendere anche queste nuove fonti energetiche.
Contribuire alla tutela e alla salvaguardia dell'ambiente sta diventando, per fortuna, l'obbiettivo di molti consumatori. Si può iniziare con le azioni più semplici, come ad esempio contribuire a fare una corretta raccolta differenziata. Purtroppo però, una buona parte delle sostanze che inquinano maggiormente l'atmosfera sono proprio quelle derivate dal nostro sfruttamento energetico. Energia elettrica, gas di scarico delle automobili, riscaldamento per le nostre case, sono i fattori contribuiscono i maniera rilevante ad inquinare l'atmosfera. Allora, per le persone più attente alla tutela dell'ambiente, la raccolta differenziata non è più sufficiente, si cercano nuovi mezzi per aiutare il nostro pianeta.
Da qualche anno, infatti, si stanno diffondendo sempre di più l'installazione e l'utilizzo di sistemi fotovoltaici, che permettono di generare l'energia elettrica necessaria utilizzando semplicemente i raggi del sole.
Si tratta di particolari pannelli che sono in grado di trasformare i raggi solari in energia elettrica, e che possono essere installati con facilità in ogni casa, sul tetto e comunque nelle aree a maggiore esposizione solare.
Questo permette agli abitanti della casa di essere quasi completamente autonomi nella produzione dell'energia elettrica.
Anzi, molto spesso, soprattutto nei mesi estivi, quando il sole è più forte, la produzione di energia eccede le necessità della casa ed è quindi possibile vendere l'energia prodotta perché possa essere utilizzata da altri.
L'investimento iniziale che si deve affrontare per installare i pannelli fotovoltaici viene quindi ammortizzato in breve tempo, se si somma il risparmio effettivo sulle bollette al guadagno derivato dalla vendita di energia.
Con energiachiara.it sarete guidati nel vostro percorso. Basterà inserire il cap e il consumo annuo per ottenere una serie di informazioni importanti per il vostro impianto.
Il sistema garantito di energiachiara.it vi fornirà gratuitamente informazioni come la superficie necessaria per creare l'impianto, il costo che dovrete sostenere per la sua creazione ma anche il risparmio effettivo e il guadagno che ne ricaverete. Vengono indicati inoltre il tempo necessario per ammortizzare completamente l'impianto e la quantità di CO2 che risparmierete all'ambiente.
Inoltre energiachiara.it vi fornisce le informazioni per due tipi di impianti, quelli posizionato sul tetto e quello posizionato a terra.
Dopo questa prima serie di dati potrete richiedere un preventivo gratuito. Insomma, energiachiara.it vi segue passo passo, dalle prime informazioni di base alla nascita vera e propria del vostro impianto fotovoltaico.

 

Autore: energiachiara.it

Commenti

Tutto sulle Energie rinnovabili

Si sente spesso parlare di energie rinnovabili ma di cosa si tratta realmente? Quando si parla di energie rinnovabili si parla di tutte quelle energie naturali che sono già presenti intorno a noi e che sono energie che non hanno mai fine, che possono essere sfruttate come meglio desideriamo perché si rigenerano continuamente. Le energie rinnovabili più comuni sono il calore del sole, la potenza del vento, il calore della terra, energie che grazie alle nuove tecnologie possono aiutarci a creare energia elettrica e acqua calda per le nostre abitazioni, per le piccole imprese e per le grandi aziende in modo del tutto pulito. Che cosa significa creare energie pulita? Significa come prima cosa diventare in parte o del tutto indipendenti dalla rete pubblica dell'energia con l'opportunità quindi di far calare notevolmente il valore delle nostre bollette a fine mese e di ottenere un grande risparmio economico. Significa in secondo luogo la possibilità di dare una mano all'ambiente in cui viviamo in quanto si va ad eliminare ogni forma di spreco ma anche ogni forma di inquinamento. Due lati di una stessa medaglia entrambi davvero positivi che possono cambiare del tutto le nostre vite, due lati che insieme possono fare di questo mondo un luogo sicuramente molto più vivibile.
L'energia del sole è senza dubbio l'energia rinnovabile più utilizzata soprattutto perché è quella più semplice da sfruttare. Per trasformare l'energia del sole in acqua calda oppure in energia elettrica è più che sufficiente infatti essere in possesso di un impianto a pannelli solari che catturano l'energia e la trasformano, pannelli solari che oggi sono davvero efficienti ed innovativi e che riescono anche ad integrarsi alla perfezione alle nostre architetture.
È in notevole aumento anche lo sfruttamento dell'energia eolica soprattutto perché oggi vengono realizzati dei mini impianti adatti alle abitazioni, impianti di piccole dimensioni che hanno anche dei prezzi davvero contenuti. Più difficile trovare impianti ad energia geotermica anche se la loro efficienza deve comunque essere considerata eccellente.
D'accordo, gli impianti a risparmio energetico ci fanno ottenere un grande risparmio in bolletta oltre ad essere una scelta green ma come riuscire a far fronte a tutte le spese iniziali per la loro installazione? In realtà queste spese sono molto più leggere di quanto potrebbe sembrare a prima vista perché sono disponibili dei finanziamenti green che ci permettono di effettuare il pagamento a rate e perché lo stato ha previsto degli incentivi che ci aiutano in questa impresa. Grazie agli incentivi e grazie alla vendita dell'energia in eccesso, l'energia prodotta cioè che noi non utilizziamo, possiamo ripagare il nostro impianto in poco tempo e riuscire così a far fronte a questa spesa non è un'impresa impossibile.

Autore: energiarinnovabile.org

Commenti

Preventivofotovoltaico.com, per sapere qualcosa di più sui pannelli solari fotovoltaici

Se la tua anima verde e la curiosità ti hanno spinto a porti qualche domanda in più sull’idea di come poter installare un impianto fotovoltaico per l’alimentazione della tua abitazione, allora, non perdere più tempo con le megabollette dell’elettricità, piuttosto, vai sul sito Preventivofotovoltaico.com e scopri tutti i vantaggi derivanti. La vita di oggi sta diventando sempre più cara e, quando si parla di stangante e nuove tasse in arrivo sull’energia, non si fa altro che alimentare le proprie preoccupazioni: allora, se anche tu ti sei stancato di continuare a subire gli effetti delle stangate dell’elettricità, scegli un sistema di produzione energia davvero pulito, come quello offerto da un impianto fotovoltaico.

Compilando il modulo messo a disposizione sul portale Preventivofotovoltaico.com, dove sono richiesti nome, cognome, e-mail, città, telefono e tipo di impianto che si desidera installare – tutti i tuoi dati saranno trattati secondo la legge sulla privacy – potrai essere contatti in pochissimo tempo da un competente ed affidabile professionista attivo nel settore fotovoltaico. In questo modo, potrai venire a conoscenza di un preventivo dettagliato per la realizzazione di un impianto fotovoltaico, conoscendo nel dettaglio quali incentivi per il fotovoltaico si possono ottenere secondo il Conto energia e quanti pannelli solari fotovoltaici si possano sistemare sul tuo tetto.

La soluzione che ti verrà proposta potrà anche esser adottata per la tua azienda: difatti, Preventivofotovoltaico.com permette sia ai privati che alle aziende di ottenere tutte le informazioni necessarie per la realizzazione di un sistema di energia pulita ricavata dal sole, una grande fonte rinnovabile. Anche in questo caso, potrai beneficiare di interessanti incentivi per il fotovoltaico che sono prestabiliti dal Conto Energia, programma europeo che per l’appunto si occupa dell’incentivazione di un intero impianto di pannelli solari fotovoltaici. Una volta che i pannelli fotovoltaici sono stati sistemati sul tetto di casa o dell’azienda, avrai nel tuo edificio due contatori separati: il primo avrà la funzione di segnalare quanta energia è stata prodotta grazie all’energia solare, mentre che, il secondo sarà come un tradizionale contatore del consumo energetico e, dunque, segnerà i chilowatt consumati

Naturalmente, sarai tu a scegliere il tuo impianto di pannelli solari fotovoltaici, poiché oggigiorno ne esistono di ben tre tipologie: la prima riguarda l’impianto fotovoltaico su edifici, quelli integrati con caratteristiche davvero particolari e, infine, quelli a concentrazione. Insomma, non ti resta altro che visitare il sito Preventivofotovoltaico.com, compilare in tutte le sue parti il modulo messo a disposizione ed attendere di essere contattato da un operatore. Riceverai tutta l’assistenza e l’attenzione di un professionista dell’impianto fotovoltaico. Finalmente, potrai dire anche tu che la tua energia è verde, non inquina e soprattutto ti fa risparmiare e viver meglio senza la preoccupazione dell’arrivo di una nuova stangata sulla bolletta dell’elettricità.

 

Autore: Stefano Giacinti

Commenti

Da maggio 2012 aumento del 4,3% sulla bolletta della luce. Come fare?

Ad affermarlo è l’Authority per l’energia: a maggio 2012 ci sarà un ulteriore rincaro sul costo dell’energia pari al 4,3% per i contratti di maggiore tutela, ovvero utenze domestiche e clienti in bassa tensione, dunque un sostanziale aumento di 21,44 euro all’anno per le famiglie e per le piccole imprese.

Si tratta di “oneri generali di sistema” (componente A3) e “oneri aggiuntivi”, questi ultimi pare servano a finanziare i fondi per le rinnovabili. Secondo Bortoni, presidente dell’Authority, “il decisore pubblico ha avviato un processo per una rinnovata programmazione degli incentivi, in un percorso di coerenza generale per contemperare la sostenibilità delle bollette con i legittimi interessi dei soggetti attivi nella green economy”.

D’accordo con lo sviluppo della sostenibilità ambientale, sta di fatto che siamo a quasi 20 centesimi di euro per kilowattora, dunque serve necessariamente ridurre i consumi se si vuole tenere sotto controllo la spesa e non ritrovarsi una bolletta bimestrale così salata da credere che sia per tutto l’anno. 

Arredoluce può offrire qualche consiglio concreto per far fronte a tali ingerenze sull’economia domestica delle famiglie, resta però indubbio che la prima cosa da fare è adottare abitudini diverse e prestare attenzione a piccole cose a cui prima forse non si dava importanza.

Il primo passo da compiere per raggiungere un notevole abbattimento dei costi sull’energia è la sostituzione delle lampadine tradizionali con lampade a risparmio energetico. In particolare, Arredoluce consiglia l’impiego di lampade led, le quali hanno un livello di consumo tra i più bassi rispetto ai sistemi di illuminazione e permettono altresì di creare effetti di luce originali e perfettamente adatti al design moderno.

Sullo Shop on line di Arredoluce è disponibile un ampio catalogo di lampade e faretti led ad alta efficienza delle migliori marche come Philips e Osram, adattabili a qualsiasi impianto, nonché meravigliosi esempi di stile e di design, come la lampada da tavolo Talak Led Corpo firmata da Artemide, ed innovative soluzioni per l’illuminazione degli esterni, come Sky Led Fotovoltaico di Luceplan. 

Commenti

Post Salone 2012: Manufacturing, Making, Fabbing, Open Design, 2.0.

Si è chiusa il 22 aprile la sei giorni del Salone del Mobile 2012, il grande evento milanese dedicato al Design in tutte le sue forme: Euro Cucina, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Salone Internazionale del Bagno e Salone Satellite, dedicato ai giovani designer esordienti.

A 51 anni dalla sua prima edizione, il Salone del Mobile resta un punto di riferimento internazionale dell’intero settore Arredamento e mostra le ultime idee prodotte dalle menti creative dei più importanti designer al mondo, dalle più tradizionali alle più rivoluzionarie.

La sfera del self e lo spazio living vengono trattati tenendo sempre più in considerazione fattori inerenti la vita vera delle persone in carne ed ossa: è finito il tempo dell’oggetto d’arredo a sé stante, frutto esclusivo di un’estetica sempre più astratta e sempre meno funzionale; oggi, lo vediamo all’Expo più importante in Europa per quanto riguarda la costruzione dello spazio abitativo, non solo si punta alla razionalizzazione degli ambienti attraverso una concezione di puro utilizzo dello spazio ma si dà anche valore a forme di risparmio, a livello di materiale, energia e superficie, mai pensate prima.

La crisi da questo punto di vista sembra avere sortito anche degli effetti collaterali se non proprio positivi quanto meno propositivi: basti pensare all’idea geniale, questa volta tutta italiana, del “fabbing” ovvero la progettazione e la realizzazione dell’oggetto d’arredo a partire dalle stampe digitali in 3D.

Si tratta del progetto messo a punto da un gruppo di designer e artigiani lombardi AA+ nell’ambito di Analogico/Digitale, nel quale si compie un’ottimizzazione di processi produttivi con la conseguente abolizione del materiale di scarto nonché la possibilità di auto-prodursi l’oggetto con pochi mezzi.

Siamo all’alba dell’Open Design e Domus, che nel 1965 aveva pubblicato il primo report sul Salone di Milano, non ha mancato anche questa volta di raccogliere e rimetabolizzare l’esperienza più innovativa promuovendo un contest internazionale di design open-source, Autoprogettazione 2.0.

Arredoluce trae suggerimento da questi grandi eventi internazionali per rinnovare il proprio catalogo di proposte, in modo tale da essere sempre all’avanguardia dei tempi anche quando questi prevedono svolte e cambi di direzione rispetto a quanto ci ha fin ora abituati: non solo bellezza, eleganza, raffinatezza e design esclusivo, ma anche risparmio energetico, funzionalità, basso consumo e, perché no? self made!

Lampade a risparmio energetico, lampade fluorescenti, lampade a led per sistemi di illuminazione originali, personalizzati, ecologici ed economici. Tutto questo è disponibile sul sito e-commerce shop.arredoluce.eu.

Commenti